iPhone XR vince su tutti gli smartphone Apple nei test di durata della batteria

Il nuovo iPhone XR, uno dei 3 smartphone che Apple ha lanciato sul mercato per questo 2018, è stato recentemente sottoposto a diversi test. Insieme a quello inerente la resistenza, per il quale abbiamo assistito ad un ottimo risultato, è arrivato inevitabile anche quello riguardante la durata della batteria. E’ proprio questo aspetto che è stato valutato recentemente. Prima di partire con quelli che sono stati i risultati ottenuti dall’iPhone XR rispetto a molti dei suoi diretti avversari, però, è bene specificare un dettaglio importante.

La durata della batteria di uno smartphone, in generale, dipende da molti fattori dei quali uno di quelli fondamentali è la risoluzione dello schermo. Ebbene, l’iPhone XR, nonostante un grande schermo da 6,1 pollici, ha una risoluzione di 828 x 1.792 pixel con 326 pixel per pollice. Valori davvero molto al di sotto di quelli che sono gli standard attuali specie se consideriamo che già i midrange li abbattono di molto.

Le ammiraglie come Mate 20 Pro di Huawei, poi, hanno risoluzioni e densità talmente elevate che quelle di iPhone XR sono davvero irrisorie. Detto questo, la bassa risoluzione del display e l’altrettanto bassa densità dei pixel di iPhone XR contribuisce sicuramente a far scalare allo smartphone la classifica degli smartphone Apple con la durata di batteria più elevata, piazzandosi al primo posto.

Apple, al momento del lancio, aveva parlato di un’autonomia fino a 15 ore di navigazione in rete o 16 ore di visualizzazioni video. Numeri di tutto rispetto per ogni smartphone. Una durata che supera di circa 1,5 ore quella dell’iPhone 8 Plus che, fino a questo momento, era il dispositivo Apple con un’autonomia di batteria più elevata.

iphone xr

Nonostante, poi, iPhone XS Max abbia una batteria più potente dell’iPhone XR, è sempre quest’ultimo a vincere le sfide sull’autonomia della batteria e alla base di tutto vi è indubbiamente la minore risoluzione del display che, in quanto tale, richiede uno sforzo minore in termini di consumo. Il dispositivo non vince solo per l’autonomia in fase di utilizzo ma anche in fase di standby.

Si è visto, infatti, come iPhone XR sia in grado, con un uso moderato, di mantenere la carica per 2 giorni. Una storia che si inverte un po’ per la velocità di ricarica dove lo smartphone non è il migliore a meno che non si effettui una ricarica rapida. iPhone XR, comunque, risulta promosso a pieni voti in questo test della batteria che, indubbiamente, è tra i più importanti in assoluto.

Fonte: PhoneArena