Home » Guide » Guide Android » I migliori smartphone Android sui 6 pollici del 2020
smartphone android

I migliori smartphone Android sui 6 pollici del 2020

di Michele Ingelido Aggiornato il
Aggiornato il

I phablet sono il futuro. Ormai lo abbiamo capito tutti che i telefoni cellulari stanno sostituendo i PC per tante operazioni, ed è per questo che per gli utenti esigenti il miglior smartphone in commercio è un dispositivo con un display bello ampio. Lo schermo di un telefonino oggi giorno può visualizzare foto professionali, video, documenti, videogiochi 3D, pagine web di ogni tipo, e chi più ne ha più ne metta. Uno schermo piccolo è quindi controproducente per la visione di tutti questi contenuti, per questo motivo gli standard in termini di schermi stanno cambiando sempre di più a favore di diagonali ampie.

Sono ormai pochi gli smartphone compatti con schermi sotto i 5 pollici, è difficile trovarli anche se si cerca un terminale dal buon rapporto qualità prezzo o uno smartphone economico di fascia bassa a meno di 200 euro. I phablet non sono altro che incroci tra smartphone e tablet, e questo nome è stato coniato quando abbiamo iniziato a vedere smartphone Android e iPhone da 5,5 pollici e oltre. Negli ultimi anni, dato che le case produttrici puntano molto alla riduzione delle cornici e a creare smartphone borderless, i display hanno superato perfino la soglia dei 6 pollici.

Nonostante ciò molti di essi non hanno dimensioni spropositate proprio perchè le cornici esterne vanno via via scomparendo per lasciare spazio a dispositivi “full display”. Sia chiaro, i cellulari oggi giorno non sono tutti senza bordi, anzi. Solo alcuni produttori hanno deciso di seguire questo trend con i loro top di gamma, come ad esempio Samsung, LG e alcuni smartphone cinesi di Xiaomi.

Inoltre è difficile trovare tra le offerte smartphone a prezzi bassi dei device totalmente bezel-less, quindi il problema delle dimensioni non è stato ancora del tutto sconfitto con gli smartphone 6 pollici. Però usare le app Android e vedere video su display così grandi in mobilità è qualcosa di stupendo per cui vale la pena comprare online o nei negozi uno smartphone grande col sistema operativo di Google, che sia un modello premium come i Samsung Galaxy S o anche il più entry level.

Nel caso siate atterrati su questa pagina perchè avete bisogno di uno schermo che si avvicini il più possibile a un tablet e quindi ancora più grande, prima di andare avanti in questa guida vi consigliamo di consultare la nostra guida all’acquisto con i migliori smartphone da 6.5 a 7 pollici perfetti per produttività, multimedia e gaming. Se invece cercate anche qualcosa di piccolo e maneggevole, al seguente link trovate la Top 5 migliori smartphone compatti sotto i 5 pollici.

Se infine volete un top di gamma, lo smartphone migliore per produttività e usi avanzati, con feature tra cui processori octa core di fascia alta, slot dual SIM, fotocamere eccellenti e tanto altro, di seguito invece ci sono i migliori smartphone Android sui 6 pollici (2020).

Tramite l’indice sottostante puoi arrivare direttamente alla sezione desiderata:

Migliori smartphone Android sui 6 pollici – Redmi Note 9S

redmi note 9S

Il miglior smartphone sopra i 6 pollici che rappresenta la perfezione per chi vuole spendere il minimo sindacale acquistando comunque un dispositivo completo è il Redmi Note 9S. Questo terminale ha una scheda tecnica non solo perfettamente bilanciata, ma anche spinta ai massimi termini per il prezzo che costa.

Il suo schermo è molto ampio, con ben 6,67 pollici di diagonale. Si tratta di un pannello in risoluzione Full HD+ e di tipo IPS: la resa non è scadente, ma naturalmente dato il prezzo non si tratta nemmeno di un display di fascia alta. E’ però ampio, ben definito e molto comodo. Ha anche un design punch-hole e dei bordi molto sottili.

Le performance e l’autonomia sono i punti di forza di Redmi Note 9S. Grazie al processore Snapdragon 720G abbinato ad almeno 4 GB di RAM e una memoria espandibile UFS 2.1 questo dispositivo è davvero veloce e riesce a reggere qualsiasi tipologia di applicazione egregiamente per essere solo un medio di gamma che costa meno di 200€.

Ha poi una batteria veramente grande, che con i suoi 5020 mAh di capacità dura ben 2 giorni anche con un uso abbastanza intenso. Bene anche le restanti caratteristiche, inclusa la quadrupla fotocamera posteriore da 48, 8, 5 e 2 Megapixel che è difficile da eguagliare da parte di altri dispositivi venduti ad un prezzo simile. Insomma, Redmi Note 9S è un best-buy vero e proprio.

PRO

  • Display ampio
  • Prezzo bomba
  • Batteria gigante
  • Ottime performance

CONTRO

  • Dimensioni

Samsung Galaxy A71

samsung galaxy a71 autonomia batteria

Galaxy A71 offre veramente uno schermo lodevole se si considera il prezzo a cui viene venduto. Questo dispositivo si colloca nella fascia media, ma il suo schermo riesce a distinguersi dalla massa in una maniera notevole. E’ un pannello da 6,7 pollici con una risoluzione Full HD+ e con la tecnologia Super AMOLED Plus in formato 20:9.

I colori sono molto brillanti, è presente la modalità always on, la modalità notte ed anche la modalità filtro luce blu per non stancare gli occhi. Senza contare che gli schermi di questo genere consumano poco la batteria. Ad alimentare questo dispositivo troviamo un processore Snapdragon 730G assieme a 6 GB di RAM e 128 GB di memoria UFS 2.1.

Decisamente uno dei migliori comparti hardware della fascia media, con tanto di memoria espandibile. Per cui il dispositivo è veloce e regge qualsiasi utilizzo molto bene. A sorprendere ancora di più troviamo le ottime fotocamere posteriori: 4 sensori con risoluzioni di 64, 12, 5 e 5 Megapixel con sensore grandangolare e lente macro inclusi.

Assolutamente nulla da dire sulla qualità fotografica, con scatti nitidi e dall’ottima luminosità, perfino quando le condizioni di illuminazione non sono delle migliori. Considerevole anche la fotocamera frontale da 32 Megapixel racchiusa nel display punch-hole. La ciliegina sulla torta è sicuramente la duratura batteria da 4500 mAh che ad uso moderato dura fino a 2 giornate e supporta la ricarica rapida a 25W.

PRO

  • Buone prestazioni
  • Bel display
  • Buone fotocamere
  • Non troppo voluminoso

CONTRO

  • Design in plastica

Ecco il link per l’acquisto direttamente da Amazon:

OnePlus 8 Pro

oneplus 8 e 8 pro

Il prezzo  di OnePlus 8 Pro non svaluterà mai molto nel tempo, ma in compenso non è  altissimo e acquistandolo si ha a disposizione uno dei display più grandiosi dell’universo insieme a prestazioni fenomenali. Lo schermo è infatti un pannello AMOLED con risoluzione Quad HD+, una frequenza di aggiornamento a 120 Hz e il supporto allo standard HDR10+.

Perciò sia per quanto riguarda il dettaglio che i colori, passando per la fluidità, siamo praticamente all’eccellenza quasi assoluta. E abbiamo perfino una diagonale molto ampia con ben 6,78 pollici insieme ad una luminosità altissima. Se cercate il re dei display quindi non avrete tante altre alternative allo stesso livello.

Allo stesso tempo troverete un processore Snapdragon 865 e una memoria UFS 3.0 che insieme a un’ottimizzazione software impeccabile contribuiscono a renderlo uno degli smartphone più veloci e reattivi del mondo, adatto anche al pubblico di videogiocatori più esigente. Non delude nemmeno il design impermeabile con colorazioni a strati molto eleganti e materiali premium.  E perfino la fotocamera è di altissimo livello con un quadruplo obiettivo e risoluzione di 48 Megapixel (per 2 sensori) che include la stabilizzazione ottica e lo zoom ottico.

Gli altoparlanti stereo e la batteria da 4510 mAh con ricarica wireless rapida a ben 30W sono la conclusione di una scheda tecnica che non ha praticamente nessun difetto. Nonostante la scheda tecnica sia praticamente perfetta, il prezzo si mantiene comunque al di sotto dei 1000€ anche di listino, a differenza di molti top di gamma della concorrenza.

PRO

  • Display eccellente e a 120 Hz
  • Performance strabilianti
  • Ricarica wireless molto rapida
  • Buone fotocamere

CONTRO

  • Prezzo che non svaluta

Vi lasciamo il link all’acquisto di questo dispositivo sui 6 pollici tramite Amazon:

Samsung Galaxy S20 Ultra 5G

samsung galaxy s20 ultra

Un’enorme parte dell’utenza degli smartphone Android definisce Samsung Galaxy S20 Ultra il dispositivo dell’anno, che ha innovato in una maniera incredibile e ha stravolto il mercato con un insieme di caratteristiche strabilianti. E’ un super phablet in un corpo infinitamente più piccolo rispetto a dispositivi con un display così grande (per quanto possibile). Si parla della bellezza di 6,9 pollici incastonati in un corpo che copre però quasi tutta la parte frontale non facendolo risultare molto voluminoso. In questa guida all’acquisto è decisamente uno degli smartphone Android con il display più performante al mondo.

E’ uno schermo curvo Dynamic AMOLED 2X con risoluzione Quad HD+, formato 20:9, frequenza di aggiornamento a 120 Hz per una grande fluidità nell’uso e tecnologia HDR10+. Il dettaglio? Stratosferico. I colori? Vividi e brillanti, hanno una marcia in più rispetto a tutta la concorrenza. La luminosità è accecante e gli angoli di visione sono totali. Un SoC octa core Samsung Exynos 990 da 2,73 GHz con 5G dual-mode giace sotto la scocca, ed è abbinato a 12 GB di RAM e 512 GB di memoria immancabilmente di tipo UFS 3.0 e quindi rapidissima.

Nonostante l’interfaccia utente estremamente elaborata, si ottengono performance senza nessuna defiance anche in questo caso, non esiste app che rallenti, non c’è gioco che non giri in modo reattivo e anche il multi tasking è gestito alla perfezione. La quadrupla fotocamera, da 108 MP, è una delle migliori sul mercato. Cattura un ammontare di luce infinito e scatta con dettagli altissimi anche in scarse condizioni di luce, oltre che con colori molto realistici. E’ inoltre la prima con zoom fino a 100x grazie a un sensore dedicato, ed ha anche un eccellente sensore grandangolare da 48 Megapixel.

Ben 5000 mAh di batteria assicurano un uso intensivo di molto più di una giornata senza che lo smartphone Android si scarichi. Con una funzionalità di nome Samsung DeX potrete connettere questo smartphone Android a monitor e altre periferiche per trasformarlo in computer. Anche l’UI si trasformerà per essere usata con tastiera e mouse. Un phablet con più funzionalità di così legate alla produttività e al comfort è difficile trovarlo. E’ anche impermeabile, e supporta la ricarica wireless e inversa

PRO

  • Ottimo e ampio schermo
  • Eccelsa fotocamera
  • Impermeabile
  • Ricarica wireless e funzione power bank
  • Batteria duratura

CONTRO

  • Prezzo

Vi lasciamo il link per l’acquisto direttamente da Amazon:

Huawei Mate 30 Pro

huawei mate 30 pro

Huawei ha riposto una grande attenzione nel design di questo smartphone Android, che sebbene sembri anonimo, in realtà è studiato proprio per garantire la migliore esperienza di utilizzo con uno schermo grande. Prima di tutto è in vetro e metallo impermeabile e non manca di robustezza. Le sue linee agevolano molto l’ergonomia essendo un dispositivo borderless con un “display a tutto schermo” come i più grandi modelli di punta, e quindi tenerlo in mano non è mai un supplizio anche se è un terminale extra large.

Le cornici sono ottimizzate abbastanza bene e i particolari sono sempre curati, sia nella forma che nei dettagli. I bordi sono estremamente curvi, arrivano ai lati del dispositivo e rendono superflui i tasti fisici, sostituiti da una tecnologia touch. Lo schermo è da 6,53 pollici, in risoluzione Full HD+. Sorprendono davvero molto le immagini visualizzate da questo schermo AMOLED che è anche conforme agli standard DCI-P3 e HDR10. Spiccano specialmente i brillantissimi colori che non lasciano spazio a esitazione, un’alta luminosità e angoli di visione completi.

Sotto il cofano troviamo un SoC octa core Kirin 990 da 2,6 GHz, 8 GB di RAM e fino a 256 GB di memoria di tipo UFS 3.0, quindi velocissima oltre che espandibile con una nuova tipologia di scheda delle sembianze di una SIM: la Nano Memory Card. Almeno per ora il processore è il miglior pezzo di Huawei (nonchè costruito a 7 nm), e ciò si nota molto nelle prestazioni. Fluidità, velocità estrema e stabilità sono all’ordine del giorno, con qualsiasi app.

Le foto vengono scattate con una quadrupla fotocamera realizzata in collaborazione con il colosso della fotografia Leica da 40 + 40 + 8 Megapixel + sensore TOF e con zoom ottico 3x, lente grandangolare e OIS. La gamma cromatica catturata è mastodontica e il dettaglio in ogni condizione di luce non delude mai. E’ stata eletta dagli esperti come una delle fotocamere migliori del mondo.

Ci sono microfoni con cancellazione del rumore con cui catturare l’audio in modo pulito, mentre lo stabilizzatore ottico aiuta moltissimo per foto e video sempre nitidi e privi di tremolii. Ben 4500 mAh di batteria assicurano un’autonomia di una giornata anche a uso intensivo. Potete trasformare questo smartphone in PC collegandolo a un monitor e usando l’interfaccia EMUI desktop integrata. Il dispositivo integra anche il riconoscimento facciale 3D e un lettore di impronte in-display.

PRO

  • Gran design
  • Display ampio
  • Grande batteria con ricarica molto rapida
  • Ricarica wireless e inversa
  • Fotocamera top
  • Impermeabile fino a 2 metri di profondità

CONTRO

  • Servizi Google non preinstallati

Vi lasciamo il link all’acquisto di questo device sui 6 pollici tramite Amazon:

Xiaomi Mi 10 Pro

xiaomi mi 10 pro

La nave ammiraglia Xiaomi del 2020 è il Mi 10 Pro, uno dei migliori smartphone in assoluto perchè l’azienda ha deciso di alzare l’asticella e puntare alla fascia più alta invece di focalizzarsi sulla convenienza come negli scorsi anni. Il salto di qualità si vede tutto, in primis per quanto riguarda il display.

Lo schermo misura 6,67 pollici, ha una risoluzione Full HD+, è certificato HDR10+, è di tipo Super AMOLED ed ha una frequenza di aggiornamento a 90 Hz. Spicca particolarmente per la resa dei colori, la fluidità nell’utilizzo e l’ottima resa anche sulle piattaforme di streaming.

A un ottimo schermo si accompagna anche uno dei migliori comparti audio, con speaker stereo dalle frequenze corpose e microfoni che registrano un suono cristallino. Anche a livello fotografico questo smartphone è impressionante. Ha una quadrupla fotocamera da 108, 12, 8 e 20 MP che supporta l’OIS, lo zoom ibrido fino a 5x, il grandangolo e la registrazione video in risoluzione 8K. Le foto sorprendono per l’immenso livello di dettaglio ma anche per la resa cromatica; e anche i video sono pazzeschi.

Naturalmente sono al top le prestazioni, grazie al processore Snapdragon 865 con supporto 5G e a una RAM LPPDR5 fino a 12 GB, nonchè una memoria interna di tipo UFS 3.0. Con un uso non troppo intensivo, la batteria da 4500 mAh assicura oltre una giornata di autonomia anche se si utilizza il 5G, supporta la ricarica rapida a 50W e la ricarica wireless a 30W (anche inversa, ma a 5W).

PRO

  • Altissime prestazioni
  • Ottimo comparto foto
  • Ricarica rapidissima e wireless
  • Bel design

CONTRO

  • Prezzo non molto basso

Vedi la migliore offerta cliccando il seguente link:

Oppo Find X2 Pro

oppo find x2 pro

Design ricercato, prestazioni insuperabili e una qualità fotografica e del display impeccabile: questo e molto altro descrivono Find X2 Pro, etichettato da OPPO come “superlativo assoluto”. E l’azienda non ha affatto tutti i torti, perchè è difficile trovare sul mercato nel 2020 un dispositivo che possa competere ad armi pari con Find X2 Pro.

Il suo display è uno dei pannelli più strabilianti mai realizzati. Con una diagonale da 6,7 pollici, è un pannello AMOLED a 10 bit che visualizza fino a un miliardo di colori, ha un’altissima risoluzione Quad HD+ che massimizza il livello di dettaglio, la certificazione HDR e una frequenza di aggiornamento a 120 Hz che assicura il top della fluidità durante l’esperienza visiva.

E’ un camera phone con ben pochi rivali che vanta una tripla fotocamera da 48, 13 e 48 MP inclusiva di lente periscopica con zoom ottico 5x. E’ dotato di un design unico realizzato in pelle vegana o ceramica a seconda della variante, estremamente ricercato ed anche impermeabile con la certificazione IP68. Ha il 5G e un audio ai vertici del settore, sia in riproduzione che in registrazione.

Vanta perfino una batteria da 4260 mAh molto duratura e ben ottimizzata, con la ricarica rapida a 65W che in poco più di mezz’ora si può ricaricare completamente. Infine ha performance pazzesche grazie al processore Qualcomm Snapdragon 865, la RAM LPDDR5 da 12 GB e una memoria interna UFS 3.0 fino a 512 GB.

PRO

  • Materiali eccellenti e unici
  • Fotocamere eccelse
  • Altissime prestazioni
  • Ricarica velocissima
  • Display perfetto
  • Ottimo audio

CONTRO

  • Prezzo

Huawei Mate Xs

huawei mate xs

Questa guida all’acquisto riguarda i migliori smartphone sui 6 pollici, ma il display offerto da questo dispositivo va di gran lunga oltre. Possedendo un display pieghevole, Huawei Mate Xs quando aperto può raggiungere addirittura le dimensioni di un tablet, con una diagonale di ben 8 pollici.

Quando chiuso, invece, lo schermo OLED si divide in due display differenti: uno davanti e uno dietro al dispositivo, con diagonale di 6,6 pollici. Mate Xs funge quindi sia da smartphone che da tablet ed è uno degli smartphone più innovativi del momento.

Purtroppo per avere una caratteristica così rivoluzionaria bisogna pagare un prezzo tra i più alti in assoluto. Inoltre, questo device non ha a bordo i servizi Google preinstallati. Per il resto è un top di gamma eccellente, con supporto 5G e processore Kirin 990 supportato da 8 GB di RAM e 512 GB di memoria ulteriormente espandibile. Ha una quadrupla fotocamera da 40, 8 e 16 MP + TOF con zoom ottico 3x, OIS e una resa fantastica in ogni condizione, che si può usare anche per scattare i selfie grazie allo schermo pieghevole.

Presente anche una generosa batteria da 4500 mAh che si ricarica all’85% in soli 30 minuti grazie alla ricarica rapida a 55W. Sappiamo che il prezzo è proibitivo, ma non potevamo non proporvi una chicca del calibro di uno smartphone pieghevole in una guida all’acquisto che riguarda proprio i display ampi.

PRO

  • Si trasforma in un tablet
  • Display ampio
  • Batteria molto grande
  • Buona fotocamera
  • Selfie con fotocamera frontale
  • Doppio display quando è chiuso

CONTRO

  • Prezzo esoso
  • No servizi Google preinstallati

Miglior smartphone Android sui 6 pollici – Samsung Galaxy Note 10+

samsung galaxy note 10+ gradiente

Samsung Galaxy Note 10+ è il re dei phablet, lo smartphone Android sui 6 pollici più equiparabile a un vero PC, adatto per la produttività e per qualsiasi altro utilizzo con il top della versatilità. Prima di tutto la serie Note è composta dagli unici cellulari che supportano un pennino che consente di scrivere e disegnare a mano in modo preciso, con migliaia di livelli di pressione. Una caratteristica solitamente presente solo nei tablet, nei convertibili e nelle tavolette grafiche. Il pennino si chiama S Pen e supporta 4096 livelli di pressione. Con la presenza del Bluetooth e di diversi sensori, la penna può essere usata anche come controller di movimento, proprio come i telecomandi della vecchia console Nintendo Wii.

Dato che nei phablet il display è la cosa più importante, sarete probabilmente lieti di sapere che questo terminale ha il miglior display del mondo sia secondo noi che secondo gli esperti per via di colori, luminosità e dettaglio. E’ lo schermo più luminoso che ci sia e anche il più performante. Si tratta di uno schermo curvo ai lati con tecnologia Dynamic AMOLED, diagonale di 6,8 pollici e risoluzione Quad HD+. E’ capace di mostrare un dettaglio sopraffino ed anche dei colori estremamente accesi e realistici grazie alla tecnologia HDR10+.

Questo display è in pratica al livello delle TV e come accennato è anche il più luminoso in assoluto con un picco di oltre un migliaio di nit. Il design, raffinatissimo ma con linee più squadrate e sobrie rispetto a S10+, è composto di vetro per la scocca e metallo per il frame. Ha anche l’impermeabilità secondo la certificazione IP68. Buona la presa e sopratutto ottimo lo screen to body ratio, che gli da modo di essere molto più piccolo e maneggevole rispetto a un normale smartphone Android da oltre 6 pollici.

E’ comunque grande, ma non quanto un tablet e nemmeno quanto uno smartphone da 6 pollici con il vecchio formato 16:9. Questo telefono ha come anticipato anche l’impermeabilità con lo standard IP68: è quindi resistente alla polvere e alle immersioni subacquee fino a 1,5 metri di profondità, per un massimo di 30 minuti. L’hardware non è lo stesso di S10+: abbiamo un processore più potente (Exynos 9825) e una maggiore memoria RAM che in questo caso aumenta a ben 12 GB nella variante più potente. La memoria è invece a scelta da 256 o 512 GB con slot micro SD.

Abbiamo un’interfaccia utente che è una delle più ricche di funzioni in assoluto, ma nonostante ciò non c’è nessuna esitazione nelle performance. Il telefono è perennemente fluido e non si impunta nemmeno una volta, anche sotto stress con giochi e app pesantissime, o in multi tasking. Samsung Galaxy Note 10+ ha una quadrupla fotocamera dall’apertura variabile, la risoluzione del sensore principale è di 12 MP. Le performance fotografiche sono senza dubbio eccellenti, è uno dei top camera phone senza ombra di dubbio, se non il migliore con Android nel 2019.

Il quadruplo sensore da modo di fare zoom ottico 2x, grandangolo ed effetto bokeh, mentre la qualità dei video, supportata da stabilizzatore ottico, è sempre altissima. Foto e video sono sempre di ottimo livello in ogni condizione di luce, meglio di S10. La batteria, da 4300 mAh con ricarica inversa di tipo wireless, basta e avanza per terminare la giornata con ancora più del 10% di carica residua, anche a uso stress.

Infine, questo modello merita il primo posto anche perchè si può letteralmente trasformare in un PC: grazie alla funzionalità Samsung DeX potete collegarlo a monitor, tastiera e mouse usando un semplice cavo. L’interfaccia Android diventerà stile Windows e avrete un computer usando un semplice cellulare.

PRO

  • S Pen
  • Display spettacolare
  • Eccellenti performance
  • Egregia fotocamera
  • Grande autonomia

CONTRO

  • Prezzo sopra la media

Vi lasciamo il link per acquistare questo terminale sui 6 pollici direttamente da Amazon:

Quanto è grande un phablet sui 6 pollici?

smartphone android

Si chiamano phablet proprio perchè sono degli incroci tra smartphone e tablet, quindi non vi aspettate dei dispositivi che potete usare facilmente con una mano. Dovete considerare che i pollici dello schermo indicano la misura della diagonale, e che un pollice equivale a 2,56 cm. Quindi uno smartphone Android da 6 pollici ha uno schermo dalla diagonale di oltre 15 cm, a cui vanno aggiunte le dimensioni delle cornici per ottenere la dimensione totale del telefono.

Essendo grande lo schermo ha dimensioni importanti anche lo smartphone Android in sè: sono quindi dispositivi da usare con 2 mani (a meno che non si rimpicciolisce la schermata via software) e non sono tra i più comodi in tasca, sebbene spesso ci stiano ugualmente. Ma in compenso vi verrà offerta un’esperienza d’uso molto più avanzata, gli schermi sono così grandi che molti li sostituiscono ai PC per navigare in internet con il top della visibilità, vedere film e tanto altro, e si trovano anche molto bene.

Senza contare che con le ultime versioni di Android si possono aprire anche più applicazioni nella stessa schermata, il che con un display ampio è comodissimo, specie per la produttività. Si sacrifica un po’ la maneggevolezza, ma si guadagna in visibilità ed esperienza di utilizzo software.

Display 16:9 o 18:9 borderless?

smartphone android

I display attualmente in commercio si possono dividere tra 4 formati più diffusi: il classico 16:9, il formato “più panoramico” 18:9 che è stato introdotto con i display borderless, il rapporto 19:9 e infine il 21:9 che è il più alto di tuttti. Di seguito vantaggi e svantaggi di ciascun formato negli smartphone Android sui 6 pollici.

  • 16:9. E’ il formato classico che si usa da sempre come accennato, ed è quindi quello più compatibile con la stragrande maggioranza dei file multimediali. Riuscirete quindi a vedere video a tutto schermo senza imperfezioni con questo formato, e rispetto al 18:9, a parità di pollici, avrete una superficie maggiore utilizzabile sul display. Lo svantaggio è che solitamente i bordi su smartphone Android con questo formato non sono affatto sottili, quindi le dimensioni del cellulare non sono particolarmente ottimizzate. Per questi motivi, questo formato sta totalmente scomparendo.
  • 18:9 e superiori. Questo formato è esploso con il rilascio di Samsung Galaxy S8 e prevede un’estensione del display molto di più in altezza, con diagonali generalmente maggiori. Inoltre, gli smartphone Android 18:9 e superiori sono anche borderless, quindi hanno uno schermo che occupa un’altissima percentuale del pannello frontale, spesso la quasi totalità.Ciò sfocia nella presenza di display molto ampi in un corpo che invece è più piccolo della concorrenza in sedici noni, e con un design più ergonomico dato che sono più stretti. Uno svantaggio può risiedere però nella compatibilità dei contenuti, in quanto se si va a guardare un video in 16:9, come lo sono quasi tutti, possono apparire delle bande nere ai lati. Nulla di preoccupante, comunque.

Come scegliamo i migliori smartphone Android

La scelta di uno smartphone Android è per noi  qualcosa di molto sofisticato: i cellulari ormai fanno di tutto, e quindi si deve soppesare un universo di fattori per trovare un dispositivo che sia davvero tra i migliori smartphone in assoluto. Ciò si amplifica con i phablet sui 6 pollici, che sono smartphone ingigantiti per essere più utili nella produttività e nelle attività più avanzate.

Qui sotto ci sono le caratteristiche più importanti su cui ci soffermiamo per trovare il miglior smartphone Android, ma oltre a queste valutiamo tanti altri elementi aggiuntivi, minori e non, che rendono uno smarthone completo, come ad esempio il supporto software della casa produttrice con conseguenti aggiornamenti, la qualità del reparto connettività e altro.

Design e costruzione

Quando si parla di phablet il design conta molto: sono terminali più grandi della norma, quindi per essere perfetti devono avere dimensioni ben ottimizzate, materiali resistenti dato che possono rompersi più facilmente, un grip maggiore, e non devono causare particolari problemi se li si vuole proteggere con una cover o una pellicola protettiva.

Tra gli smartphone Android più belli ci sono sicuramente quelli con scocca in vetro e profilo in metallo, seguiti da quelli interamente in metallo. Non vi sconsigliamo di comprare uno smartphone Android con scocca in vetro, ma affinchè non sia troppo fragile vi consigliamo di controllare che il vetro in questione abbia la protezione Gorilla Glass, così come lo schermo che è enorme.

Se volete che siano resistenti all’acqua e alla polvere inoltre, controllate che ci sia una certificazione IP (la IP68 è quella migliore perchè li rende impermeabili a immersioni prolungate, ma anche IP67 non è male dato che resiste a immersioni temporanee).

Hardware

Per hardware intendiamo processore, memoria RAM e storage interno, che vanno poi a inficiare anche sulle prestazioni di uno smartphone Android in ogni ambito. E’ importante che uno smartphone Android sui 6 pollici abbia ottime prestazioni per poter essere sfruttato a pieno. Il display grande e ad alta definizione richiede più risorse, e se volete davvero comprare uno smartphone così grande sicuramente non vorrete farci solo chiamate, ma attività molte più complesse che richiedono potenza.

Come processori i più potenti per gli smartphone Android sono i Qualcomm Snapdragon della serie 8xx, i Kirin Huawei della serie 9xx e i Samsung Exynos dalla serie 8 in su; anche i MediaTek della serie Helio X non scherzano, sebbene ormai poco diffusi. Un processore di fascia top di gamma ha generalmente una frequenza alta, di solito sempre superiore ai 2 GHz.

Questi tipi di SoC sono dei quad core, octa core oppure deca core, ma mai dual core. La memoria RAM se è da almeno 4 GB è sempre eccellente, mentre un quantitativo di memoria interna più che ottimale parte da 64 GB. Se la memoria interna è di tipo UFS è ancora meglio, perchè è veloce nel trasferimento dati e ciò può migliorare ancora di più le performance.

Fotocamera

La fotocamera è qualcosa di molto complesso in uno smartphone Android, e se vi piace scattare foto e registrare video dovete starci molto attenti perchè non è facile scegliere la migliore. Ormai il numero di Megapixel non conta più nulla finchè resta maggiore di 8 per il sensore principale: ci sono molti altri elementi da valutare.

Tra questi abbiamo l’apertura focale, che fa variare il quantitativo di luce che entra nell’obiettivo e influenza la messa a fuoco. Si possono poi distinguere fotocamere singole e doppia fotocamera: la seconda vanta spesso un secondo obiettivo aggiuntivo per fare lo zoom ottico 2x, per catturare più luce e quindi maggior dettaglio, per il grandangolo oppure per l’effetto bokeh con rilevazione della profondità.

Ci sono anche le ottiche da valutare, alcuni smartphone Android hanno ottiche prodotte da colossi come Leica, altri invece hanno ottiche economiche da marchi underground. C’è poi da controllare la presenza o meno della stabilizzazione ottica per foto e video precisi e senza imperfezioni, e tanti altri piccoli parametri.

Batteria

Uno dei principali vantaggi degli smartphone Android sui 6 pollici sta proprio sotto questo aspetto: essendo che sono più grandi degli altri cellulari, il più delle volte hanno anche una batteria più grande. Questo si traduce inevitabilmente in una maggiore autonomia, perchè le batterie sono più capienti.

Non è difficile trovare tra questi dispositivi batterie che arrivano anche a 4000 mAh, e che riesocno anche se usati intensamente a passare la giornata di utilizzo. Il nostro consiglio è però, nel caso abbiate spesso fretta, quello di assicurarvi che abbiano una tecnologia per la ricarica rapida, perchè una batteria più grande vuol dire anche tempi di ricarica maggiori dello smartphone Android.

Solitamente però i top di gamma sono dotati di ricarica rapida, anche se per alcuni bisogna acquistare a parte un caricabatterie che sia compatibile con tale tecnologia. La più famosa tecnologia di ricarica rapida è Quick Charge di Qualcomm, ma non è l’unica.

Gli smartphone cinesi sui 6 pollici sono validi?

smartphone android

Ormai lo stereotipo secondo il quale i prodotti cinesi sono tutti scadenti bisogna metterlo del tutto da parte. Gli smartphone Android cinesi sono una realtà che è cresciuta esponenzialmente, tanto che in questo periodo la maggior parte della top 5 produttori di smartphone più venduti è occupata da aziende cinesi.

I dispositivi provenienti dalla Cina, almeno quelli delle aziende più famose, arrivano ad essere validi tanto quanto quelli dei brand non cinesi. Non dovreste fare nessuna distinzione, anzi, spesso gli smartphone Android cinesi consentono di risparmiare anche parecchi soldi rispetto alla concorrenza non asiatica.

Ovviamente ci sono anche le “cinesate”, ossia prodotti di marchi poco affermati che puntano al prezzo più basso e presentano difetti, quindi bisogna sempre puntare su marche affidabili. Però in linea di massima se vi piace un dispositivo cinese, dopo aver appurato quanto sopra, non pensateci 2 volte ed acquistatelo. Tra i migliori smartphone Android sui 6 pollici che vi abbiamo proposto trovate anche esemplari dalla Cina.

Scopri le ultime offerte tecnologia odierne su Amazon.


Non vuoi più perderti le notizie hi-tech? Seguici su Google News cliccando la stellina!

Potrebbe anche interessarti