Home » Guide » Guide Android » I migliori smartphone Android sui 6 pollici del 2021
smartphone android 6 pollici

I migliori smartphone Android sui 6 pollici del 2021

di Michele Ingelido Aggiornato il
Aggiornato il

Gli smartphone dagli schermi ampi (o phablet) sono il presente e il futuro per i consumatori attuali. Ormai i telefoni cellulari stanno sostituendo i PC per tante operazioni e per questo molti desiderano un display bello ampio. Tuttavia gli smartphone grandi possono risultare davvero ingombranti, specialmente per chi li trasporta spesso ovunque o per chi vuole portarli in tasca. Uno schermo piccolo da 5 a 6 pollici è quindi ancora qualcosa di molto utile per viaggiare comodi e uscire senza particolari ingombri.

Sono ormai pochi gli smartphone compatti con schermi sotto i 6 pollici, è difficile trovarli anche se si cerca un terminale dal buon rapporto qualità prezzo o uno smartphone economico di fascia bassa a meno di 200 euro. La situazione è peggiorata ulteriormente da quando abbiamo iniziato a vedere smartphone Android e iPhone da 6,5 pollici e oltre. Negli ultimi anni, dato che le case produttrici puntano molto alla riduzione delle cornici e a creare smartphone borderless, i display hanno superato perfino la soglia dei 6,7 pollici.

Anche se nonostante ciò molti di essi non hanno dimensioni spropositate proprio perchè le cornici esterne vanno via via scomparendo per lasciare spazio a dispositivi “full display”, sono comunque voluminosi per molti utenti. I cellulari compatti hanno schermi molto più piccoli e pratici. Tutti i produttori hanno deciso di seguire il trend dei phablet con i loro top di gamma, come ad esempio Samsung, Apple e le cinesi come Xiaomi e OPPO, ma qualcosa di compatto c’è ancora.

In questa guida all’acquisto vi proporremo i migliori smartphone Android sui 6 pollici del 2021. Anche in questa fascia ci sono dispositivi top di gamma, adatti alla produttività e usi avanzati, con feature tra cui processori octa core di fascia alta, slot dual SIM, fotocamere eccellenti e tanto altro. Se invece cercate qualcosa di ancor più piccolo e maneggevole, al seguente link trovate la Top 5 migliori smartphone compatti sotto i 6 pollici.

Tramite l’indice sottostante puoi arrivare direttamente alla sezione desiderata:

Migliori smartphone Android sui 6 pollici – Google Pixel 4a

google pixel 4a

Il Pixel 4a è uno smartphone di Google e in quanto tale ha il pregio di ricevere sempre gli aggiornamenti prima di tutti; verrà inoltre supportato a livello software per un lunghissimo periodo. Il suo display è da 5,81 pollici in formato 19,5:9, davvero molto compatto non solo per le sue dimensioni ma anche per via del design punch-hole che minimizza i bordi.

Lo schermo è tra l’altro un ottimo OLED con certificazione HDR e risoluzione Full HD+ che riesce ad assicurare una qualità dei colori notevole. Stupenda anche la fotocamera da 12,2 Megapixel con OIS, che tira fuori sempre scatti degni di nota, con un’ottima messa a fuoco e una stabilizzazione di alto livello.

Il comparto hardware è di fascia media, con il processore Snapdragon 730G che si comporta bene in ogni scenario, 6 GB di RAM e 128 GB di memoria. Niente 5G, ma in compenso è uno smartphone economico. Con i suoi 3140 mAh ha un’autonomia che supera la sufficienza e supporta la ricarica rapida a 18W.

PRO

  • Android stock
  • Sempre aggiornato
  • Ottima fotocamera
  • Speaker stereo
  • eSIM

CONTRO

  • No 5G

Sony Xperia 10 III

sony xperia 10 iii

Sony Xperia 10 III è un ottimo medio gamma con connettività 5G. Ha un display da 6 pollici in formato CinemaWide 21:9 che rende lo smartphone molto lungo, ma altrettanto compatto. Il display è un pannello OLED Full HD+ con un miliardo di colori e certificazione HDR.

Stupisce per il realismo della riproduzione cromatica e i colori brillanti, oltre ai neri profondi e a un’alta luminosità. E’ uno dei pochissimi midrange impermeabili, con certificazione IP65/68. Ha un processore Snapdragon 690 con 6 GB di RAM e 128 GB di memoria UFS a supporto: va bene per qualsiasi cosa, sebbene non sia un top di gamma.

La fotocamera è davvero considerevole: 3 sensori da 12 + 8 + 8 MP con zoom ottico 2x e grandangolo che si difendono sempre bene e non scattano mai in modo deludente. La batteria è da ben 4500 mAh, cosa per niente comune per un modello così compatto, e supporta la ricarica rapida a 30W.

PRO

  • Bel display
  • Impermeabile
  • Buone fotocamere
  • Un miliardo di colori

CONTRO

  • Bordi spessi attorno al display

Ecco il link per l’acquisto direttamente da Amazon:

Asus Zenfone 8

asus zenfone 8 e 8 flip

Per il 2021 Asus ha deciso di optare per un top di gamma compatto, che è andato di fatto a rimpiazzare la celebre serie Compact di Sony. Il potentissimo Zenfone 8 non è affatto molto costoso, ma monta un processore Snapdragon 888 con una RAM a partire da 6 GB (fino a 16 GB) e una memoria interna a partire da 128 GB UFS 3.1 in abbinamento.

E’ uno dei dispositivi più veloci e performanti sul mercato, eppure è anche compatto. Ha un display 20:9 da soli 5,9 pollici che lo rende davvero maneggevole. Per di più il display è di ottima qualità: un OLED a 120 Hz con risoluzione Full HD+ e certificazione HDR10+ che riesce a restituire colori brillanti e un’alta luminosità.

Asus Zenfone 8 ha anche una doppia fotocamera grandangolare con OIS (64 + 12 MP) che non sarà da camera phone migliore in assoluto, ma scatta comunque foto stupende e può registrare video in 8K. Davvero ottima anche la fotocamera frontale da 12 MP.

Gli altoparlanti sono stereo e il device è anche impermeabile con certificazione IP68 che consente le immersioni. I 4000 mAh di batteria garantiscono un’autonomia più che sufficiente e il terminale supporta la ricarica rapida a 30W e la ricarica inversa.

PRO

  • Display ottimo e a 120 Hz
  • Performance strabilianti
  • Impermeabile
  • Buone fotocamere
  • Buone fotocamere

CONTRO

  • Niente di particolare

Samsung Galaxy S21

samsung galaxy s21 e s21+

Il Galaxy S21 standard è uno smartphone compatto grazie alla sua diagonale di soli 6,2 pollici per il display. E’ un po’ più di 6 pollici, ma grazie ai bordi molto sottili il device risulta comunque piccolo e facile da usare con una mano.

Ha inoltre un’egregia qualità costruttiva con la protezione Gorilla Glass Victus per il vetro frontale e l’impermeabilità attestata dalla certificazione IP68. Il suo display è un Dynamic AMOLED Full HD+ a 120 Hz con HDR10+: ha davvero colori superbi e una resa sempre di livello. Il processore Exynos 2100, i suoi 8 GB di RAM e la memoria UFS 3.1 non fanno rimpiangere nessun top di gamma della concorrenza.

La tripla fotocamera da 12 + 64 + 12 MP con zoom ottico e OIS è di livello altissimo, sebbene non la migliore in assoluto. Soddisfacente al punto giusto la batteria da 4000 mAh con tanto di supporto alla ricarica wireless. Questo smartphone riceverà 5 anni di aggiornamenti.

PRO

  • Impermeabile
  • Eccelsa fotocamera
  • Ricarica wireless e funzione power bank
  • Bel design
  • Hardware top di gamma

CONTRO

  • Prezzo

Vi lasciamo il link per l’acquisto direttamente da Amazon:

Motorola Razr 5G

motorola razr 5G

Motorola Razr 5G può essere considerato uno degli smartphone più compatti sul mercato nonostante il suo display non sia dei più piccoli. Il motivo? Si tratta di uno smartphone pieghevole, in grado di piegare in due e a conchiglia il suo schermo da 6,2 pollici assumendo dimensioni piccolissime.

Mentre il device è piegato entra in azione un piccolo display esterno da 2,7 pollici che permette comunque l’uso dello smartphone. Lo schermo interno è un OLED HD+ dai buoni colori e il device è idrorepellente. Il suo design è letteralmente iconico, ricorda i vecchi Razr di Motorola ed ha un’eccelsa qualità costruttiva con scocca in vetro idrorepellente, profilo in alluminio serie 7000.

A livello hardware è un buon midrange con Snapdragon 765G, 8 GB di RAM e memoria da 256 GB. La fotocamera è da 48 Megapixel, con tanto di OIS che permette scatti per niente male (anche se non ci sono sensori secondari). Unico dettaglio sotto tono è la batteria da 2800 mAh, la cui autonomia è comunque buona se si utilizza in maggior misura il display interno e non si stressa molto il dispositivo.

PRO

  • Pieghevole ultra compatto
  • Display esterno
  • Form factor top
  • Design stupendo
  • Idrorepellente

CONTRO

  • Prezzo

Vi lasciamo il link all’acquisto di questo device sui 6 pollici tramite Amazon:

Samsung Galaxy Z Flip 5G

samsung galaxy z flip 5g

Similmente a Motorola Razr 5G, anche Samsung Galaxy Z Flip 5G è uno smartphone pieghevole a conchiglia e in quanto tale può assumere dimensioni molto minute. Ha un display interno Dynamic AMOLED con risoluzione Full HD+, certificazione HDR10+ e diagonale di 6,7 pollici che si può piegare in due lasciando spazio a un piccolo schermo esterno Super AMOLED da 1,1 pollici.

Il display si può anche orientare ad angolo retto mentre lo smartphone è mezzo piegato per sbloccare nuove funzioni e fare videochiamate. E’ un buon display per uno smartphone potentissimo, grazie a un processore Snapdragon 865+, 8 GB di RAM e 256 GB di memoria UFS 3.0.

Il device supporta la eSIM e ha una doppia fotocamera grandangolare da 12 + 12 MP con OIS che fa sempre il suo lavoro molto bene. La batteria è da 3300 mAh, capacità notevole per uno smartphone pieghevole (anche se non ancora al livello dei device tradizionali), e supporta la ricarica wireless.

PRO

  • Pieghevole molto compatto
  • Display esterno
  • Hardware top di gamma
  • Ottimo comparto foto
  • Ricarica wireless

CONTRO

  • Prezzo non molto basso

Vedi la migliore offerta cliccando il seguente link:

Sony Xperia 5 III

sony xperia 5 iii

Invece di optare per un Xperia Compact, nel 2021 Sony lancia Xperia 5 III, un top di gamma piccolo ma super prestante. Ha un display da 6,1 pollici in grado di mostrare un miliardo di colori, forse il migliore su uno smartphone compatto nel mondo Android, con refresh rate a 120 Hz e risoluzione Full HD+.

E’ impermeabile con certificazione IP68 ed ha una scocca in vetro Gorilla Glass 6 (stessa protezione anche per il display) e un profilo in alluminio. Il SoC Snapdragon 888 e gli 8 GB di RAM gli consentono di essere uno degli smartphone Android più veloci e stabili, mentre la tripla fotocamera da 12 MP con doppia OIS, lenti Carl Zeiss e zoom ottico 4,4x permette di tirare fuori scatti dalla qualità encomiabile come con i migliori camera phone.

A chiudere il quadro troviamo, nonostante le dimensioni ultra compatte, una capiente batteria da 4500 mAh con ricarica rapida a 30W la cui autonomia supera la giornata.

PRO

  • Impermeabile
  • Hardware al top
  • Eccelsa fotocamera Zeiss
  • Buona batteria

CONTRO

  • Prezzo

Samsung Galaxy Z Fold 2

samsung galaxy z fold 2

Questa guida all’acquisto riguarda i migliori smartphone sui 6 pollici, ma il display offerto da questo dispositivo va di gran lunga oltre. Possedendo un display pieghevole, Samsung Galaxy Z Fold 2 quando aperto può raggiungere addirittura le dimensioni di un tablet, con una diagonale di ben 7,6 pollici.

Quando chiuso, invece, c’è uno schermo AMOLED esterno da 6,23 pollici, che non ha il refresh rate a 120 Hz e la risoluzione Quad HD+ dello schermo interno ma è comunque un ottimo display. Galaxy Z Fold 2 funge quindi sia da smartphone che da tablet ed è uno degli smartphone più innovativi del momento.

Purtroppo per avere una caratteristica così rivoluzionaria bisogna pagare un prezzo tra i più alti in assoluto. Per il resto è un top di gamma eccellente, con supporto 5G e processore Snapdragon 865+ supportato da 12 GB di RAM e fino a 512 GB di memoria ulteriormente espandibile. Ha una tripla fotocamera da 12 Megaapixel con zoom ottico 2x, OIS e una resa fantastica in ogni condizione, nonchè due sensori da 10 Megapixel per scattare i selfie e registrare video vlog in 4K.

Presente anche una generosa batteria da 4500 mAh che si ricarica rapidamente e anche senza fili. Sappiamo che il prezzo è proibitivo, ma non potevamo non proporvi una chicca del calibro di uno smartphone pieghevole in una guida all’acquisto che riguarda proprio i display ampi.

PRO

  • Si trasforma in un tablet
  • Display ampio
  • Batteria molto grande
  • Buona fotocamera
  • Ricarica wireless
  • Hardware di fascia alta

CONTRO

  • Prezzo esoso

Bonus iOS – Apple iPhone 12

apple iphone 12

Se l’iPhone 12 Mini è troppo piccolo con i suoi soli 5,4 pollici, sappiate che anche iPhone 12 è uno smartphone da 6 pollici molto compatto. Il suo schermo è da soli 6,1 pollici, eppure riesce a garantire lo stesso livello di qualità degli iPhone 12 Pro e Pro Max, che è stratosferico. Il pannello è un Super Retina XDR OLED con HDR10 e Dolby Vision che offre una qualità video tra le migliori al mondo.

Il device è impermeabile ed ha una scocca in vetro e metallo impermeabile protetta dalla certificazione IP68. Il device esegue iOS 14 come sistema operativo out of the box ed ha un processore Apple A14 Bionic con supporto 5G grazie al quale le sue prestazioni non hanno praticamente alcun rivale.

Stupenda anche la doppia fotocamera grandangolare da 12 MP con OIS: non c’è lo zoom ottico, ma gli scatti sono straordinari e i video ancor di più; anche in questo caso pochissimi possono competere. A bordo troviamo infine Face ID, batteria da 2815 mAh che riesce a durare una giornata, e connettori MagSafe per la ricarica wireless e il collegamento di interessanti accessori esterni.

PRO

  • Altissima qualità costruttiva
  • MagSafe
  • Bel display
  • Impermeabile
  • Face ID
  • Ricarica wireless
  • Hardware spettacolare

CONTRO

  • Prezzo sopra la media

Vi lasciamo il link per acquistare questo terminale sui 6 pollici direttamente da Amazon:

Offerta
Novità Apple iPhone 12 (128GB) - nero
193 Recensioni

Quanto è grande uno smartphone da 6 pollici?

smartphone android

Gli smartphone da 6 pollici sono particolarmente compatti, ma come fare a capire quanto effettivamente lo sono? Dovete considerare che i pollici dello schermo indicano la misura della diagonale, e che un pollice equivale a 2,56 cm. Quindi uno smartphone Android da 6 pollici ha uno schermo dalla diagonale di oltre 15 cm, a cui vanno aggiunte le dimensioni delle cornici per ottenere la dimensione totale del telefono.

Essendo compatto lo schermo ha dimensioni contenuto anche lo smartphone Android in sè: sono quindi dispositivi più facili da usare con una mano (ancor più se hanno una modalità per rimpicciolire la schermata via software) e sono tra i più comodi in tasca. Gli smartphone grandi sono ingombranti, ma offrono un’esperienza d’uso molto più avanzata, gli schermi sono così grandi che molti li sostituiscono ai PC per navigare in internet con il top della visibilità, vedere film e tanto altro, e si trovano anche molto bene.

Tuttavia possono essere molto fastidiosi da tenere in mano oppure in tasca. Senza contare che con le ultime versioni di Android si possono aprire anche più applicazioni nella stessa schermata, il che permette di avere un’esperienza multi-tasking all’altezza anche con uno schermo compatto. Si sacrifica un po’ la visibilità e l’esperienza di utilizzo software, ma si guadagna moltissimo in maneggevolezza e nella mobilità.

Il formato: 16:9, 19:9 o 20:9 borderless?

smartphone android

I display attualmente in commercio si possono dividere in 4 formati più diffusi: il classico 16:9 (ormai quasi scomparso), il formato “più panoramico” 19:9 che è stato introdotto con i display borderless, il rapporto 20:9 e infine il 21:9 che è il più alto di tutti ma anche il più raro. Di seguito vantaggi e svantaggi di ciascun formato negli smartphone Android sui 6 pollici.

  • 16:9. E’ il formato classico del passato, ed è quindi quello che è stato utilizzato maggiormente. Al momento però è utilizzato su pochissimi dispositivi perchè comporta dei bordi troppo spessi attorno al display.
  • 19:9 e superiori. questi formati sono il trend e prevedono un’estensione del display molto di più in altezza, con diagonali generalmente maggiori. Inoltre, gli smartphone Android 19:9, 20:9 e superiori sono anche borderless, quindi hanno uno schermo che occupa un’altissima percentuale del pannello frontale, spesso la quasi totalità. Ciò sfocia nella presenza di display molto ampi in un corpo che invece è più piccolo della concorrenza in sedici noni, e con un design più ergonomico dato che sono più stretti. Uno svantaggio può risiedere però nella compatibilità dei contenuti, in quanto se si va a guardare un video in 16:9, come lo sono quasi tutti, possono apparire delle bande nere ai lati. Nulla di preoccupante, comunque.

Come scegliamo i migliori smartphone Android

La scelta di uno smartphone Android è per noi  qualcosa di molto sofisticato: i cellulari ormai fanno di tutto, e quindi si deve soppesare un universo di fattori per trovare un dispositivo che sia davvero tra i migliori smartphone in assoluto. Ciò si amplifica con gli smartphone sui 6 pollici, che sono smartphone rimpiccioliti per essere più maneggevoli e meno ingombranti.

Qui sotto ci sono le caratteristiche più importanti su cui ci soffermiamo per trovare il miglior smartphone Android, ma oltre a queste valutiamo tanti altri elementi aggiuntivi, minori e non, che rendono uno smarthone completo, come ad esempio il supporto software della casa produttrice con conseguenti aggiornamenti, la qualità del reparto connettività e altro.

Design e costruzione

Quando si parla di phablet il design conta molto: sono terminali più grandi della norma, quindi per essere perfetti devono avere dimensioni ben ottimizzate, materiali resistenti dato che possono rompersi più facilmente, un grip maggiore, e non devono causare particolari problemi se li si vuole proteggere con una cover o una pellicola protettiva.

Tra gli smartphone Android più belli ci sono sicuramente quelli con scocca in vetro e profilo in metallo, seguiti da quelli interamente in metallo. Non vi sconsigliamo di comprare uno smartphone Android con scocca in vetro, ma affinchè non sia troppo fragile vi consigliamo di controllare che il vetro in questione abbia la protezione Gorilla Glass, così come lo schermo che è enorme.

Se volete che siano resistenti all’acqua e alla polvere inoltre, controllate che ci sia una certificazione IP (la IP68 è quella migliore perchè li rende impermeabili a immersioni prolungate, ma anche IP67 non è male dato che resiste a immersioni temporanee).

Hardware

Per hardware intendiamo processore, memoria RAM e storage interno, che vanno poi a inficiare anche sulle prestazioni di uno smartphone Android in ogni ambito. E’ importante che uno smartphone Android sui 6 pollici abbia ottime prestazioni per poter essere sfruttato a pieno. Il display ad alta definizione richiede più risorse, e se volete davvero comprare uno smartphone sicuramente non vorrete farci solo chiamate, ma attività più complesse che richiedono potenza.

Come processori i più potenti per gli smartphone Android sono i Qualcomm Snapdragon della serie 8xx, i Kirin Huawei della serie 9xx e i Samsung Exynos; anche i MediaTek della serie Dimensity sono perfettamente all’altezza. Un processore di fascia top di gamma ha generalmente una frequenza alta, di solito sempre superiore ai 2 GHz.

Questi tipi di SoC sono degli octa-core, hexa-core oppure quad-core, ma mai dual core. La memoria RAM se è da almeno 4 GB è sempre accettabile, mentre un quantitativo di memoria interna più che ottimale parte da 64 GB. Se la memoria interna è di tipo UFS è ancora meglio, perchè è veloce nel trasferimento dati e ciò può migliorare ancora di più le performance.

Fotocamera

La fotocamera è qualcosa di molto complesso in uno smartphone Android, e se vi piace scattare foto e registrare video dovete starci molto attenti perchè non è facile scegliere la migliore. Ormai il numero di Megapixel non conta più nulla finchè resta maggiore di 8 per il sensore principale: ci sono molti altri elementi da valutare.

Tra questi abbiamo l’apertura focale, che fa variare il quantitativo di luce che entra nell’obiettivo e influenza la messa a fuoco. Si possono poi distinguere fotocamere singole e doppia fotocamera: la seconda vanta spesso un secondo obiettivo aggiuntivo per fare lo zoom ottico 2x, per catturare più luce e quindi maggior dettaglio, per il grandangolo oppure per l’effetto bokeh con rilevazione della profondità.

Ci sono anche le ottiche da valutare, alcuni smartphone Android hanno ottiche prodotte da colossi come Leica, altri invece hanno ottiche economiche da marchi underground. C’è poi da controllare la presenza o meno della stabilizzazione ottica per foto e video precisi e senza imperfezioni, e tanti altri piccoli parametri.

Batteria

Uno dei principali svantaggi degli smartphone Android sui 6 pollici sta proprio sotto questo aspetto: essendo che sono più piccoli degli altri cellulari, il più delle volte hanno anche una batteria più piccola. Questo non sempre si traduce inevitabilmente in una minore autonomia, perchè i display sono più piccoli e quindi meno energivori.

Non è difficile trovare tra questi dispositivi batterie che superino i 4000 mAh, e che riescono anche se usati intensamente a passare la giornata di utilizzo. Il nostro consiglio è però, nel caso abbiate spesso fretta, quello di assicurarvi che abbiano una tecnologia per la ricarica rapida, perchè una batteria più grande vuol dire anche tempi di ricarica maggiori dello smartphone Android.

Solitamente però i top di gamma sono dotati di ricarica rapida, anche se per alcuni bisogna acquistare a parte un caricabatterie che sia compatibile con tale tecnologia. La più famosa tecnologia di ricarica rapida è Quick Charge di Qualcomm, ma non è l’unica.

Gli smartphone cinesi sui 6 pollici sono validi?

smartphone android

Ormai lo stereotipo secondo il quale i prodotti cinesi sono tutti scadenti bisogna metterlo del tutto da parte. Gli smartphone Android cinesi sono una realtà che è cresciuta esponenzialmente, tanto che in questo periodo la maggior parte della top 5 produttori di smartphone più venduti è occupata da aziende cinesi.

I dispositivi provenienti dalla Cina, almeno quelli delle aziende più famose, arrivano ad essere validi tanto quanto quelli dei brand non cinesi. Non dovreste fare nessuna distinzione, anzi, spesso gli smartphone Android cinesi consentono di risparmiare anche parecchi soldi rispetto alla concorrenza non asiatica.

Ovviamente ci sono anche le “cinesate”, ossia prodotti di marchi poco affermati che puntano al prezzo più basso e presentano difetti, quindi bisogna sempre puntare su marche affidabili. Però in linea di massima se vi piace un dispositivo cinese, dopo aver appurato quanto sopra, non pensateci 2 volte ed acquistatelo. Tra i migliori smartphone Android sui 6 pollici che vi abbiamo proposto trovate anche esemplari dalla Cina.

Scopri le ultime offerte tecnologia odierne su Amazon.


Non vuoi più perderti le notizie hi-tech? Seguici su Google News cliccando la stellina!

Potrebbe anche interessarti