Recensione Xiaomi Mi Band 3: il vero fitness tracker non costa più nulla

Sia sul territorio italiano che internazionale, i fitness tracker per il monitoraggio dell’attività fisica sono diventati dispositivi indossabili più diffusi addirittura degli smartwatch. Di recente abbiamo visto l’uscita di Mi Band 3, il successore del best-seller in assoluto sul mercato degli smartband economici e non, e adesso è sbarcato anche in Italia ad un prezzo che definire irrisorio è un eufemismo. In questa recensione Xiaomi Mi Band 3 vi spiegheremo perchè pensiamo che questo dispositivo, compatibile con smartphone Android e iPhone, sia il miglior smartband economico sulla piazza proprio come lo è stato il Mi Band 2. Andiamo ad esaminare ogni aspetto di questo indossabile e a valutare tutto di esso per vedere se vale la pena spendere la seppur irrisoria cifra richiesta per acquistarlo. Riuscirà Xiaomi a riaffermarsi come leader sul mercato dei fitness tracker con un altro dispositivo a basso costo? Cerchiamo di capirlo insieme nella recensione di Xiaomi Mi Band 3 completa.

Caratteristiche

  • Dimensioni 46.9 x 17.9 x 12 mm, cinturino 155-216 mm
  • Peso: 20g
  • Display P-OLED touch da 0,78″ 128 x 80 pixel
  • Impermeabilità 5ATM
  • Sensore HR integrato
  • Bluetooth 4.0
  • Batteria: 110 mAh

Design e costruzione

Le prime migliorie che si notano prendendo in mano uno Xiaomi Mi Band 3 rispetto al predecessore sono proprio estetiche. Per quanto riguarda i lineamenti non si discosta tantissimo dal modello precedente, mantenendo un design sobrio e poco invadente con cinturino in gomma dall’allaccio molto saldo e impossibile da slacciare senza la volontà dell’utente. E’ stato migliorato oltre all’attacco del cinturino anche l’incastro della cassa rimovibile nel cinturino per far sì che adesso non si stacchi più inavvertitamente. Ed è stata resa migliore perfino l’impermeabilità che adesso è una delle più efficaci al mondo.

Pur essendo uno smartband economico, Xiaomi Mi Band 3 può essere utilizzato anche sott’acqua arrivando fino a 50 metri di profondità, senza subire alcun danno. Da ciò deriva che ovviamente potete utilizzarlo per nuotare senza alcun tipo di problematica. Il vetro del display vanta la protezione di Gorilla Glass ed una raffinatissima curvatura 2.5D su tutti i lati, mentre il cinturino è regolabile da 155 a 216 mm e quindi risulta adatto per quasi tutti i tipi di polso. Il tutto per un peso totale di 20 grammi: 9 per la cassa e 11 per il cinturino. Nella confezione si trova anche un compatto caricabatterie USB in plastica e gomma.

Display

xiaomi mi band 3

Mentre sui primi 2 smartband di Xiaomi lo schermo non era nemmeno presente, con lo Xiaomi Mi Band 3 protagonista di questa recensione è evidente che l’azienda cinese sta puntando sempre più sul display al fine di realizzare un dispositivo il più possibile “standalone” che abbia bisogno il meno possibile dello smartphone. E lo ha fatto arricchendolo di diverse funzionalità indipendenti che vedremo nella prossima sezione dedicata alle feature. Lo schermo, di tipo P-OLED, si è anche ingrandito passando a 0,78 pollici di diagonale per mostrare più informazioni ed in modo più chiaro, con una risoluzione di 128 x 80 pollici.

E’ addirittura diventato touch screen: oltre al tasto capacitivo al di sotto dello schermo che si usa per aprire le varie funzioni oppure per tornare indietro, c’è anche la possibilità di effettuare swipe per spostarsi nei vari menu a video. Ciò che invece non ci ha soddisfatto e ci induce a dare a questo schermo un voto non altissimo come per gli altri settori, è la visibilità fuori casa, che lascia un po’ a desiderare quando batte il Sole. Su un fitness tracker come Xiaomi Mi Band 3 usato principalmente per andare a correre, ci aspettavamo un’ottima luminosità e la possibilità di vederlo chiaramente in ogni condizione di luce. Così purtroppo non è, anche se c’è da specificare che è qualcosa di totalmente sorvolabile per via del prezzo irrisorio.

Funzionalità

Xiaomi Mi Band 3 non ha rivali in quanto a funzionalità sulla sua fascia di prezzo ed è l’unico smartband economico dotato di determinate caratteristiche. Già dal display OLED, senza utilizzare l’app per smartphone, si ha accesso a tante funzionalità veramente utili, alcune delle quali non erano presenti sul modello precedente e non ci sono su quasi tutti gli smartband economici. Sulla schermata principale si possono trovare data e ora, mentre basta uno swipe in basso per far apparire i dati sull’attività fisica: ci stiamo riferendo a contapassi, distanza percorsa, calorie bruciate ed anche carica residua della batteria, tutte schermate accessibili con swipe verso destra. Tornando alla schermata dei passi, con un altro swipe in giù si passa alle misurazioni del cardiofrequenzimetro integrato.

Sì, perchè Xiaomi Mi Band 3 ha anche un sensore di battito cardiaco integrato, che quest’anno è in grado di misurare il battito in tempo reale e influisce anche sul monitoraggio del sonno. Dopo averlo collegato allo smartphone ed eseguito la sincronizzazione automatica dei dati, sul display di Xiaomi Mi Band 3 con un ulteriore swipe in basso si può visualizzare anche il meteo di oggi, domani e dopodomani. Proseguendo tra le opzioni troviamo il cronometro, la funzionalità per trovare lo smartphone, la possibilità di attivare il silenzioso e il blocco schermo. Queste sono solo le funzioni già disponibili sullo schermo del braccialetto per il fitness: per tutte le altre vi rimandiamo al paragrafo successivo sulla companion app. Dal braccialetto si possono anche visualizzare le notifiche del telefono, sia per chiamate e messaggi che per le applicazioni come ad esempio WhatsApp. Con il suo Bluetooth 4.0, ha sempre un collegamento senza interruzioni con lo smartphone e il pairing non ha dato problemi con nessun telefono che abbiamo testato.

Companion app

Si chiama Xiaomi Mi Fit, viene impiegata anche per gli altri dispositivi Xiaomi che monitorano salute e attività fisica, ed è una delle migliori companion app del settore. E’ compatibile con Android dalla versione 4.4 KitKat in su e con iOS 9 e superiori. Si aggiorna molto costantemente e trasmette aggiornamenti costanti anche a Xiaomi Mi Band 3, quindi è molto supportata dal team di sviluppo così come lo smartband. Servendosi dei dati raccolti dal fitness tracker, questa app si occupa di creare dettagliati grafici sulla nostra attività fisica raggruppandola per giorni. Dall’applicazione si possono visualizzare non solo le statistiche dettagliate sui passi e sugli altri elementi visualizzabili sul display dello Xiaomi Mi Band 3, ma si possono anche controllare i dati relativi al monitoraggio del sonno.

Servendosi dell’aiuto dello smartphone si possono monitorare anche diversi sport e attività. Usando il solo smartband si possono raccogliere dati completi su corsa, tapis roulant, ciclismo e camminata avviando vere e proprie sessioni di allenamento, mentre portando con sè il telefono cellulare si può monitorare molto altro, tra cui ping pong, basket e attività come mangiare, salire le scale ed altro. L’applicazione offre la possibilità di impostare obiettivi da raggiungere e rilevare con Xiaomi Mi Band 3, sia di distanza che di peso. Si possono attivare avvisi e promemoria sull’attività fisica, e si possono visualizzare tutti i dati sul battito cardiaco catturati in modo continuativo con il sensore apposito. In termini di funzioni non conosciamo davvero smartband più fornito di Xiaomi Mi Band 3 sulla fascia di prezzo più irrisoria.

Performance

La precisione delle misurazioni effettuate da Xiaomi Mi Band 3 non ci ha affatto lasciati con l’amaro in bocca, anzi. I passi contati si sono rivelati abbastanza veritieri, e lo stesso vale per il calcolo del battito cardiaco. Siamo però ben lontani dai dispositivi top di questo settore. Ma non è detto che sarà sempre così: Xiaomi Mi Band 3 è arrivato da poco, e con il Mi Band 2 abbiamo visto diversi aggiornamenti che sono andati a migliorare la qualità delle misurazioni. Tra l’altro, questo misura già meglio del suo predecessore, e se consideriamo il prezzo anche meglio dei concorrenti che costano uguale.

Perciò tutto va abbastanza bene, anche se con margini di miglioramento. La visualizzazione dei dati nell’app poi è cristallina, è veramente facile capire l’attività fisica svolta grazie all’interfaccia veramente immediata. Soddisfacente anche la prontezza con cui Xiaomi Mi Band 3 riesce a farci leggere le ultime 5 notifiche dello smartphone mentre è collegato a quest’ultimo. Arrivano istantaneamente e sono esaustive in termini di contenuto. Se contiamo che la maggior parte dei dati sull’attività fisica si possono raccogliere anche lasciando a casa lo smartphone poi, otteniamo un dispositivo molto completo nonostante costi pochissimo.

Batteria

A causa del display più grande e funzionale ed anche a causa del sensore di battito cardiaco che adesso è in grado di controllare il cuore continuativamente, l’autonomia della batteria di Xiaomi Mi Band 3 ha fatto un passo indietro rispetto al modello di 2 anni fa. Ma è rimasta superiore alla media e soprattutto ancora ottima per chiunque. La batteria ha una capienza di 110 mAh ed è in grado di durare circa 20 giorni con un utilizzo senza il monitoraggio continuato del battito cardiaco, mentre se si sceglie di usare questa funzione per monitorare il battito tutto il giorno, la durata sarà di circa 5 giorni. Rapportando l’aumento delle funzionalità e quello delle prestazioni con questa riduzione dell’autonomia, possiamo concludere che vale assolutamente la pena avere una batteria che dura un po’ di meno.

Prezzo di Xiaomi Mi Band 3

smartband economici xiaomi

Xiaomi ha dichiarato di non voler mai superare il margine di guadagno del 5% con la vendita dei suoi prodotti, ma questo Xiaomi Mi Band 3 costa così poco che è difficile pensare come faccia l’azienda a guadagnarci anche un minimo dai suoi acquirenti. Questo smartband economico è uno dei più forniti e compete tranquillamente anche con modelli di fascia alta. Eppure lo potete trovare addirittura ad un prezzo inferiore ai 30 euro, nello specifico sul noto store online Banggood con spedizione gratuita.

Il che lo rende il best-buy e, a nostro parere, il miglior smartband economico per rapporto qualità prezzo e funzionalità che trovate attualmente sul mercato, e forse anche per molto tempo ancora. Dopo aver visto questo braccialetto per il fitness, acquistare dei fitness tracker come i Fitbit per molti potrebbe non avere più alcun senso. Grazie ad un’offerta sul famoso negozio online Banggood, lo potete portare a casa a poco più di 27 euro, per cui vi lasciamo il collegamento per portarlo a casa pagando il meno possibile. Acquista su Banggood: Original Xiaomi Mi band 3 Smart Wristband OLED Display 50M Waterproof Heart Rate Monitor Bracelet

Michele Ingelido

Sono Michele Ingelido, un blogger che lavora nel settore tecnologico da anni. Da perito tecnico mi definisco non solo un incurabile fanatico della tecnologia, ma anche un profondo estimatore di tutto ciò che intelligentemente crea innovazione, specie se in modo anticonformista e controcorrente… Un po’ come il Rock ‘n Roll! E-mail for any request: info@tech4d.it