Home » Guide » Guide Tech » Quali sono i motivi più comuni per cui il servizio cloud può essere necessario nel 2022?
siti cloud

Quali sono i motivi più comuni per cui il servizio cloud può essere necessario nel 2022?

di Michele Ingelido

Gli ultimi dieci anni hanno visto un enorme sviluppo di soluzioni IT, tra cui la trasformazione dei database e la loro trasposizione in cloud è stato uno dei driver principali di questo cambiamento.

Nonostante questo grande movimento, i dati ci dicono che le aziende non si sentono ancora pronte a buttarsi totalmente in questo ambito abbandonando i vecchi sistemi legacy: solo il 10% delle aziende italiane ritiene di essere attrezzato a questa trasformazione epocale. Ma nonostante questa riluttanza, ci sono numerose buone ragioni per “passare” al cloud: eccone cinque.

cloud

1 – L’organizzazione dei dati

Il vero vantaggio competitivo del cloud – soprattutto dei sistemi più amichevoli quali EasyCloud – è che offre una struttura organica per gestire e mettere in relazione dati provenienti da sistemi diversi, sia interno all’azienda che provenienti dall’esterno, quali per esempio i social media. Il 54% delle aziende utilizza strumenti di analisi dei big data per ricavare informazioni utili che possano essere applicate per dirigere le azioni future dell’azienda.

2 – La collaborazione del gruppi di lavoro

Un sistema unico e distribuito a cui tutti fanno riferimento e possono accedere sia dall’ufficio che da remoto è perfetto per creare un hub dove tutti riescono a dare il proprio contributo per portare a termine i diversi progetti aziendali. Troppo spesso infatti i gruppi di lavoro soffrono di una miopia di visione, dove i singoli ingranaggi non riescono a comprendere lo scopo e la destinazione della macchina intera, e il cloud offre una risposta precisa e una visione panoramica.

3 – Una efficienza superiore

Quando si ha a che fare con un unico sistema che tutto lo staff conosce, il lavoro diventa più veloce ed efficiente, e anche lo staff riesce a essere operativo anche se spostato in un’altra posizione. E tutto questo si riverbera nella velocità con cui l’organizzazione riesce a elaborare le strategie per proporre prodotti e servizi ai propri clienti.

4 – Miglior rapporto con la clientela

Anche in questo caso il cloud si dimostra superiore, perché il fatto di spostare il proprio intervento dal come far funzionare la macchina al come soddisfare i propri clienti provoca un effetto a cascata benefico su questi ultimi. L’azienda si ritrova più tempo per intervenire direttamente a fare ciò che deve fare: fornire un prodotto o un servizio – a tutto vantaggio dei clienti finali.

5 – Investimenti progressivi e risultati misurabili

La grande scalabilità delle soluzioni sui sistemi cloud permette alle aziende clienti di impiantare piani di sviluppo strettamente ritagliati sulle proprie possibilità, e quindi, investire le risorse necessarie e non di più. Questo consente di monitorare la crescita e di valutare, sul campo, i risultati ottenuti da questa evoluzione, ormai imprescindibile, del settore IT.

In sintesi

Il cloud rende le aziende più flessibili e dinamiche, e consente di fare quel passo in più per innovare e automatizzare le procedure, permettendo quindi di dedicarsi con più attenzione al proprio core business.

Non solo le aiuta a diventare più efficienti, migliorando le condizioni di lavoro interne, ma anche più competitive verso l’estero, soprattutto dato che al giorno d’oggi la nuova frontiera è il mondo. Questa è la nuova sfida che ci aspetta, e il cloud ci può dare una mano.

Scopri le ultime offerte tecnologia odierne su Amazon.


Non vuoi più perderti le notizie hi-tech? Seguici su Google News cliccando la stellina!

Potrebbe anche interessarti