Zerophone: arriva lo smartphone modulare basato su Raspberry Pi

Ebbene cari lettori, c’è un importante novità che sta per giungere: è in arrivo un nuovo dispositivo, Zerophone al costo di 50 dollari (43,00€). Ma di cosa si tratta nello specifico? Si tratta di un telefono realizzato da una compagnia indipendente, ma quello che è certo è che non può mettersi a paragone con gli smartphone più sofisticati, in quanto questo nuovo dispositivo non sarà un vero smartphone e non avrà in dotazione la fotocamera.

La novità in assoluto di Zerophone è che potrà essere smontato e rimontato dall’utente, naturalmente se si ha esperienza nel settore, e si potrà realizzare così il proprio telefono personalizzandolo. Tutti i componenti saranno facilmente reperibili sul mercato a prezzi modici. Insomma in altri termini, si tratta di un telefonino che servirà solo a telefonare, almeno questo è quanto circola sul web. E’ basato sulla filosofia open source, quindi si rivela ideale per chi ha difficoltà con i dispositivi più all’avanguardia, tipo quelli Android e iOS.

E’ stato creato a partire da un’economica scheda Raspberry Pi Zero ed integra il WiFi ed un micro controller Arduino. Lo sviluppatore del progetto ha dichiarato in una nota che lo Zerophone potrà essere modificato a seconda delle esigenze degli utenti. Pertanto sarà possibile integrare una serie di sensori, uno slot per schede micro SD, e un ricevitore a infrarossi. Quello che si sa attualmente di questo telefonino è che il display è un Oled  da 1,3 pollici e inizialmente supporterà Sim 2G.