Home » Guide » Guide Tech » Top 10 migliori smartphone NON cinesi del 2020
smartphone non cinesi

Top 10 migliori smartphone NON cinesi del 2020

di Michele Ingelido

Avete seguito la guerra fredda tecnologica tra USA e Cina e siete preoccupati per le sorti degli smartphone cinesi? Siete preoccupati per l’affidabilità dei telefoni cellulari rilasciati da aziende cinesi e desiderereste uno smartphone più affidabile secondo la vostra opinione?

Al di là dei giudizi e delle vostre opinioni altrui, se volete acquistare smartphone non cinesi, sebbene quelli provenienti dalla Cina siano i più popolari, sul mercato ce ne sono parecchi, inclusi i modelli dal buon rapporto qualità prezzo. La cosa si complica, invece, se cercate smartphone non prodotti in Cina, che sono davvero pochi. Ma se desiderate scegliere uno smartphone, che sia da 300 euro o da 1.000 euro, realizzato da un’azienda non cinese, potete contare sulle ultime novità di grandi nomi della tecnologia.

Tra questi troviamo Samsung, Apple e LG, ma anche su smartphone europei come i Nokia con Android, o americani come i Google Pixel. Insomma, sulle marche c’è l’imbarazzo della scelta: ma quale comprare? Per saperlo scoprite la nostra top 10 migliori smartphone non cinesi del 2020, a partire da quelli economici fino ad arrivare ai costosi top di gamma.

Indice

Migliori smartphone non cinesi economici e fascia media

Nokia 5.3

nokia 5.3 e 1.3
  • Da dove proviene Nokia: Finlandia

Il Nokia 5.3 è un ottimo entry-level ed è lo smartphone che dovreste scegliere se ambite ad un supporto software longevo e quindi a ricevere aggiornamenti costantemente e a lungo. Nokia 5.3 fa infatti parte del programma Android One supportato direttamente da Google ed è stato lanciato con Android 10.

Questo vuol dire che riceverà anni di aggiornamenti Android e di sicurezza (almeno 2 anni di aggiornamenti Android sono garantiti), anche in anticipo rispetto a molti altri smartphone non cinesi ed anche cinesi. Per il resto è uno smartphone a metà tra un entry-level e un medio di gamma, con un’ottima autonomia grazie alla sua batteria da 4000 mAh. Non male anche le prestazioni grazie al processore Snapdragon 665.

Il display da 6,55 pollici è solo HD+, ma ciò prolunga l’autonomia. A differenza degli altri smartphone davvero economici è dotato anche di NFC per i pagamenti mobile. C’è di meglio lato foto ma si difende comunque bene con la sua quadrupla fotocamera da 13, 5, 2 e 2 MP che supporta grandangolo e registrazione video in 4K.

✓ PRO

  • Android One
  • Molto economico
  • Buona autonomia
  • Slot micro SD + dual SIM
  • NFC

✕ CONTRO

  • Display HD

Samsung Galaxy A71

samsung galaxy a71
  • Da dove proviene Samsung: Corea del Sud

Un ottimo medio di gamma è il Galaxy A71, smartphone completo sotto tutti i punti di vista e sempre più che sufficiente. Delle sue peculiarità non facili da trovare insieme negli smartphone non cinsi troviamo la coesistenza di NFC, jack audio e slot micro SD separato dal dual SIM.

A71 ha un bellissimo display Super AMOLED Plus da 6,7 pollici in Full HD+ che spicca particolarmente per i suoi colori vibranti, ma anche una grande autonomia con una batteria da 4500 mAh in grado di durare una giornata di uso intenso senza problemi. Il processore Snapdragon 730 abbinato a 6 GB di RAM e 128 GB di memoria UFS 2.1 forma un comparto hardware all’altezza di qualsiasi utilizzo, anche se comunque da medio di gamma.

Per niente male anche le fotocamere: abbiamo un quadruplo sensore posteriore da 64, 12, 5 e 5 Megapixel con grandangolo, ma anche una fotocamera frontale da 32 Megapixel. Le foto vengono bene in ogni condizione, non da top camera phone ma molto bene.

✓ PRO

  • Buone performance
  • Bel display
  • Buon comparto foto
  • Batteria duratura
  • NFC

✕ CONTRO

  • Design in policarbonato

Google Pixel 4a

google pixel 4a
  • Da dove proviene Google: Stati Uniti d’America

La seconda generazione di smartphone economici di Google è il Pixel 4a: acquistandolo avrete il vantaggio di un supporto software più duraturo e in anticipo rispetto a tutti gli altri device della concorrenza. Essendo un dispositivo Google, infatti, riceverà prima di tutti gli aggiornamenti Android. Ha un software stock ed è adatto agli sviluppatori.

In più si tratta di un device molto compatto, grazie al suo display borderless da soli 5,81 pollici si usa benissimo con una mano e si tiene bene in tasca. Lo schermo OLED in Full HD+ ha dei colori accurati e si vede benissimo anche outdoor. Il processore Snapdragon 730G e i suoi 6 GB di RAM supportati da 128 GB di memoria UFS 2.1 gli permettono di girare bene con qualsiasi tipo di utilizzo, gaming incluso, pur essendo un medio di gamma.

La fotocamera è una sola, da 12 MP (con OIS), ma realizza scatti sorprendenti e ha un’ottima messa a fuoco. Siamo ai livelli di un vero camera phone nonostante ci sia un solo obiettivo, e ciò grazie al grande algoritmo di Google. La batteria è da 3140 mAh, sufficiente ma non si poteva fare di più in un design così compatto.

✓ PRO

  • Aggiornato velocemente e più a lungo
  • Ottima fotocamera
  • Compatto
  • Speaker stereo

✕ CONTRO

  • Design in policarbonato

Apple iPhone SE 2020

apple iphone se 2020
  • Da dove proviene Apple: Stati Uniti d’America

Ed ecco l’iPhone economico: l’unico dispositivo Apple che potete acquistare se volete davvero risparmiare nonostante stiate optando per smartphone non cinesi. Il suo design è indubbiamente datato, lo stesso di iPhone 8; tuttavia è resistente all’acqua (IP67) e nasconde al suo interno lo stesso processore Apple A13 Bionic della serie iPhone 11.

Per cui ha prestazioni incredibili, merito non solo del potentissimo chip ma anche del sistema operativo iOS che è ben ottimizzato. Nonostante il design arcaico iPhone SE 2020 ha un’egregia qualità costruttiva con vetro e metallo come materiali impiegati, ed ha anche una fotocamera da 12 Megapixel che si difende benissimo rispetto alla concorrenza nonostante non sia aiutata da sensori ausiliari.

Le foto vengono infatti scattate molto bene e con un gran dettaglio; si possono anche registrare ottimi video in 4K a 60 fps. Lo smartphone è piccolissimo e grazie al suo display da 4,7 pollici è uno dei più compatti e maneggevoli in assoluto. Ciò però comporta la presenza di una batteria sotto la media (1821 mAh) che però ha comunque abbastanza autonomia per un utilizzo tipico.

✓ PRO

  • Molto compatto
  • Un iPhone economico
  • Grandi performance
  • Buona qualità costruttiva
  • Impermeabile
  • Ricarica wireless

✕ CONTRO

  • Design datato

LG Velvet

lg velvet
  • Da dove proviene LG: Corea del Sud

Riteniamo che per la maggior parte degli utenti questo smartphone possa rimpiazzare un top di gamma. E’ un modello davvero valido perchè ha altissime performance e un’estetica incredibilmente curata. LG Velvet si presenta con un design molto minimale caratterizzato da una scocca posteriore con fotocamere tutte incassate singolarmente, e senza fastidiosi moduli fotografici. E’ impermeabile con lo standard IP68 e ha anche la certificazione militare.

Ha il supporto all’accessorio Dual Screen per aggiungere uno schermo aggiuntivo ed il suo display principale è un OLED da 6,8 pollici notevole. Il processore Snapdragon 765G gli fornisce una gran velocità ed è vicino alla fascia alta. Il device supporta anche il 5G e la memoria espandibile. Ha un audio sopraffino con degli altoparlanti stereo e anche la modalità ASMR grazie a dei microfoni davvero sensibili. Discreta, anche se non eccelsa, la tripla fotocamera da 48 Megapixel. Bene l’autonomia della batteria da 4300 mAh.

✓ PRO

  • 5G
  • Ottime performance
  • Microfoni e audio ottimi
  • Impermeabile

✕ CONTRO

  • Prezzo non minimo

Migliori smartphone non cinesi top di gamma

Samsung Galaxy Note 20 Ultra

samsung galaxy note 20 ultra
  • Da dove proviene Samsung: Corea del Sud

Uno smartphone top di gamma dedicato a tutti i veri professionisti che offre come plus la mitica S Pen, grazie a cui si può scrivere, disegnare, controllare lo smartphone a distanza e con le gesture nell’aria. Il Galaxy Note 20 Ultra ha un design impermeabile e molto resistente grazie alla protezione Gorilla Glass Victus. Ha uno dei display più belli in assoluto: un ampio pannello da 6,9 pollici AMOLED con refresh rate a 120 Hz e risoluzione Quad HD+ che si distingue per alti contrasti, un’altissima luminosità e una definizione sopraffina.

Il processore Exynos 990 e i 12 GB di RAM garantiscono prestazioni da top di gamma con limiti quasi inesistenti, anche se molti avrebbero preferito uno Snapdragon. Stupenda anche la tripla fotocamera da 108, 12 e 12 Megapixel inclusiva di sensore periscopico con zoom ottico 5x, grandangolo e autofocus laser. Oltre la sufficienza l’autonomia della batteria da 4400 mAh, che supporta anche la ricarica wireless e la ricarica inversa.

✓ PRO

  • S Pen
  • Ottime fotocamere
  • Bellissimo e ampio display
  • Impermeabile
  • Ricarica wireless e inversa
  • 5G

✕ CONTRO

  • Prezzo

Apple iPhone 11 Pro Max

apple iphone 11 pro max
  • Da dove proviene Apple: Stati Uniti d’America

Naturalmente tra i migliori smartphone non cinesi non poteva mancare l’iPhone più potente della sua generazione: iPhone 11 Pro Max è a nostro parere il primo iPhone con una scheda tecnica davvero priva di lacune. Ha un’autonomia sorprendente con la sua batteria da 3969 mAh (dotata di ricarica wireless) che unita alla grande ottimizzazione di iOS arriva a due giorni di uso medio.

Ha una fotocamera a dir poco eccezionale, con 3 sensori da 12 MP è uno dei migliori smartphone in assoluto per fare video e scatta anche foto considerevoli. Supporta lo sblocco facciale 3D ed ha un design che definire premium è un eufemismo, con frame in acciaio inossidabile, scocca in vetro e impermeabilità. Le prestazioni sono ineguagliabili grazie a iOS e al chip Apple A13 Bionic. Ed anche il display OLED da 6,5″ è impeccabile.

✓ PRO

  • Eccellenti fotocamere
  • Bel display
  • Qualità costruttiva top
  • Performance incredibili
  • Face ID

✕ CONTRO

  • Prezzo
Offerta
Apple iPhone 11 Pro Max (256GB) - Grigio Siderale
149 Recensioni

Samsung Galaxy S20 Ultra

samsung galaxy s20 ultra bianco
  • Da dove proviene Samsung: Corea del Sud

Con il Galaxy S20 Ultra, a differenza di Note 20 Ultra, non è inclusa la S Pen. Tuttavia potete usufruire di una fotocamera migliore ed anche di una batteria più duratura. Il device vanta infatti una quadrupla fotocamera da 108, 48, 12 e 0,3 Megapixel con sensore periscopico, grandangolo e sensore di profondità TOF, e con tanto di possibilità di registrare video in 8K. Per non parlare della strabiliante fotocamera frontale da 40 MP che registra in 4K.

Con una batteria da 5000 mAh, questo smartphone riesce a gestire anche gli usi più intensi arrivando a fine giornata, supportando sia la ricarica rapida (45W) che quelle wireless e inversa. Per il resto non differisce molto da Galaxy Note 20 Ultra: ha un design premium con un’ottima qualità costruttiva e impermeabile, un display incredibile con risoluzione Quad HD+ e refresh rate a 120 Hz e un processore Exynos 990 con una RAM di 12 GB a supporto per prestazioni super.

✓ PRO

  • Fotocamere eccellenti
  • Batteria duratura
  • Ricarica wireless e inversa
  • Impermeabile
  • 5G

✕ CONTRO

  • Prezzo

Google Pixel 4 XL

google pixel 4
  • Da dove proviene Google: Stati Uniti d’America

Lo smartphone più avanzato di Google rilasciato nel 2019 è il Pixel 4 XL e attualmente si può trovare a prezzi interessanti. Anche lui fa parte degli smartphone non cinesi e in quanto prodotto da Google beneficia degli aggiornamenti più veloci sul mercato, ma anche di un lunghissimo supporto software. Ha Android stock e un processore Snapdragon 855 supportato da 6 GB di RAM: un hardware e un software d’eccellenza per veri intenditori e sviluppatori.

Lo schermo è un OLED Quad HD+ con HDR e refresh rate a 90 Hz, anche in questo caso uno schermo spettacolare. Bene anche la doppia fotocamera posteriore con zoom ottico, anche se sprovvista di grandangolo. Il device supporta lo sblocco facciale, ha altoparlanti stereo ed anche una grande qualità costruttiva con tanto di impermeabilità.

✓ PRO

  • Aggiornato velocemente e a lungo
  • Impermeabile
  • Sblocco facciale 3D
  • Buon display

✕ CONTRO

  • Design non modernissimo

Sony Xperia 1 II

sony xperia 1 II
  • Da dove proviene Sony: Giappone

Non sarà uno degli smartphone non cinesi più popolari, ma è senza ombra di dubbio uno dei migliori. È consigliato specialmente ai professionisti della fotografia non solo per la sua egregia quadrupla fotocamera con zoom ottico 3x e doppio OIS, ma anche per il suo algoritmo e i suoi comandi Pro che permettono di personalizzare e calibrare gli scatti al top delle possibilità.

E’ anche un device potentissimo grazie al processore Snapdragon 865 con 5G, a 8 GB di RAM e alla memoria UFS 3.0 da 256 GB, i quali rappresentano uno dei migliori comparti hardware del 2020. Ha un display 4K OLED da 6,5″ e dalla qualità sopraffina, l’impermeabilità e anche una batteria soddisfacente da 4000 mAh, a differenza di altri smartphone Sony. Il tutto in un design sottile e leggero.

✓ PRO

  • Fotocamere professionali
  • Eccellenti performance
  • 5G
  • Impermeabile

✕ CONTRO

  • Prezzo

Perchè acquistare smartphone non cinesi?

Gli smartphone non cinesi sono stati presi in considerazione da molti potenziali acquirenti negli ultimi tempi per via dei dissidi accaduti tra gli Stati Uniti e la Cina. Dopo il ban di Huawei, molte persone sono restie ad acquistare dispositivi provenienti dalla Cina: alcuni hanno paura di non ricevere il supporto software che si meritano, altri invece che i dispositivi cinesi siano davvero una minaccia alla sicurezza come sostengono gli USA.

Cos’è successo a Huawei?

huawei watch

Huawei è stata definita dal governo statunitense (per la prima volta dall’amministrazione Donald Trump) una minaccia alla sicurezza nazionale. Per questo motivo gli USA hanno deciso di imporre un ban, vietando all’azienda cinese di fare affari con le aziende americane.

Ciò si è tradotto, dopo varie proroghe, anche nella revoca della licenza di Android, in quanto Google che la fornisce è un’azienda americana. Da questo è derivata l’impossibilità da parte di Huawei di inserire le app e i servizi Google (tra cui anche Google Play Services e Play Store) nei suoi nuovi smartphone. I vecchi hanno però continuato a ricevere aggiornamenti normalmente.

Ci sarà un ban anche per altri brand cinesi?

xiaomi, oppo e vivo

Purtroppo non possiamo prevedere se altri brand cinesi come Xiaomi, OPPO e Realme riceveranno un ban, nè tanto meno se questi porterà alla revoca della licenza di Android: la decisione spetta al governo statunitense. Le tensioni tra USA e Cina sono all’ordine del giorno, tuttavia riteniamo improbabili altri ban.

E anche se ci fossero, sarebbe molto improbabile che i dispositivi che andreste ad acquistare al momento avranno problemi derivanti dal ban. Non ci sono inoltre evidenze sul fatto che gli smartphone cinesi rappresentino una minaccia per la sicurezza degli utenti, così come non ce ne sono per gli smartphone non cinesi.

Differenze tra smartphone non cinesi e cinesi

Tra gli smartphone non cinesi e quelli cinesi non ci sono al momento differenze diverse da quelle che ci sono tra due smartphone qualsiasi. L’unica differenza in questo ambito la troviamo tra gli smartphone Huawei e tutti gli altri. I modelli Huawei realizzati dopo Maggio 2019, infatti, non hanno i servizi Google preinstallati.

Al loro posto troviamo i Huawei Mobile Services e invece del Play Store abbiamo la AppGallery. Anche le altre app di Google sono state sostituite con app di Huawei o app di terze parti arrivate sui suoi dispositivi grazie a delle partnership (si pensi al navigatore di TomTom invece di Google Maps).

Altri smartphone non cinesi

Se desiderate più alternative, visitate le nostre guide all’acquisto dedicate a ciascuna marca non cinese presente sul mercato degli smartphone.

Scopri le ultime offerte tecnologia odierne su Amazon.

Potrebbe anche interessarti