Palm è tornata con un nuovo mini-telefono da 3,3” (con Snapdragon 435)

Qualche tempo fa abbiamo parlato del grande ritorno di Palm, la storica azienda che per anni ha prodotto alcuni dispositivi mobili di grande successo. In realtà non si tratta di un ritorno sulle scene della vecchia compagnia, che ha abbandonato le attività nel 2011, ma della volontà di alcuni sviluppatori che hanno tirato su una startup in California utilizzando proprio lo stesso marchio, nella speranza di poterlo rilanciare.

Il primo prodotto realizzato dalla “nuova” Palm fa subito capire che la startup non ha alcuna intenzione di mettersi a battagliare con Samsung e gli altri colossi del settore, anche perchè non ne avrebbe ancora le potenzialità. Al momento, infatti, Palm si presenta con un dispositivo da tenere come “seconda opzione” o magari come scelta alternativa ai normali smartphone. Infatti si tratta di un dispositivo che per chiamare e mandare messaggi dev’essere connesso a un altro smartphone, ed è stato pensato proprio per chi vuole riuscire a prendersi una pausa dai cellulari “a grandezza naturale”

Il telefono ha un display HD da soli 3,3 pollici, qualcosa che non si vedeva davvero da molto tempo. Il prodotto è alimentato da un processore Qualcomm Snapdragon 435, abbinato ad una GPU Adreno 505, 3 GB di RAM e 32 GB di memoria interna non espandibile. Il telefono di Palm ha una fotocamera sul retro da 12 MP (con flash LED) e una sul davanti (da 8 MP). La batteria è da 800 mAh, mentre il sistema operativo è Android 8.1 Oreo. Inoltre, il dispositivo ha la certificazione IP68. Al momento sarà disponibile solo negli USA (da novembre, ndr) a 349,99 dollari ma non è detto che in futuro non sbarchi anche qui da noi.

Fonte

Roberto Naccarella

Giornalista pubblicista, 32 anni, ho sempre avuto una grande passione: scrivere. Mi piace lo sport, seguo la politica, amo la musica. Diffido di ogni forma di elitarismo. Sono nato il giorno di San Patrizio e mi sento un pò irlandese.