MacBook con sensori biometrici? L’ultima idea di Apple in un documento

Un MacBook con dei sensori biometrici? Molto presto potrebbe diventare realtà. E’ quanto riferisce l’ufficio brevetti statunitense, che rivela come Apple stia ragionando proprio su questa soluzione particolarmente innovativa. A conferma di quanto riportato dalla celebre agenzia italiana c’è un documento depositato proprio dal colosso di Cupertino presso il Patent and Trademark Office degli Stati Uniti.

Nel “doc” si specificano proprio le modalità per stabilire un’integrazione di un sensore biometrico nella superficie esterna del MacBook. Ma a cosa potrebbe servire questa implementazione? Probabilmente, il sensore biometrico si rivelerà utile per fornire informazioni sulla salute della persona che utilizza il computer, compreso il suo battito cardiaco. In sostanza, sulla superficie del MacBook vengono posizionati strati “traslucidi e opachi”, dotati di alcuni piccoli buchi che trasmettono luce sulla zona destra.

Non appena l’utente digita sulla tastiera, ecco che si possono recuperare dati sul suo battito cardiaco e sulle funzioni vitali. Si tratta di una soluzione che già da tempo è presente nella maggior parte dei dispositivi del settore wearable (non solo quelli Apple). L’azienda di Cupertino pone sempre una certa attenzione su tutto ciò che riguarda anche la salute, e non è certo un caso se l’Apple Watch è uno degli smartwatch più all’avanguardia su questa tematica.

Roberto Naccarella

Giornalista pubblicista, 32 anni, ho sempre avuto una grande passione: scrivere. Mi piace lo sport, seguo la politica, amo la musica. Diffido di ogni forma di elitarismo. Sono nato il giorno di San Patrizio e mi sento un pò irlandese.