Google Assistant batte Siri, Alexa e Cortana: è il miglior assistente virtuale

Google Assistant, l’assistente vocale basato sull’intelligenza artificiale che si trova sugli smartphone Android e sugli smart speaker Google Home, è il miglior assistente virtuale in assoluto. Questo ha evidenziato una nuova ricerca condotta da Loup Ventures, che ha effettuato un test su ciascun assistente per verificare chi è più in grado di comprendere i bisogni degli utenti. Il test si basava sul porre delle domande a ciascuno dei 4 concorrenti e verificare la capacità di ognuno di capire la domanda e rispondere correttamente ad essa.

Le domande hanno riguardato 5 temi: il locale, la navigazione, il commercio, l’informazione e i comandi. Google Assistant è stato l’unico a capire il 100% delle domande poste. Siri di Apple ha capito il 99,6% delle domande, Alexa di Amazon si è assestata sul 99% e Cortana, che è risultata la meno efficiente nel test, ha ottenuto un punteggio del 99,4%. fra tutte le domande, Google Assistant è stato in grado di rispondere correttamente all’87,9%, Siri ha registrato il 74,6% di risposta corretta, Alexa il 72,5% e Cortana un deludente 63,4%.

I test sono stati effettuati dagli smart speaker Google Home, HomePod ed Echo, non dagli smartphone. Rispetto allo scorso anno però, gli altri assistenti virtuali sono riusciti a recuperare qualche punto rispetto all’eccellente Google Assistant, un chiaro segno dell’impegno delle relative case produttrici nel settore AI. Vedere questi risultati è sicuramente rallegrante, dato che tutto ciò può solamente andare a vantaggio del consumatore finale.

via: GizChina

Michele Ingelido

Sono Michele Ingelido, un blogger che lavora nel settore tecnologico da anni. Da perito tecnico mi definisco non solo un incurabile fanatico della tecnologia, ma anche un profondo estimatore di tutto ciò che intelligentemente crea innovazione, specie se in modo anticonformista e controcorrente… Un po’ come il Rock ‘n Roll! E-mail for any request: [email protected]