Xiaomi Black Shark: è realtà lo smartphone gaming con Snapdragon 845 e raffreddamento a liquido

Non più solo Razer Phone: oggi il settore degli smartphone da gaming si arricchisce con un nuovo modello: Xiaomi Black Shark. Uno smartphone dedicato ai videogiochi rilasciato da un’azienda supportata da uno dei principali colossi cinesi della tecnologia, con specifiche tecniche spinte al massimo. Il dispositivo si caratterizza per un design molto aggressivo e ben poco elegante, che rende perfettamente l’idea di un dispositivo per giocare, con una scocca che ricorda le forme di un’automobile.

Xiaomi Black Shark ha delle antenne posizionate a X per agevolare al massimo la ricezione, un tasto Home con lettore di impronte digitali frontalmente e un display da 5,99 pollici con risoluzione Full HD+, formato 18:9 e copertura DCI-P3 del 97%. Gli interni ospitano un processore Snapdragon 845, il migliore di Qualcomm, con sistema di raffreddamento a liquido a supporto per ridurre la temperatura di 8 gradi. Oltre alla GPU Adreno presente nel SoC, c’è anche un chip dedicato all’image processing realizzato da Pixelworks. Questo chip si occupa della compensazione del movimento, di migliorare la qualità delle immagini e dei video e dell’elaborazione delle scene scure.

A seconda della configurazione scelta, la memoria RAM è di 6 o 8 GB e lo storage interno è da 128 GB di tipo UFS 2.1, senza slot micro SD. Il dispositivo ha degli altoparlanti stereo e una fotocamera principale doppia da 12 + 20 MP con apertura focale f/1.75. La fotocamera frontale è da 20 MP con apertura f/2.2, mentre la batteria è da 4000 mAh e il sistema operativo è Android 8.1 Oreo. Il tutto per delle dimensioni di 161,6 x 75,4 x 9,25 ed un peso di 190 grammi. Insieme a Xiaomi Black Shark è stato lanciato anche un controller con levetta analogica da collegare alla porta USB Type-C per giocare meglio.

Per ora il lancio sul mercato è avvenuto in Cina con un prezzo di 2999 Yuan (più o meno 387 euro) per la versione 6/64 GB e 3499 Yuan (circa 452 euro) per quella da 8/128 GB. Il joypad costa invece circa 23 euro. Nessuna notizia su una data di immissione sul mercato europeo. Questo dispositivo, sicuramente tra i più prestanti al mondo, ha già totalizzato 280.000 punti sui benchmark di AnTuTu. Xiaomi Black Shark non sarà l’unico smartphone gaming di quest’anno: fra pochi giorni arriverà anche Nubia Red Devil a fare concorrenza.

fonte: Fonearena

Michele Ing

Sono Michele Ingelido, un blogger che lavora nel settore tecnologico da anni. Da perito tecnico mi definisco non solo un incurabile fanatico della tecnologia, ma anche un profondo estimatore di tutto ciò che intelligentemente crea innovazione, specie se in modo anticonformista e controcorrente… Un po’ come il Rock ‘n Roll! E-mail for any request: info@tech4d.it