Home » Software » UNESCO approva il testo mondiale sull’etica dell’IA: l’ok da 193 Paesi
intelligenza artificiale

UNESCO approva il testo mondiale sull’etica dell’IA: l’ok da 193 Paesi

di Roberto Naccarella

Anche l’Intelligenza Artificiale deve avere un’etica, ed è per questo che l’UNESCO ha voluto adottare quello che viene definito il primo testo mondiale su questo tema molto importante e delicato. Come si legge nella raccomandazione firmata dai 193 stati membri dell’UNESCO, i benefici che possono portare le tecnologie basate sull’intelligenza artificiale sono evidenti, ma le stesse non sono esenti da criticità dal punto di vista etico. L’etica dell’AI può ad esempio essere influenzata dalla soggettività di chi la programma e ciò può rappresentare un pericolo.

Per questo si è voluti arrivare ad un testo dove vengono definiti i principi comuni e i valori che andranno a costruire un’infrastruttura legale dove far sviluppare l’intelligenza artificiale nella maniera corretta. Miglioramenti netti in campo medico e sanitario, ma anche le lotte al cambiamento climatico e il contrasto alla povertà: l’AI si rivela uno strumento preziosissimo su molti fronti, ma solleva anche preoccupazioni in termini di mancata privacy, sorveglianza di massa, un utilizzo improprio da parte delle forze dell’ordine, fino ad arrivare ad una crescita dei pregiudizi.

L’obiettivo è fare in modo che gli algoritmi siano il più possibile trasparenti e intellegibili, in modo tale da non influire sui diritti dell’uomo, sulle libertà fondamentali e sulla democrazia. Lo scopo del testo è quindi aumentare la protezione dei dati, elevare il monitoraggio in termini di protezione ambientale e vietare la sorveglianza di massa.

Fonte

Scopri le ultime offerte tecnologia odierne su Amazon.


Non vuoi più perderti le notizie hi-tech? Seguici su Google News cliccando la stellina!

Potrebbe anche interessarti