Home » Software » La Dark Mode grigia risparmia ugualmente la batteria su Android Q e iOS 13
dark mode

La Dark Mode grigia risparmia ugualmente la batteria su Android Q e iOS 13

di Roberto Naccarella

Tra le motivazioni che fanno sì che la Dark Mode sia una delle opzioni maggiormente apprezzate dagli utenti ce n’è una che fa chiaramente la differenza, ed è il risparmio di batteria determinato dal tema scuro. I pixel neri degli schermi OLED, essendo spenti, non consumano batteria, ed è anche per questo che la Dark Mode ha conquistato sempre più consensi. Non è certo un caso se sia iOS 13 che Android Q, ovvero le prossime versioni dei sistemi operativi di Apple e Google, avranno proprio questo tipo di colori per l’interfaccia.

Tuttavia, la domanda che si pongono molti utenti è la seguente: se effettivamente i pixel neri garantiscono un concreto risparmio di batteria, perchè Apple e Google utilizzano una Dark Mode con pixel “grigi? Non è meglio provare a sfruttare al massimo la caratteristica più interessante di questa funzionalità? Il dubbio è stato spazzato via dall’ottima spiegazione fornita da Dylan Rega sull’ormai celebre forum di sviluppatori XDA.

Utilizzando come esempio il suo OnePlus 7 Pro, Rega ha mostrato come lo scarto tra “grigio” e “nero” sia davvero minimo, con differenza di consumo vicinissima allo 0%. Per farla breve, immaginando un’autonomia di 10 ore utilizzando il grigio scuro, il passaggio al “totally black” consentirebbe una durata maggiore di soli 3 minuti. Forse i calcoli di Rega non sono precisissimi, ma abbastanza sufficienti per comprendere perchè si predilige il grigio.

Fonte

Scopri le ultime offerte tecnologia odierne su Amazon.

Potrebbe anche interessarti