Home » Software » OpenAI lancia l’AI che crea e modifica immagini partendo dalle parole
intelligenza artificiale

OpenAI lancia l’AI che crea e modifica immagini partendo dalle parole

di Roberto Naccarella

DALL-E, il progetto di intelligenza artificiale che consente di creare immagini partendo dalle parole, si evolve in una nuova versione che permette di ottenere immagini con una risoluzione ancora migliore. Stiamo parlando di DALL-E 2, ufficializzato tramite il sito ufficiale di OpenAI e confermato da siti come The Verge. La caratteristica che salta maggiormente all’occhio è proprio la risoluzione più alta, che passa da 256 x 256 pixel a 1024 x 1024 pixel.

Tuttavia, ciò che colpisce di più è che l’intelligenza artificiale di OpenAI può ora partire da un’immagine già esistente. Per essere più chiari, DALL-E 2 può effettuare delle modifiche (come ad esempio l’aggiunta di soggetti) senza che vadano ad intaccare l’input originale e senza togliere coerenza al contesto. Si tratta di potenzialità davvero eccezionali, che possono essere comprese al meglio recandosi sul sito web del progetto.

Ma allora siamo già di fronte ad un progetto definitivo? Non proprio, dato che i ricercatori sono ancora al lavoro per migliorarlo e perfezionarlo: pertanto, al momento DALL-E 2 non è disponibile per il pubblico. Chiaramente bisognerà anche ragionare dal punto di vista della sicurezza, dato che un’intelligenza artificiale di questo tipo può essere facilmente utilizzata per scopi “pericolosi”: lo sa bene OpenAI, che adotterà di certo delle precauzioni in tal senso.

Via

Scopri le ultime offerte tecnologia odierne su Amazon.


Non vuoi più perderti le notizie hi-tech? Seguici su Google News cliccando la stellina!

Potrebbe anche interessarti