Home » Smartphone » Xiaomi Black Shark 2 affronta i test di resistenza, ecco com’è finita (Video)
xiaomi black shark 2

Xiaomi Black Shark 2 affronta i test di resistenza, ecco com’è finita (Video)

di Lia Placido

Come accade ormai per tutti i migliori smartphone immessi da poco sul mercato, anche lo Xiaomi Black Shark 2 è stato messo alla prova da JerryRigsEverything che lo ha sottoposto ai classici test di durata. Il video con i risultati è stato, dunque, pubblicato direttamente su Youtube e siamo stati in grado di osservare come l’ultimo gaming phone di Xiaomi abbia reagito a graffi, piegamenti e calore.

Un video di circa 7 minuti in cui si riassumono le caratteristiche di resistenza del dispositivo che, tutto sommato, è uscito abbastanza bene dai test dimostrando, soprattutto, grande resistenza alle piegature. Vediamo com’è andata! Una volta esplorata la confezione dello Xiaomi Black Shark 2 comincia il test vero e proprio con il primo strumento di tortura, un taglierino. I graffi sul display non influenzano negativamente l’utilizzo dello smartphone nè incidono sulle risposte dello scanner biometrico integrato.

Il pannello posteriore, invece, rimane molto più “disastrato” dal test. Sulle parti rifinite presenti al centro, è stato persino possibile intagliare un’intera famiglia di squali. Graffi con solchi profondi, destinati a rimanere per sempre sullo smartphone. I sensori della fotocamera hanno resistito bene ai graffi. Molto meglio il test relativo al piegamento dello Xiaomi Black Shark 2. La struttura in metallo rende il dispositivo indubbiamente molto resistente ed anche applicando una forte pressione non si verifica alcun danno.

Ne desumiamo una forte integrità strutturale del dispositivo. Per quanto riguarda, invece, i tempi di resistenza del display al calore, accostando una fiamma allo stesso, sono stati necessari una ventina di secondi per vedere il display diventare bianco e non più ripristinabile allo stato iniziale. Ricordiamo, prima di tirare le somme, le principali specifiche tecniche dello smartphone.

Il dispositivo ha un display AMOLED da 6,39 pollici ed è alimentato da uno Snapdragon 855 di Qualcomm in abbinamento con 8 e 12 GB di RAM. La fotocamera posteriore ha un doppio obiettivo da 48 e 12 MP mentre sul fronte lo snapper è da 20 MP. Xiaomi Black Shark 2 esegue Android Pie ed ha una batteria da 4.000 mAh. Detto questo, il test è stato superato discretamente ed il punto forte, va ribadito, è indubbiamente la resistenza ai piegamenti dovuti al metallo che costituisce la struttura dello smartphone.

Scopri le ultime offerte tecnologia odierne su Amazon.

Potrebbe anche interessarti