OnePlus 5 torturato e sottoposto al bend test, se la cava bene!

OnePlus 5, lanciato solo l’altro ieri, come ben sappiamo ha dei materiali di riferimento. Anche rispetto al suo precedessore i materiali sono davvero migliorati tantissimo e soprattutto grazie alla sua forma che adesso diventa arrotondato in teoria c’è più possibilità di attutire un colpo rispetto a prima che c’erano dei bordi praticamente spigolosi. Lo schermo del nuovo OP5 sappiamo che è un Gorilla Glass di ultima generazione. Nel test che possiamo vedere nel video allegato si nota che lo schermo fino ad una “tortura livello 6” resiste senza problemi.

Arrivati al livello 7 però inizia a mostrare qualche graffio. Nulla di preoccupante però, è già un ottimo risultato. Il video mostra anche che il rivestimento del tasto centrale home di OnePlus 5 è in ceramica. Questo significa che è sì bello da toccare, ma in quanto a resistenza potrebbe esserci qualche piccolo problema. Lo schermo ha resistito molto bene anche al test di bruciature. E’ riuscito infatti a resistere al alla classica fiamma dell’accendino per ben 40 secondi.

Il risultato è buono, e come avrete capito stiamo parlando di un test abbastanza importante. Sebbene difficilmente ci saranno persone che metteranno fiamme vicino a uno smartphone, soprattutto persone che hanno un OnePlus 5 dato che quest’anno costicchia. Anche il famoso bend test è andato a buon fine. Lo smartphone infatti resiste davvero parecchio alla torsione, senza spezzarsi o piegarsi in modo permanente. Come qualità costruttiva ci siamo, speriamo che questo nuovo top di gamma non deluda nemmeno su altri ambiti.

Via

Oliviero Santolo

Un giovane appassionato collaboratore di Tech4D.it che fornisce il suo supporto al sito tramite la redazione di articoli riguardanti la tecnologia.