Home » Smartphone » Huawei P20 Pro sopravvive al bend test, ma non senza notevoli danni
huawei p20 pro

Huawei P20 Pro sopravvive al bend test, ma non senza notevoli danni

di Michele Ingelido

Ogni qualvolta viene rilasciato un nuovo smartphone di punta dalle più importanti case produttrici, il canale YouTube JerryRigEverything si da da fare per metterlo alla prova, testando la sua qualità costruttiva. Questa volta è il turno di Huawei P20 Pro, sotto posto a stress e bend test. E’ uno degli smartphone più innovativi e interessanti dell’anno, con tanto di tripla fotocamera; ma la qualità costruttiva non è decisamente il suo punto forte.

Con i suoi soliti strumenti, JerryRigEverything ha prima di tutto testato la resistenza del display. Arrivato al livello 6 come potete notare dal video sottostante, Huawei P20 Pro ha iniziato a graffiarsi, dopodichè si è creato addirittura un solco al livello 7. Ricordiamo che questo display, di tipo AMOLED, non ha la protezione Gorilla Glass, mancanza grave dato che ormai ce l’hanno praticamente tutti i top di gamma delle aziende più importanti. Dopo questo test, lo YouTuber ha tentato di bruciare lo schermo con un accendino: dopo 20 secondi, il pannello AMOLED si è danneggiato, e si è creata una macchia che non è più scomparsa.

Poi c’è stato il bend test, e nemmeno in questo caso Huawei P20 Pro se l’è cavata particolarmente bene. Proprio nel punto in cui si erano creati i solchi nel test precedente, il vetro si è spaccato, ma il pannello AMOLED non è stato compromesso. Il retro è invece rimasto intatto. In fin dei conti, JerryRigEverything non ha inserito il suo smartphone nella classifica dei peggiori, ma non è nemmeno tra i migliori.

Scopri le ultime offerte tecnologia odierne su Amazon.

Potrebbe anche interessarti