Home » Software » Stampare parti del corpo con cellule umane è realtà: si inizia con l’orecchio
orecchio bionico stampato in 3d

Stampare parti del corpo con cellule umane è realtà: si inizia con l’orecchio

di Michele Ingelido

Con la biotecnologia l’uomo è finalmente riuscito a ricreare parti del corpo utilizzando le cellule umane. Una vera e propria rivoluzione per la medicina, quella che si è appena compiuta negli Stati Uniti. Si chiama AuriNovo ed è il primo impianto auricolare artificiale stampato in 3D utilizzando cellule umane. Un orecchio completo, che è stato anche già impiantato su un paziente.

La novità è stata autorizzata dalla FDA (Food and Drug Administration) e il suo impiego è quindi legale. La ricostruzione chirurgica dell’orecchio del paziente è stata effettuata utilizzando tessuto estratto dal paziente stesso: un paziente che a causa di una deformità congenita nota come microtia aveva un orecchio sottosviluppato. Grazie ad AuriNovo il materiale cellulare prelevato dalla cartilagine del paziente è stato ricostruito attraverso la biostampa 3D.

Si tratta quindi di un impianto auricolare formato da tessuto vivente, realizzato a partire da una scansione dell’altro orecchio per assicurare che sia pressappoco identico. Per il momento l’impianto auricolare stampato 3D è ancora in una fase sperimentale, anche se è stato già applicato. La nuova soluzione è meno invasiva rispetto alle altre perchè non impiega la cartilagine costale e risulta anche più flessibile della soluzione basata sui materiali sintetici.

Di recente è stata realizzata anche una protesi oculare stampata in 3D, mentre in futuro si dovrebbe arrivare ad applicare una soluzione come AuriNovo anche per il trattamento di difetti nasali e per la ricostruzione degli organi.

Fonte

Scopri le ultime offerte tecnologia odierne su Amazon.


Non vuoi più perderti le notizie hi-tech? Seguici su Google News cliccando la stellina!

Potrebbe anche interessarti