Home » Guide » Guide Tech » Tutti i bonus tecnologia: ecco gli incentivi dello Stato per il 2022
tutti i bonus tecnologia e incentivi stato

Tutti i bonus tecnologia: ecco gli incentivi dello Stato per il 2022

di Michele Ingelido Aggiornato il
Aggiornato il

Per limitare il digital divide e per agevolare i cittadini meno abbienti specialmente in tempi di pandemia, il governo italiano ha messo a disposizione tutta una serie di incentivi statali tra cui anche diversi bonus tecnologia. Tra questi citiamo ad esempio il bonus PC e internet che ha permesso l’acquisto di una connessione e di un computer con uno sconto di ben 500 euro, per il quale tantissimi italiani hanno fatto domanda non appena è stato svelato come richiederlo.

Oppure il bonus TV che consente di risparmiare sull’acquisto di apparecchi televisivi. Ma di incentivi ce ne sono anche tanti altri, inclusi quelli riguardanti gli acquisti generali e che possono essere usati anche come bonus tecnologia. Tuttavia non esiste un sito di Stato che elenca in una sola pagina ogni incentivo proposto dal governo, e ciò rende alquanto confusionario reperirli tutti.

Per questo motivo abbiamo deciso di raccogliere in una sola guida tutti i bonus tecnologia e tutti gli incentivi offerti dallo Stato a privati e famiglie italiane per digitalizzazione, innovazione e arginamento del divario digitale disponibili lanciati per il 2021 e il 2022. In questo modo, se rientrate tra i requisiti necessari, potrete risparmiare parecchio sull’acquisto di hardware di ogni tipo.

Tutti i bonus e gli incentivi dello Stato per la tecnologia

Bonus TV

nokia smart tv

Per via dell’imminente arrivo del 5G, l’Italia dovrà liberare la banda di trasmissione dei 700 MHz utilizzata dal digitale terrestre. Ciò renderà necessario l’utilizzo dello standard DVB-T2 e della codifica HEVC MAIN 10 per ricevere i canali TV sul proprio apparecchio. Tanti vecchi modelli di televisori non sono compatibili con questo standard, e quindi non riceveranno più il segnale una volta che lo switch verrà portato a termine (ossia nel 2022).

Per questo motivo lo Stato ha istituito un nuovo bonus TV, nella versione 2022. La nuova versione viene chiamato bonus rottamazione TV ed è un’agevolazione per l’acquisto di un nuovo televisore in grado di ricevere il segnale digitale terrestre. Chi decide di liberarsi del vecchio televisore non in grado di ricevere il nuovo segnale, avrà diritto ad uno sconto su un nuovo televisore che sarà pari ad un massimo di 100 euro e si dovrà calcolare sul 20% del prezzo del nuovo TV.

I requisiti per usufruirne sono la rottamazione del vecchio modello e la residenza in Italia, oltre a tutti i pagamenti del canone Rai in regola. La vecchia TV si può rottamare consegnandola presso il negozio dove si acquista la nuova oppure presso un’isola ecologica con richiesta di un certificato di avvenuta rottamazione da consegnare al negozio per ottenere lo sconto.

C’è anche un secondo bonus TV 2022 con ISEE, destinato alle famiglie con ISEE non superiore ai 20.000 euro annui e valido per l’acquisto di un televisore o di un decoder. Questo bonus consiste in una cifra massima di 30 euro ed è cumulabile con il bonus rottamazione TV.

Per usufruire del bonus, quando acquistate il prodotto e pagate in cassa, dovrete farne richiesta e compilare un modulo che certifichi la vostra situazione economica. Potete trovare il modulo qui. Abbiamo redatto anche una guida all’acquisto con le migliori TV economiche sotto i 300 euro per aiutarvi a scegliere i modelli migliori.

Bonus PC e internet

casse pc

Con il bonus PC e internet nato per arginare il divario digitale, lo Stato offre 500 euro di bonus per l’attivazione di un’offerta per la linea fissa contestuale all’acquisto di un PC o di un tablet. I 500 euro sono costituiti da un contributo di 200 euro che copre parzialmente i costi dell’offerta internet per il primo anno, e 300 euro di sconto per l’acquisto del PC. La connessione a internet dovrà essere tenuta attiva per almeno 12 mesi. I requisiti sono i seguenti:

  • ISEE fino a 20.000 euro.
  • Scelta di un’offerta ad almeno 30 Mbps in download e 15 Mbps in upload.
  • Banda minima garantita di 15 Mbps in download e 7,5 Mbps in upload.
  • L’utente dovrà passare alla connessione migliore disponibile.

Si può accedere al bonus PC e internet visitando le pagine dedicate dei vari gestori telefonici che hanno proposto le loro offerte in abbinamento con PC o tablet (tra questi Vodafone, Tim e WindTre). Ci sono tanti operatori che hanno proposto offerte: nella lista dedicata sul sito ufficiale li trovate tutti.

Bonus telefono e kit digitalizzazione

miglior smartphone selfie fotocamera frontale

Dopo il bonus PC e internet, era previsto per il 2021 anche il bonus telefono, anche soprannominato smartphone di cittadinanza, che sarà all’interno del kit digitalizzazione. Ad oggi non sono ancora state definite le condizioni precise per questo nuovo bonus tecnologia, ma si parla di uno smartphone in comodato d’uso per un anno e Giga gratis per la connessione a internet sempre per un anno. Questa iniziativa sarebbe rivolta ai cittadini italiani con ISEE inferiore a 20.000 euro, ma è ancora tutto da confermare.

Esenzione canone RAI

canone rai

Chi non possiede un apparecchio televisivo in casa e gli anziani over 75 con un reddito inferiore agli 8.000 euro possono essere esenti dal pagamento del canone Rai, ma affinchè ciò sia possibile bisogna effettuare la domanda di esenzione. Il modulo per la domanda dovrà essere presentato entro il 31 gennaio dell’anno di riferimento affinchè l’esonero valga tutto l’anno. In caso contrario si otterrà l’esonero parziale per il secondo semestre presentando domanda entro il 30 giugno.

La dichiarazione sostitutiva (Quadro A) va presentata ogni anno per continuare a usufruire dell’esonero. La domanda va presentata dall’intestatario dell’utenza elettrica dell’abitazione sul sito dell’Agenzia delle Entrate, utilizzando uno dei moduli messi a disposizione.

In alternativa si può inviare il modulo tramite PEC all’indirizzo e-mail cp22.sat@postacertificata.rai.it o tramite raccomandata all’indirizzo “Agenzia delle entrate, ufficio di Torino 1, S.A.T. – Sportello abbonamenti TV – Casella postale 22 – 10121 Torino“.

Bonus mobili ed elettrodomestici

frigorifero lg instaview

La Legge di Bilancio ha confermato per il 2021 e il 2022 il bonus mobili ed elettrodomestici. L’incentivo consentirà una detrazione del 50% sulle spese sostenute per l’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici di classe A o superiore fino a 16.000 euro. Il rimborso avverrà in 10 quote annuali di pari importo e potrà coprire anche le spese di trasporto e montaggio.

L’incentivo è propedeutico a interventi di manutenzione straordinaria, restauro o risanamento conservativo di singoli appartamenti, di manutenzione ordinaria, straordinaria o risanamento di parti comuni degli edifici residenziali o al ripristino di un immobile danneggiato da eventi calamitosi.

Rientrano tra gli interventi coperti dall’incentivo anche l’installazione di ascensori, servizi igienici, sostituzioni di infissi esterni, rifacimento e costruzione di scale interne e sostituzione di tramezzi. Inoltre le spese per mobili e grandi elettrodomestici vanno effettuate con carta o bonifico in data posteriore all’inizio dei lavori di ristrutturazione.

Bonus mobilità

monopattini elettrici xiaomi

Ritorna anche nel 2022 tra i bonus tecnologia quello relativo alla mobilità, anche se in una versione molto ridotta rispetto a quello visto nel 2020. Il nuovo incentivo consiste in un credito d’imposta fino ad un valore massimo di 750 euro che viene concesso a chiunque abbia acquistato un monopattino elettrico, una bici elettrica o muscolare, un abbonamento al trasporto pubblico o servizi di mobilità elettrica in condivisione o sostenibile dal 1° agosto al 31° dicembre 2020.

Si tratta quindi di un incentivo retroattivo richiedibile solo a chi ha effettuato le suddette spese in passato. Per ottenere questo incentivo sarà inoltre necessario aver rottamato nello stesso periodo un veicolo di categoria M1. Infine il richiedente o un suo familiare convivente dev’essere l’intestatario del veicolo rottamato da almeno 12 mesi prima della rottamazione.

Carta del Docente

carta del docente

La Carta del docente è un’iniziativa del Ministero dell’Istruzione per aggiornamento e formazione dei docenti di ruolo delle istituzioni scolastiche. È destinata ai docenti di ruolo a tempo indeterminato delle istituzioni scolastiche statali, sia a tempo pieno che parziale, inclusi quelli in periodo di formazione e prova.

L’importo della carta è di 500 euro annui e serve per l’acquisto di libri e testi, hardware e software, iscrizione a corsi per attività di aggiornamento delle competenze professionali e corsi di laurea, titoli di accesso per teatro e cinema, titoli per l’ingresso a musei, mostre, eventi culturali e spettacoli dal vivo e altre attività inerenti all’offerta formativa delle scuole e del Paino nazionale di formazione. Si può richiedere la carta docente entrando con SPID sul sito aperto dal Ministero.

Installazione di un motore elettrico

Lo Stato mette a disposizione uno sconto del 60% valido per l’installazione di un motore elettrico su un veicolo dotato di motore termico, nonchè per chi converte la propria auto o autocarro fino a 3,5 tonnellate. L’incentivo è applicabile sulle spese per il bollo di iscrizione al Pubblico registro automobilistico, per il bollo e per l’imposta provinciale di trascrizione.

Conclusione

Lo Stato mette a disposizione tanti incentivi durante l’anno. Per restare sempre aggiornati, vi consigliamo di visitare di tanto in tanto i siti dei vari ministeri e di tenervi aggiornati con le notizie, magari attivando le notifiche su Tech4Dummies dalla campanella che trovate anche in questa pagina. Vi aggiorneremo ogni qualvolta un nuovo bonus relativo alla tecnologia verrà lanciato dal governo.

Scopri le ultime offerte tecnologia odierne su Amazon.


Non vuoi più perderti le notizie hi-tech? Seguici su Google News cliccando la stellina!

Potrebbe anche interessarti