Home » PC » IBM annuncia il primo chip a 2 nm: +45% di potenza con -75% di consumi!
ibm

IBM annuncia il primo chip a 2 nm: +45% di potenza con -75% di consumi!

di Roberto Naccarella

Anche nel settore dei chip stiamo assistendo ad evoluzioni ormai davvero significative. L’ultima novità è stata comunicata da IBM e consiste in un chip con processo produttivo a 2 nm. Si tratta della prima soluzione di questo tipo, ed è ovviamente importante per una serie di ragioni. La prima riguarda chiaramente il livello prestazionale, che viene decisamente migliorato rispetto ai processori a 7 nm e a 5 nm attualmente sul mercato, ma l’incremento diventa apprezzabile anche dal punto di vista del risparmio energetico.

Guardando attentamente i dati, viene fuori che questi chip con processo produttivo a 2nm possono garantire un aumento di potenza del 45% con lo stesso consumo energetico e il 75% di consumo in meno senza che questo comporti un calo nelle prestazioni. IBM spera di poter fare asse con i produttori principali di smartphone, tablet e notebook, in modo tale da garantire agli utenti un livello prestazionale più elevato e un consumo energetico ridotto dopo alla realizzazione di nuovi processori basati su questo processo produttivo.

La storica azienda statunitense si è poi soffermata anche sulla densità del chip, che dovrebbe riuscire a contenere qualcosa come 50 miliardi di transistor in uno spazio estremamente ridotto (si parla dell’ampiezza di un’unghia, ndr). Chiaramente, prima di poter vedere sul mercato chip con processo produttivo a 2 nm come quello annunciato da IBM servirà ancora molto tempo, considerando che la massima evoluzione raggiunta finora sono i 5 nm: per ora consideriamolo un (seppur strabiliante) inizio.

Fonte

Scopri le ultime offerte tecnologia odierne su Amazon.


Non vuoi più perderti le notizie hi-tech? Seguici su Google News cliccando la stellina!

Potrebbe anche interessarti