Home » Software » Digital Civility Index, la civiltà digitale è migliorata: la situazione in Italia
trasformare android in pc desktop

Digital Civility Index, la civiltà digitale è migliorata: la situazione in Italia

di Roberto Naccarella

Stando agli ultimi dati resi noti da Microsoft, la sicurezza e la civiltà sul web appaiono in aumento rispetto agli ultimi tempi. Il Digital Civility Index, una ricerca che si occupa proprio di esaminare le percezioni sul livello dell’esposizione delle persone ai rischi online tra le diverse fasce d’età, fa emergere un miglioramento di due punti nell’edizione 2022 rispetto ai dati dello scorso anno (dove pure si era registrato un incremento di 3 punti rispetto al 2020).

In testa alla classifica troviamo i Paesi Bassi, seguiti da Germania e Regno Unito. L’Italia è un po’ attardata, ma anche il nostro Paese appare in miglioramento e sale dal dodicesimo al decimo posto. Probabilmente l’incremento della civiltà e della sicurezza è dovuto anche all’aumento di situazioni come smart working e didattica integrata digitale, in seguito alla pandemia di Covid-19: una percezione, in tal senso, che viene evidenziata dall’82% degli italiani. L’89% degli italiani ritiene importante portare avanti programmi di educazione e formazione sui comportamenti corretti da intraprendere sul web per fare in modo che possa essere un luogo sicuro per tutti.

In più, il 76% è a favore dell’abolizione della possibilità di pubblicare contenuti in forma anonima. Microsoft ricorda infine alcuni consigli per utilizzare al meglio internet, ovvero pensare prima di rispondere, interagire con empatia e gentilezza e rispettare ogni differenza, evitando attacchi sul piano personale. L’ultimo consiglio dal Digital Civility Index è aiutare chi è vittima di abusi o atti di crudeltà online. Un nuovo ed efficace modo per farlo in Italia è utilizzare la nuova app YouPol della Polizia di Stato nata per contrastare il cyberbullismo.

Fonte

Scopri le ultime offerte tecnologia odierne su Amazon.


Non vuoi più perderti le notizie hi-tech? Seguici su Google News cliccando la stellina!

Potrebbe anche interessarti