Primo teardown di Samsung Galaxy Note 9 svela raffreddamento a liquido

Non è passato nemmeno un giorno dall’annuncio ufficiale che qualcuno ha già riuscito a disassemblare il nuovo Samsung Galaxy Note 9 mostrandoci i segreti nascosti sotto la sua scocca posteriore in vetro. Ci hanno pensato i ragazzi di Hi-Tech.Mail.Ru, famoso portale russo di informazione, ad effettuare il primo teardown del phablet. Mentre esteticamente sono molte le somiglianze tra il nuovo smartphone ed il predecessore Note 8, internamente ci sono un bel po’ di cambiamenti.

Tutti i componenti all’interno di Samsung Galaxy Note 9 sono tenuti fermi con della colla ed i connettori sono gommati: ciò non solo per renderli saldi, ma anche per assicurare la resistenza all’acqua (il phablet ha la certificazione IP68) che, ricordiamo, riguarda anche la S Pen. E’ stato inoltre trovato un sistema di raffreddamento a liquido che viene considerato del calibro di quelli dei notebook nonostante l’assenza di ventole. Un grande tubo di rame con dentro del liquido si occupa di raffreddare i componenti per migliori prestazioni ed anche per un’autonomia maggiore.

samsung galaxy note 9

A proposito della batteria, un’altra differenza rispetto al precedente modello è il fatto che Samsung Galaxy Note 9 ha una batteria molto più grande, da 4000 mAh. La S Pen adesso viene alloggiata in modo più “stretto”, e nell’alloggiamento, collegata alla scheda madre, c’è una porta di ricarica proprio per la penna. Questo perchè il nuovo pennino ha ora una batteria che serve ad alimentare le funzioni Bluetooth per controllare lo smartphone anche a distanza. La posizione del lettore di impronte digitali è cambiata, ma questo lo si vedeva già da fuori. Per il resto, gli interni di Samsung Galaxy Note 9 sono abbastanza simili a quelli del Note 8. Tutte le foto del teardown le trovate alla fonte qui sotto.

fonte

Michele Ingelido

Sono Michele Ingelido, un blogger che lavora nel settore tecnologico da anni. Da perito tecnico mi definisco non solo un incurabile fanatico della tecnologia, ma anche un profondo estimatore di tutto ciò che intelligentemente crea innovazione, specie se in modo anticonformista e controcorrente… Un po’ come il Rock ‘n Roll! E-mail for any request: info@tech4d.it