Home » App & Gaming » Pokeland, il successore di Pokemon Go nei primi dettagli
pokeland

Pokeland, il successore di Pokemon Go nei primi dettagli

di Roberta Betti

E’ passato ormai un anno dalla prima release ufficiale di Pokemon Go, il gioco in realtà aumentata che ha rapidamente conquistato l’attenzione di tutti i gamer del mondo grazie ad un sistema di gameplay particolarmente originale rispetto alla maggioranza dei titoli in circolazione. Ora The Pokemon Company ci riprova, lanciando in Giappone la versione beta di Pokeland, nuovo titolo per Android e iOS ancora in parte avvolto dal mistero.

Pokeland non sarà un vero e proprio successore del celebrato Pokemon Go, bensì un’avventura a sé con una struttura diversa rispetto al tormentone dell’estate 2016. I primi gamer giapponesi che hanno avuto l’opportunità di provarlo nelle ultime ore riferiscono che si tratterebbe di un gameplay simile a quello di Pokemon Rumble, in cui i combattimenti e la raccolta di punti esperienza sono tra gli obiettivi principali.

Al momento, Pokeland è ancora in fase di sviluppo, perciò i giocatori orientali sono stati coinvolti in una fase di beta testing che terminerà il 9 Giugno. Quello che sappiamo del nuovo titolo di casa Nintendo riguarda inoltre il sistema di gestione degli scambi (sono previste micro-transazioni in-game), le isole in cui si svolgeranno le battaglie sono 6 e per costruire la nostra squadra potremo scegliere tra 134 pokemon.

Prevista anche una “Champion Tower” per i combattenti più abili: lungo i 15 piani che la compongono potremo mostrare le nostre capacità di allenatori per guadagnare altri punti esperienza. Un concept quindi del tutto diverso rispetto a Pokemon Go, tuttavia non è dato sapere se e come Pokeland riprenderà alcuni dei feature in realtà aumentata che hanno fatto la fortuna del predecessore: non ci resta che attendere informazioni ufficiali direttamente da The Pokemon Company, che sta curando il test del titolo.

via

Scopri le ultime offerte tecnologia odierne su Amazon.


Non vuoi più perderti le notizie hi-tech? Seguici su Google News cliccando la stellina!

Potrebbe anche interessarti