Facebook violato dagli hacker, colpiti 50 milioni di utenti

Molti utenti si sono accorti di una situazione un po’ strana quando hanno tentato di aprire Facebook, sia da PC che dal telefono. Il social network più famoso al mondo ha infatti chiesto a molti suoi account di reinserire le proprie credenziali per ottenere l’accesso. Un fatto che ha lasciato abbastanza sorpresi, tanto che in molti si sono riversati sui forum per chiedere lumi sull’accaduto.

La questione è stata presto chiarita. Facebook ha infatti dichiarato di aver scoperto una falla in termini di sicurezza molto pericolosa e di aver provveduto a risolverla. In sostanza, alcuni hacker hanno avuto accesso agli account di circa 50 milioni di utenti servendosi dei token rilasciati con la funzione che da modo ad ogni utente di vedere un’anteprima del suo profilo, ovvero come viene visto da una persona che non abbiamo tra gli amici. Come affermato dallo stesso colosso di Mark Zuckerberg, si tratta di una delle violazioni più gravi mai subite dal social network per eccellenza.

Facebook ha subito provveduto a resettare i token dei circa 50 milioni di utenti interessati, agendo anche per altri 40 milioni di profili per sicurezza. Non solo: la piattaforma ha anche temporaneamente disattivato l’opzione, in attesa di studiare a fondo l’accaduto e capire se ci sono altri problemi, verificando anche quali sono le informazioni di cui gli hacker sono riusciti a impossessarsi.

fonte

Roberto Naccarella

Giornalista pubblicista, 32 anni, ho sempre avuto una grande passione: scrivere. Mi piace lo sport, seguo la politica, amo la musica. Diffido di ogni forma di elitarismo. Sono nato il giorno di San Patrizio e mi sento un pò irlandese.