Home » Software » OpenKirin.net porta su Huawei e Honor la LineageOS e altre ROM: addio EMUI “obbligatoria”
openkirin

OpenKirin.net porta su Huawei e Honor la LineageOS e altre ROM: addio EMUI “obbligatoria”

di Michele Ingelido

I dispositivi Huawei e Honor non sono mai stati i più adatti al modding, soggetto ad enormi limitazioni perchè sono smartphone e tablet con processori Kirin. Il modding è qualcosa di molto più diffuso sugli smartphone con SoC Qualcomm Snapdragon e i processori proprietari del colosso cinese sono sempre stati un ostacolo. Ma da ora la situazione cambia leggermente: il team di sviluppatori OpenKirin ha aperto il suo sito ufficiale.

Grazie al progetto OpenKirin, anche sui dispositivi Huawei e Honor si possono installare alcune delle custom ROM AOSP più importanti e non ci si dovrà accontentare obbligatoriamente della EMUI: sono infatti già arrivate LineageOS, CarbonROM e Resurrection Remix. Si è ampliata anche la lista dei dispositivi supportati, che include modelli con diversi chipset HiSilicon Kirin. Nello specifico, gli smartphone Huawei supportati sono Huawei Mate 10, Mate 10 Pro, P10, P10 Plus, Mate 9, Mate 9 Pro, P Smart, Mate 10 Lite, P10 Lite e P8 Lite (2017).

Nella lista sono inclusi anche i tablet MediaPad M5 8.4, M5 10.8 e M5 Pro. In quanto al sub-brand di Huawei, i dispositivi che supportano il progetto OpenKirin sono Honor View 10, 9, 8 Pro, 7X e 6X. E’ possibile effettuare il download delle varie ROM accedendo alla pagina di download presente sul sito ufficiale. Nè Tech4D nè il team di OpenKirin sono responsabili per eventuali problemi causati dal flashing delle ROM, a cui si consiglia procedere solo se si ha l’esperienza necessaria.

via: XDA Developers

Oggi è BLACK FRIDAY! Scopri le ultime offerte tecnologia su Amazon.


Non vuoi più perderti le notizie hi-tech? Seguici su Google News cliccando la stellina!

Potrebbe anche interessarti