Recensione UMi Super: dopo mesi di utilizzo non perde i poteri!

Dopo mesi di utilizzo e testing, è arrivato il momento di presentarvi la recensione UMi Super completa. Lo si può vedere già dalla scheda tecnica comparandola con il prezzo: questo successore di UMi Touch è uno smartphone Android cinese economico con delle grandissime potenzialità. Questo device è infatti un high end sotto tantissimi punti di vista, ma viene venduto ad un prezzo che è solamente da fascia media. Ciò lo rende conveniente, nonchè una delle migliori alternative attualmente sul mercato per chi cerca smartphone economici e low cost ma vuole qualcosa che si avvicini il più possibile ai migliori smartphone top di gamma.

Lo potete acquistare su Amazon come vedrete a fine recensione, e lo definiamo un po’ il Frankenstein degli smartphone: al suo interno ci sono componenti appartenenti a diverse case produttrici, che sono anche tra le marche dei migliori smartphone e per quanto riguarda la tecnologia. Non mancano tra queste, giusto per fare un esempio, Samsung e Sony. N.B: una recensione di questo device la ho redatta anche sul blog KeyforWeb, ma a differenza di questa dopo mesi di utilizzo, quella è stata realizzata poco dopo che il device ci è arrivato. Per questo motivo se notate foto analoghe a quella recensione, sappiate che non sono state rubate o quant’altro, ma sono di nostra proprietà. Ma non perdiamoci in chiacchiere e partiamo subito con la recensione UMi Super.

Design

UMi Super risulta in mano un po’ pesantuccio (185 grammi) e forse un po’ più spesso del normale (8,5 mm), ma questi sono praticamente gli unici nei dell’estetica di questo terminale, specie se consideriamo il prezzo a cui viene venduto. Il design è infatti realizzato con un frame ed una scocca posteriore interamente in metallo, ad eccezione di due bande in plastica per lasciar passare il segnale dell’antenna, come tutti gli smartphone in alluminio (le bande in plastica sono solo sulla scocca, non sul frame). Il look è molto elegante, ricorda molto l’iPhone (senza anti estetiche viti sul frame) e quando lo si guarda si ha l’impressione di essere di fronte ad un prodotto premium. E’ presente anche uno stiloso effetto spazzolato sulla scocca posteriore che dona un ulteriore tocco di classe.

Sull’assemblaggio non abbiamo davvero nulla da dire, è ineccepibile, i tasti sono fermi e stabili, e non abbiamo nessuno scricchiolio. Sulla parte superiore è presente un jack da 3,5 mm per le cuffie, sul lato destro il bilanciere del volume con il tasto di accensione. A sinistra abbiamo invece il carrello per la scheda SIM ed un tasto programmabile a scelta, che di default apre la fotocamera, ma che si può modificare per aprire altre applicazioni a piacimento. Sulla parte frontale c’è un bellissimo LED di notifica circolare che si può personalizzare al massimo, e di cui vi parleremo meglio nella sezione software. Il display è impreziosito da una raffinata curvatura 2.5D, e il vetro frontale è anche corredato della protezione Gorilla Glass 3 che lo rende molto resistente.

Inferiormente troviamo due griglie, una per lo speaker ed una per il microfono, al centro delle quali c’è una porta USB Type C per la ricarica, che è più veloce nel trasferimento dati rispetto alle micro USB. Sul retro abbiamo invece, oltre alla fotocamera, un lettore di impronte digitali molto performante che è capace di sbloccare il dispositivo in un decimo di secondo. L’accortezza è abbastanza buona, per quanto mi riguarda con 3 impronte uguali registrate (se ne possono impostare fino a 5) riesce a sbloccare 8 volte su 10. Unica pecca è che se lo si utilizza troppe volte consecutive lo schermo presenta un po’ di ritardo nell’accendersi. Nel video qui sotto potete anche vedere come questo device sia molto resistente, nei bend test non da proprio accenno a spezzarsi a differenza di tanti altri smartphone, anche top di gamma. Inoltre è una sorpresa notare quanto sia anche molto facilmente riparabile. Voto: 8.

Display

Lo schermo di UMi Super è una creazione di Sharp, una delle case produttrici più veterane ed esperte nel campo dei display. Abbiamo una diagonale di 5,5 pollici che lo rende un ampio phablet, e visualizza le immagini ad una risoluzione Full HD di 1080 x 1920 pixel. Grazie alla maestria di Sharp i colori appaiono in modo molto naturale, con un’ottima fedeltà e dei neri anche molto profondi nonostante non siamo di fronte a un AMOLED, bensì ad un LCD IPS. Per quanto riguarda gli angoli di visione sono molto ampi e non creano nessun problema di visibilità da ogni posizione. Lodevole è anche la luminosità, e più che alla sua intensità (comunque considerevole) ci riferiamo alla regolazione automatica. Stupisce non poco come la luminosità del display di questo device riesca ad adattarsi in modo molto repentino alle condizioni di luce ambientali. Abbiamo anche una buona oleofobicità, ciò vuol dire che lo schermo non trattiene macchie e impronte digitali, ma anche dopo molto uso del touch screen si mantiene pulito e ben visibile. Voto: 8.

Hardware e prestazioni

Sotto la curata scocca di UMi Super troviamo un processore octa core Helio P10, il modello di punta midrange di MediaTek, che gira ad una frequenza massima di 2 Ghz. Un grandissimo valore aggiunto di questo device è la presenza di 4 GB di memoria RAM, una caratteristica molto difficile da trovare su questa fascia di prezzo, specialmente se teniamo conto di tutte le altre caratteristiche di fascia alta che ci sono oltre alla RAM. E’ poi da segnalare che il modulo RAM è stato realizzato da Samsung, ed è molto performante. Lo storage interno ha un quantitativo di 32 GB, e si può espandere tramite una micro SD. Lo slot per la scheda SD può anche fungere come slot dual SIM per utilizzare due SIM Card e quindi poter usufruire di due numeri e due offerte telefoniche diverse.

Per quanto concerne le performance, avendolo utilizzato per qualche mese posso dire di averlo usato abbastanza per poterlo definire un ottimo terminale. La fluidità e la reattività non mancano davvero mai: nella navigazione all’interno dei menu ed anche nella navigazione web, passando per l’utilizzo multimediale, in mesi non ho mai notato un singolo impuntamento o rallentamento. Nessuna esitazione, e in più un grande adattamento al multi tasking grazie a tutta quella RAM. Soddisfacente è anche la situazione surriscaldamento con il sovraccarico. Per quanto riguarda le singole app non l’ho mai notato, e per avere del calore ad un livello da prendere in considerazione ho dovuto giocare a Pokemon GO al Sole sotto 40 gradi, con 4G LTE e GPS attivati. Anche nel gaming, ossia con i videogiochi il device non si comporta male, sebbene a volte abbia notato dei piccolissimi ritardi nell’impartire un comando quando lo smartphone era sotto un bel carico di app. Ovviamente non è un top di gamma, ma è davvero impeccabile per il prezzo che costa. A differenza del predecessore di questa casa produttrice che sta acquistando sempre più seguito, questo ha il giroscopio. Voto: 9.

Software

Per quanto riguarda il comparto software di UMi Super, abbiamo installata una semplice versione del sistema operativo Android che si avvicina molto a quella stock dei Nexus. Con l’OS siamo ad Android 6.0 Marshmallow, attuale ultima versione, non è ancora ufficiale ma si è vociferato che il terminale si aggiornerà ad Android 7.0 Nougat. Per quanto riguarda l’interfaccia utente, trattandosi di una quasi stock con pochissima personalizzazione da parte della casa produttrice, graficamente non è un granchè. E’ frustrante il non poter creare cartelle nel menu, si deve installare per forza un launcher se si vuole avere una minima possibilità di personalizzare qualcosa. Però, in compenso, come vi ho già riferito, questo agevola la fluidità. Il punto forte del software di UMi Super non è la grafica, ma le funzionalità. Anche se non sono molte, le poche che ci sono risultano molto interessanti.

Abbiamo una voce nelle impostazioni che ci permette di personalizzare il LED delle notifiche in base a ciò che stanno segnalando. Ci sono diversi colori impostabili, compreso una modalità che fa lampeggiare, o meglio “respirare” il LED (per rendere l’idea dell’effetto), in più colori diversi. Come vi abbiamo già spiegato via software si può assegnare un’app al tasto programmabile per aprirla sempre in modo estremamente rapido. Altra importante feature è la possibilità di spostare i tasti di Android da dentro a fuori dallo schermo (da virtuali a fisici). Il LED di notifica può infatti fungere anche come tasto Home capacitivo, mentre ai suoi fianchi ci sono altri due tasti capacitivi invisibili: un tasto menu ed un tasto indietro. E’ anche presente una funzionalità per chiudere automaticamente le applicazioni in background desiderate, per risparmiare energia quando lo smartphone va in stand by.

Ciliegina sulla torta è la presenza di una innovativa modalità di risparmio energetico che si va aggiungere a Doze di Android M. Grazie a questa non avrete bisogno di scaricare un battery saver esterno, in quanto presenta la possibilità di creare profili di risparmio energetico per la batteria, che sono anche programmabili in determinati orari del giorno. E’ addirittura presente un profilo di ultra risparmio (Marath) che disattiva tutte le funzioni dello smartphone, rendendo lo schermo in bianco e nero e lasciando solamente telefonate, messaggi e rubrica. In questo modo si può far durare la batteria davvero moltissimo. Altro dettaglio molto importante sono gli aggiornamenti, il supporto della casa produttrice a questo dispositivo. Da quando mi è arrivato gli update sono stati parecchi per migliorare prestazioni e stabilità, oltre ad aggiungere nuove feature. In uno di questi è stata aggiunta anche la modalità di risparmio energetico di cui parlavo su: non era presente di default. Voto: 7,5.

Fotocamera

La fotocamera principale a differenza del predecessore UMi Touch che aveva un sensore Sony, presenta un obiettivo realizzato da Panasonic, che vanta una risoluzione di 13 Megapixel, corredata di un flash dual LED a doppia tonalità. Si tratta di una fotocamera senza dubbio rilevante, specialmente per questa fascia di prezzo. Ciò che salta subito all’occhio è l’altissima velocità con cui vengono scattate le foto: praticamente istantanea. Il livello di definizione è alto ed anche i colori sono degni di nota. Tuttavia segnalo che le foto in buone condizioni di luce appaiono leggermente “ingiallite”, c’è a chi piace questo tipo di effetto e a chi no (anche se in generale è invalidante), comunque sia il dettaglio resta buono. L’interfaccia dell’app fotocamera è quella stock di MediaTek, ed abbiamo la possibilità di impostare interessanti opzioni, come quella per impostare lo schermo intero negli scatti, effetti ed altro. Migliorabile la messa a fuoco in condizioni di luce avverse (è stata ottimizzata con gli aggiornamenti), ma in linea di massima abbiamo un risultato sopra la sufficienza. I video vengono registrati in 1080p e la fotocamera frontale ha una risoluzione di 5 Megapixel. Voto: 7.

Batteria

umi super

La batteria di UMi Super ha una capacità di 4000 mAh ed è stata realizzata niente meno che da Sony. Anche qui siamo sopra la norma anche rispetto ai top di gamma, e con l’autonomia che scarseggia sempre di più è una cosa molto apprezzabile, e rende questo dispositivo ancora più completo nonostante costi relativamente poco. Tuttavia c’è da dire che l’autonomia non rispecchia molto la capacità di questa batteria. Riesco a farci almeno 6 ore di schermo acceso, ma ci si può aspettare di meglio da una simile capienza. Non fraintendete però, è comunque un risultato sopra la media e soddisfacente. Con un uso intensivo la batteria riesce sempre a superare la giornata di utilizzo. Si segnala la presenza della tecnologia Pump Express Plus, l’equivalente di MediaTek per la Quick Charge di Qualcomm. Secondo la casa produttrice bastano solo 30 minuti a ricaricare il 75% di una tipica batteria per smartphone, e in soli 10 minuti offre qualche ora di autonomia ad uso moderato. Voto: 7,5.

Prezzo

Il prezzo è il principale punto forte di UMi Super, in quanto rispetto alle migliori marche è estremamente concorrenziale, in altre parole non costa davvero nulla a confronto. Attualmente lo potete trovare su Amazon a 229 euro, spedito dallo stesso e-commerce che è il più affidabile al mondo, con la massima assistenza, spedizione gratuita e consegna veloce. Su Amazon non avrete decine di euro di dazi doganali per l’importazione dalla Cina, l’IVA è compresa nel prezzo e c’è anche l’assistenza Amazon che è la migliore al mondo, con tanto di possibilità di restituzione e rimborso entro 15 giorni dall’acquisto. Uno smartphone economico ma completo, e con particolari che fanno la differenza. Voto: 8. Se mi sento di consigliarlo? Per le qualità offerte confrontate con ciò che verreste a spendere sì.

Ecco il link per acquistarlo da Amazon: [easyazon_link identifier=”B01G8JI9OA” locale=”IT” tag=”techfordumm00-21″]UMISuper – Premium Android 6.0 Smartphone 5.5 pollici FHD doppia SIM 4GB di RAM 32GB ROM MTK6755 2.0GHz nero[/easyazon_link]

Michele Ingelido

Sono Michele Ingelido, un blogger che lavora nel settore tecnologico da anni. Da perito tecnico mi definisco non solo un incurabile fanatico della tecnologia, ma anche un profondo estimatore di tutto ciò che intelligentemente crea innovazione, specie se in modo anticonformista e controcorrente… Un po’ come il Rock ‘n Roll! E-mail for any request: info@tech4d.it