Home » App & Gaming » EA Sports forse cambierà il nome a FIFA: ecco il motivo
fifa 22

EA Sports forse cambierà il nome a FIFA: ecco il motivo

di Roberto Naccarella

Il celebre e storico gioco FIFA potrebbe presto cambiare nome, proprio come accaduto con PES che è diventato ufficialmente eFootball. Sta riflettendo proprio su questo aspetto EA Sports, soprattutto in seguito alla richiesta di un aumento della licenza da parte dell’organo internazionale. Come riporta Sky, infatti, le trattative per il rinnovo del contratto tra la FIFA ed Electronic Arts non sembrano andare affatto bene. Pertanto, l’ipotesi che dopo il Mondiale in Qatar il videogioco cambi nome è tutt’altro che irreale.

D’altronde, già la scorsa settimana era suonato un campanello d’allarme direttamente dal presidente esecutivo e direttore generale della software house con sede in California. In una lettera del 7 ottobre, ad una settimana esatta dal lancio di FIFA 22, Cam Weber aveva espressamente dichiarato che Electronic Arts stava ragionando sull’opportunità di rinominare i propri giochi di calcio. Weber ha precisato che EA Sports stava dando una rispolverata all’accordo riguardante i diritti di denominazione.

Ma quale sarebbe il nodo? Il denaro, ovviamente. Come spiega sempre Sky, la Federazione vorrebbe aumentare il valore dell’accordo decennale, passandolo dagli attuali 150 milioni di dollari all’anno a 250 milioni. Una mossa, quella dell’organo internazionale, dovuta soprattutto alla crescita di Ultimate Team, la modalità di gioco multiplayer che consente ad EA Sports di ottenere introiti molto significativi grazie alle micro-transazioni. Il tutto tenendo conto anche del “boom” degli NFT, con Electronic Arts che potrebbe utilizzare la licenza in tal senso, mentre FIFA vorrebbe procedere da sola in questo nuovo settore. Nel frattempo presso l’EUIPO è stato già depositato un nuovo marchio… Si chiama EA Sports FC.

Fonte

È la settimana del Black Friday! Scopri le ultime offerte tecnologia su Amazon.


Non vuoi più perderti le notizie hi-tech? Seguici su Google News cliccando la stellina!

Potrebbe anche interessarti