Home » PC » Coronavirus, Bill Gates pronto a salvare il mondo: finanzierà il vaccino
coronavirus diffusione

Coronavirus, Bill Gates pronto a salvare il mondo: finanzierà il vaccino

di Michele Ingelido

Il vaccino per il coronavirus è al momento la necessità più impellente dell’essere umano. Senza un vaccino non sarà possibile debellare la pandemia, eliminare il pericolo di vita su tutta la popolazione causato dal COVID-19 e far ripartire l’economia mondiale. Uno dei principali contributori per la produzione del vaccino contro il coronavirus, a quanto pare, sarà niente meno che il fondatore di Microsoft: Bill Gates. Il magnate con un patrimonio stimato in 98 miliardi di dollari ha deciso tramite la sua fondazione di finanziare il vaccino.

Bill Gates e sua moglie Melinda finanzieranno la costruzione degli stabilimenti che serviranno per la produzione di miliardi di dosi di vaccino, e ciò avverrà prima dell’approvazione di quest’ultimo da parte delle autorità. Questo al fine di accelerare i tempi non appena ci saranno sperimentazioni andate a buon fine. Una delle sperimentazioni a buon punto è quella in corso all’Università di Oxford, dove è stato già iniettato un siero a dei volontari e dove si effettueranno test su 510 persone comprese tra i 18 e i 55 anni. La sperimentazione ha bisogno di almeno 3 mesi per produrre risultati.

Bill Gates sta già comunicando con le case farmaceutiche e con il team dell’Università di Oxford per studiare come e quando finanziare la produzione di massa. Il fondatore di Microsoft tiene particolarmente ai Paesi più poveri e desidera che abbiano le stesse opportunità di ricevere il vaccino di quelli ricchi. Durante il Coronavirus Global Response Summit che si terrà online a Maggio e a cui parteciperanno governi e organizzazioni, il filantropo ha la speranza di raccogliere almeno 7,5 miliardi di dollari che contribuiranno al finanziamento del vaccino.

Fonte

Scopri le ultime offerte tecnologia odierne su Amazon.


Non vuoi più perderti le notizie hi-tech? Seguici su Google News cliccando la stellina!

Potrebbe anche interessarti