OnePlus 6 e Face Unlock: basta una foto stampata per eludere il sistema di sicurezza

Da quando Apple ha introdotto il Face Unlock grazie al suo bestseller iPhone X, questo sistema di riconoscimento biometrico è diventato immediatamente uno degli argomenti più discussi anche tra gli utenti Android, che hanno potuto assistere all’arrivo di funzioni di sblocco simili su diversi top di gamma, tra i quali non poteva ovviamente mancare OnePlus 6.

Il nuovo terminale Android della casa cinese si troverebbe proprio in queste ore al centro di un acceso dibattito, per via della “debolezza” del suo sistema di riconoscimento facciale. OnePlus 6, a quanto pare, può essere addirittura essere tratto in inganno da una fotografia stampata, come dimostrato da un utente Twitter che ha pubblicato un video in cui riesce ad avere la meglio sul controllo di sicurezza, sbloccando il suo smartphone con una semplice foto in bianco e nero.

Il risultato è sicuramente interessante, e riapre la discussione sull’efficacia del Face Unlock per dispositivi Android. Proprio per via di questa incertezza, i produttori spesso avvertono i propri utenti a chiare lettere: è bene associare al Face Unlock altri sistemi di sicurezza, dal momento che il riconoscimento facciale è una tecnologia in via di perfezionamento, e può rivelarsi non così precisa come si penserebbe.

Il problema viene accentuato, su OnePlus 6, dalla presenza di un obiettivo fotografico frontale incapace di differenziare una superficie piatta e una tridimensionale, come invece avviene su alcuni device della Mela in cui è stato implementato un proiettore IR in grado di rilevare la presenza di un viso reale e non di una semplice fotografia.

Un vero e proprio colpo basso per la sicurezza del nuovo flagship di OnePlus, quindi: basteranno i soli aggiornamenti software a rendere il Face Unlock più sicuro?

via