Xiaomi Pocophone F1 supera il test di JerryRigEverything (ma occhio ai graffi)

Xiaomi Pocophone F1 è senz’altro uno dei telefoni più interessanti lanciati negli ultimi mesi. La casa di Pechino, che sta vivendo un’ascesa senza ostacoli anche nei vari mercati internazionali, ha da poco presentato il primo smartphone del suo nuovo marchio: il riscontro da parte degli utenti (e degli esperti del settore) è stato subito positivo.

Ma oltre al bel design e alle buone specifiche tecniche, ciò che suscita un certo interesse è sapere se Xiaomi Pocophone F1 può essere considerato un buon prodotto anche in termini di resistenza. Specie perchè è realizzato con una scocca in plastica. Ecco perchè Zack, il noto YouTuber del canale JerryRigEverything, ha deciso di torturare un pò questo top di gamma “low-cost”. Il risultato finale è più che buono, anche se è emersa qualche piccola criticità.

Lo smartphone non ha niente da temere sia per quanto riguarda il vetro, che è un Gorilla Glass, sia sul retro (in policarbonato): tuttavia, per sicurezza, meglio tenere il telefono distante da tutti gli oggetti che potrebbero causare dei graffi. Il test più importante, ovvero il temutissimo “bend test”, ci dice che la scelta di utilizzare la plastica per le cornici di Xiaomi Pocophone F1 si è rivelata azzeccata, dato che il telefono riesce a piegarsi senza compromettere la struttura. Tuttavia anche la plastica è soggetta ai graffi: meglio utilizzare una cover per non avere spiacevoli sorprese, e nella scatola ce n’è già una inclusa.

Roberto Naccarella

Giornalista pubblicista, 32 anni, ho sempre avuto una grande passione: scrivere. Mi piace lo sport, seguo la politica, amo la musica. Diffido di ogni forma di elitarismo. Sono nato il giorno di San Patrizio e mi sento un pò irlandese.