Home » Software » Il Giappone prepara la sua criptovaluta basata sullo Yen: arriverà nel 2022
bitcoin

Il Giappone prepara la sua criptovaluta basata sullo Yen: arriverà nel 2022

di Roberto Naccarella

Le criptovalute stanno aumentando sempre di più la loro popolarità, diventando valute mainstream e registrando sia entusiasmi che diffidenze. Ad esempio, El Salvador ha deciso di lanciarsi nel settore delle monete virtuali rendendole valuta legale, mentre altri Paesi come Russia e India hanno manifestato più volte le loro perplessità. Mentre la Cina è totalmente contraria, l’India le accetta a patto che siano statali. Un altro Paese che sembra invece a favore delle criptovalute è il Giappone, che sta realizzando una moneta virtuale basata sullo Yen.

Come riportato da Reuters, infatti, un consorzio strutturato con ben 70 aziende giapponesi avrebbe già programmato il lancio di questa criptovaluta – individuata con la sigla DCJPY – entro il prossimo anno. Tra i sostenitori del progetto figurano anche tre delle banche più grandi del Giappone, a dimostrazione di come gli investimenti su questo fronte siano davvero importanti.

Si tratta di Mitsubishi UFJ Financial Group, Mizuho Financial Group e Sumitomo Mitsui Financial Group, che in una conferenza hanno precisato di aver sposato il progetto già da tempo e di essere al lavoro per arrivare alla realizzazione di un’infrastruttura condivisa che permetterà di arrivare al regolamento dei pagamenti digitali. Per essere più chiari, la DCJPY sarà uno stablecoin, vale a dire la rappresentazione digitale di un asset tradizionale sottostante (in questo caso lo Yen). Già nei prossimi mesi dovrebbe partire la fase di test.

Scopri le ultime offerte tecnologia odierne su Amazon.


Non vuoi più perderti le notizie hi-tech? Seguici su Google News cliccando la stellina!

Potrebbe anche interessarti