Microsoft Surface Phone: emerso nuovo brevetto per la fotocamera e incredibili indiscrezioni

Sono ormai passati 2 anni da quando Microsoft ha rilasciato i suoi ultimi smartphone top di gamma con Windows 10 Mobile: Lumia 950 e 950 XL, e qualche mese da quando è stato confermato che per il suddetto sistema operativo non sarebbero stati più rilasciati prodotti hardware, nè tanto meno aggiornamenti riguardanti nuove funzionalità. Ciononostante non si è mai smesso di parlare di un ritorno del colosso di Redmond nella telefonia mobile con il fantomatico Microsoft Surface Phone, che oggi torna al centro dell’attenzione grazie a nuove rivelazioni e voci di corridoio.

E’ stato scovato un nuovo brevetto depositato dall’azienda fondata da Bill Gates che mostra una sorta di smartphone con display pieghevole, e riguarda la fotocamera: potrebbe trattarsi tranquillamente di Microsoft Surface Phone. Il brevetto mostra come grazie alla presenza del sensore della fotocamera su un lato del dispositivo e della lente su un altro, sia possibile inserire un obiettivo sempre funzionante anche su uno smartphone pieghevole. Oltre al brevetto, sono trapelate anche nuove indiscrezioni. Il gigante di Redmond pare stia cercando un esperto su processori Qualcomm e Intel per un dispositivo mobile. Secondo i rumors tale device potrebbe avere installato il sistema operativo Andromeda, una versione di Windows 10 per processori ARM capace di supportare le applicazioni desktop.

Infine, un leakster su Weibo ha trovato sul Windows Whiteboard un’app di nome Journal la cui descrizione menziona la presenza di una pagina sinistra e una destra per la creazione di contenuti. Il leakster allude proprio al display pieghevole di Microsoft Surface Phone quando riporta questa frase. Vi ricordiamo che Satya Nadella, portavoce di Microsoft, ha dichiarato che se l’azienda tornerà sul mercato mobile lo farà con un dispositivo del tutto nuovo, completamente diverso da quelli visti finora. Credete in un ritorno dell’azienda nel settore smartphone come ha fatto Nokia dopo l’acquisizione di HMD Global?

via

Michele Ing

Sono Michele Ingelido, un blogger che lavora nel settore tecnologico da anni. Da perito tecnico mi definisco non solo un incurabile fanatico della tecnologia, ma anche un profondo estimatore di tutto ciò che intelligentemente crea innovazione, specie se in modo anticonformista e controcorrente… Un po’ come il Rock ‘n Roll! E-mail for any request: info@tech4d.it

  • Diego Barile

    A cosa serve un device così se tanto l’ecosistema di app è penoso e anni luce dietro rispetto a iOS o Android?
    Inutile raccontarci bugie: ormai senza app qualunque device è destinato a fallire.

    • Michele

      Quanto scritto nell’ultimo periodo del secondo paragrafo potrebbe essere la soluzione al problema, come potrebbe anche non esserlo 🙂