Recensione UMi Max: lo smartphone economico spinto al top?

Vi annunciamo con queste righe la recensione UMi Max completa. La casa produttrice di smartphone Android cinesi UMi si sta espandendo sempre più, e sta cercando sempre più insistentemente di proporre sul mercato smartphone economici focalizzandosi sul miglior rapporto qualità prezzo. Il target è un’utenza con un basso budget, ed è in quella fascia che questa azienda vuole fornire la migliore alternativa per quanto riguarda le prestazioni su mobile. Si può definire uno smartphone low cost spinto al massimo perchè per la fascia di prezzo è difficile trovare device con caratteristiche di tale livello.

Rispetto ai primi modelli di questa azienda come UMi eMax le cose sono molto cambiate e adesso i terminali che produce sono di un livello molto più rilevante. Possiamo considerare quello di cui vi stiamo per parlare una sorta di fratello gemello del precedente top di gamma UMi Super (di cui abbiamo assistito all’uscita pochi mesi fa, prima di UMi London), ma che a differenza di quest’ultimo toglie giusto un punto alla scheda tecnica per aggiungerlo al rapporto qualità prezzo. Il calo di prezzo che lo fa arrivare sotto i 200 euro si sentirà o il device resterà prestante e senza limitazioni? Andiamo con questa recensione a cercare di scoprirlo.

UMi Max – Design

Il design di UMi Max è realizzato interamente in metallo, è disponibile nelle colorazioni argento e oro ed è molto simile all’UMi Super. Anzi, è quasi uguale: cambiano solamente le bande in plastica per la ricezione del segnale dell’antenna, che in questo caso presentano contorni scuri stile iPhone, mentre nell’altro device erano pulite e dello stesso colore della scocca. Le dimensioni sono praticamente identiche e cambia solamente il peso che è pochi grammi più alto (ma c’è da dire che il device contiene una batteria molto capiente); lo spessore è invece di 8,5 mm.

Per questo motivo se cercate accessori smartphone come cover o pellicole per questo terminale potete tranquillamente utilizzare quelle di UMi Super. Tornando al look abbiamo una scocca leggermente con un raffinato effetto spazzolato. Il device si tiene bene in mano nonostante le grandi dimensioni dato che si tratta di un phablet con schermo ampio. Sul lato destro troviamo bilanciere del volume e tasto di accensione: quest’ultimo è giusto leggermente ballerino ma sorvolabile. Il bilanciere del volume è invece totalmente saldo, e lo stesso vale per l’interessante tasto programmabile presente sul lato sinistro.

Tale tasto a display acceso permette di aprire un’app a piacimento quando lo si preme e presenta un elegante rivestimento lucido. Anteriormente troviamo un LED di notifica circolare (ad anello) molto bello, che si può personalizzare anche nei colori a livello software. Sul retro c’è anche un lettore di impronte digitali che sblocca in modo abbastanza preciso se si inseriscono bene le impronte, ed è anche veloce nello sblocco: ci mette da uno a 3 decimi di secondo. Dando un giudizio alla qualità costruttiva in generale, mettendo da parte il peso che si fa un po’ sentire se non si è abituati, abbiamo un assemblaggio impeccabile ed una buona robustezza.

UMi Max – Display

umi max

Il display è un pannello ampio realizzato da Sharp con tecnologia IPS. Esso ha una diagonale di 5,5 pollici e mostra le immagini ad una risoluzione Full HD di 1080 x 1920 pixel, impreziosito da una curvatura 2.5D e da bordi sottili che donano alla parte frontale un maggior tocco di classe. Lo schermo è corredato della protezione Corning Gorilla Glass 3. Per quanto riguarda la riproduzione dei colori siamo ad un alto livello: i neri sono profondi pur non trattandosi di un AMOLED, e virano in modo consistente al grigio solo se lo si guarda da angolazioni esagerate.

La performance è meno soddisfacente con i bianchi che sono leggermente ingialliti, mentre con gli altri accesi colori e la definizione ci siamo davvero, ottimo risultato. Tra l’altro è anche possibile tarare i colori a piacimento nelle impostazioni grazie a MiraVision. Per quanto riguarda lo speaker posto su una griglia nella parte inferiore, a fianco al microfono, non abbiamo un volume particolarmente alto, ma in compenso è ben definito e lascia distinguere le frequenze. Niente male la qualità dell’audio in chiamata ed anche quella del microfono: l’interlocutore non lamenta nessun problema di ascolto.

UMi Max – Hardware

umi max

Tra la componentistica hardware UMi Max presenta un processore octa core MediaTek Helio P10 nella sua variante MT6755M, con una frequenza di clock massima che ammonta a 2 Ghz. Si differenzia da UMi Super per avere un quantitativo di memoria RAM di 3 GB (by Samsung) invece di 4 GB, mentre la memoria interna scende da 32 a 16 GB. Tuttavia è possibile espandere la memoria interna fino alla bellezza di 256 GB con una micro SD, caratteristica presente in pochi smartphone. Valore aggiunto è poi il fatto che a livello software c’è anche la possibilità di spostare le app su scheda SD, quindi di utilizzare quest’ultima come memoria principale. Lo slot per la scheda SD si può utilizzare anche come slot dual SIM per avere due numeri di telefono.

Per quanto riguarda le prestazioni, esse sono sempre fluide e reattive senza mai esitazioni con l’utilizzo nei vari menu del sistema operativo e nella navigazione. La velocità non viene mai compromessa nell’uso quotidiano e su questo è difficile attaccare questo dispositivo. Ci si può dare anche al multi tasking ed il sistema rimane reattivo: ovviamente di meno di UMi Super che vanta 4 GB di RAM, ma comunque con dei buoni risultati perchè la RAM presenta una gestione molto buona. Nel gaming le prestazioni sono discrete: parlando dei videogiochi con la grafica più avanzata potrete giocarli con dettagli medi senza lag di sorta. Il processore gestisce bene i consumi e non ha problemi di surriscaldamento.

UMi Max – Software

umi max

Il sistema operativo installato in questo terminale è Android 6.0 Marshmallow. Si tratta di una versione molto vicina a quella stock con poche personalizzazione da parte della casa produttrice per garantire la massima reattività e meno contaminazione possibile. Tuttavia in UMi Max ci sono delle feature aggiuntive per la gestione del telefono a livello software. Se ci spostiamo nel menu delle impostazioni troviamo la possibilità di portare i tasti virtuali capacitivi di Android fuori dallo schermo. Si potrà quindi utilizzare il LED di notifica come tasto Home e dei tasti invisibili a fianco come tasto menu e Indietro, come accade ad esempio sui dispositivi Samsung Galaxy.

E’ integrata anche una modalità avanzata per il risparmio energetico della batteria. Questa presenta un profilo molto interessante che rende lo schermo in bianco e nero e disattiva tutti i servizi e le app a parte chiamate, SMS e rubrica, permettendo di prolungare di molto l’autonomia. Non manca un’opzione per scegliere applicazioni da chiudere del tutto quando il cellulare va in stand by. Come già accennato, c’è anche una feature per la personalizzazione del LED di notifica in 7 colori diversi a seconda del tipo di avviso. Conoscendo questa casa produttrice gli aggiornamenti OTA non mancheranno per UMi Max, in quanto ha sempre supportato parecchio i suoi device dopo il lancio, anche con migliorie segnalate dagli utenti.

UMi Max – Fotocamera

La fotocamera è un sensore prodotto da Panasonic dalla risoluzione di 13 Megapixel, ed ha a supporto un flash dual LED a doppia tonalità. Le foto possiamo definirle soddisfacenti ma non ottime, dato che il rumore si fa sentire un po’ (scusate il gioco di parole) in scarse condizioni di luce. Tuttavia è presente una messa a fuoco davvero molto veloce, praticamente istantanea (sono dichiarati 3 decimi di secondo e le aspettative vengono soddisfatte). Per non parlare delle macro che presentano sempre una buona qualità. Con buone condizioni di luce le foto si riescono a scattare delle foto con un buon livello di dettaglio per il quale considerata la fascia di prezzo non si può che levare un plauso. Nel software di UMi Max troviamo diverse funzionalità per la personalizzazione degli scatti e il cambio delle opzioni, anche in tempo reale. La fotocamera frontale per i selfie ha una risoluzione di 5 Megapixel e fa selfie sufficienti senza sfigurare.

UMi Max – Batteria

umi max

La batteria è un’unità realizzata niente meno che da Sony, e vanta una generosa capacità di 4000 mAh. La batteria supporta lo standard di ricarica rapida Pump Express di MediaTek, ma purtroppo il caricabatterie in dotazione non presenta tale tecnologia. Potrete ricaricare questa batteria in modo veloce se acquistate separatamente un caricabatterie abilitato a questa tecnologia, e quindi con un voltaggio superiore a 5 Volt. Parlando di autonomia, la batteria al litio di questo dispositivo sembra ottimizzata addirittura meglio del predecessore UMi Super, e il risultato che abbiamo ottenuto è alquanto stupefacente. Con un utilizzo intenso il device è riuscito a durare 24 ore fino ad arrivare alla bellezza di quasi 10 ore di schermo acceso come potete ammirare dall’immagine.

Le connettività WiFi e Bluetooth sono state sempre attivate, e UMi Max è stato utilizzato in navigazione e riproduzione di contenuti multimediali. La luminosità invece è stata tenuta abbastanza bassa e senza la regolazione automatica (che comunque serve a risparmiare energia). La stessa cosa non vale ovviamente quando si utilizza la connettività 4G LTE che riduce l’autonomia. Questi risultati sono stati raggiunti senza l’utilizzo del risparmio energetico che si è attivato al 15 percento. La batteria si ricarica attraverso una porta USB Type C che è dotata anche di connettività OTG grazie alla quale, con un apposito adattatore che costa pochi euro, si possono collegare periferiche hardware come tastiera, mouse e chiavette USB.

UMi Max – Conclusione e Prezzo

Umi max

Il prezzo di UMi Max è sicuramente il suo punto forte, in quanto la casa produttrice lo ha realizzato affinchè sia uno dei migliori smartphone per convenienza. E infatti anche non essendo il miglior smartphone offre delle caratteristiche di spicco se comparate al prezzo che costa, risultando concorrenziale ed estremamente abbordabile. Consigliamo quindi l’acquisto di questo dispositivo per quello che costa, che potete preferire ad UMi Super se non vi interessano delle prestazioni ad un livello davvero alto (Helio P10 clockato a 2 Ghz e 4 GB di RAM), risparmiando qualche decina d’euro. Attualmente lo si può trovare sul mercato ad un prezzo di listino equivalente a 169,99 euro, e di seguito vi lasciamo i collegamenti per acquistarlo da store affidabili e a prezzi convenienti. Ecco il link per acquistare UMi Max direttamente da Antelife con spedizione gratuita: [CLICCA QUI] per procedere all’acquisto

Ecco il link per acquistare UMi Max direttamente da Amazon: UMIMax 4G phablet – Android 6.0 Smartphone 5.5 pollici Corning Gorilla Glass 3 Helio P10 Octa core 2.0GHz 3GB di RAM Scanner di impronte digitali HiFi Type-C Bluetooth 4.1 GPS – Grigio

PRO

  • Buona qualità costruttiva
  • Bel display
  • Software fluido e reattivo
  • Ottima autonomia
  • Rapporto qualità prezzo eccellente

CONTRO

  • Fotocamera nella norma
  • Non tanto leggero

Voto generale: 8 su 10

Michele Ing

Sono Michele Ingelido, un blogger che lavora nel settore tecnologico da anni. Da perito tecnico mi definisco non solo un incurabile fanatico della tecnologia, ma anche un profondo estimatore di tutto ciò che intelligentemente crea innovazione, specie se in modo anticonformista e controcorrente… Un po’ come il Rock ‘n Roll! E-mail for any request: info@tech4d.it