Home » Guide » Guide Android » I migliori smartphone con Android stock del 2020: puliti, veloci e aggiornati!
smartphone android stock

I migliori smartphone con Android stock del 2020: puliti, veloci e aggiornati!

di Michele Ingelido Aggiornato il
Aggiornato il

Se escludiamo gli iPhone con iOS, tutti i migliori smartphone in commercio hanno installato il sistema operativo Android. Ma questo non vuol dire affatto che tutti i telefoni cellulari a livello software siano uguali, anzi. Molte sono le case produttrici che personalizzano in modo radicale l’OS di Google con vantaggi in termini di funzionalità, dotate di chicche software presenti senza il bisogno di effettuare il download di applicazioni dal Play Store come i launcher.

Ma ce ne sono anche tante che optano per Android stock, una versione del sistema operativo “come mamma l’ha fatta”, identica o molto simile a quella base di Big G. Queste aziende utilizzano solo il codice open source fornito dal colosso di Mountain View (AOSP) o poco più. Tra queste citiamo Lenovo/Motorola e Nokia giusto per fare un esempio, o anche la stessa Google coi suoi Pixel.

Non avete ancora le idee chiare sugli smartphone Android stock col loro sistema operativo puro? In questa guida vi spiegheremo di cosa si tratta, quali sono i loro vantaggi e quali sono i migliori smartphone con Android stock, che possiamo sinteticamente definire dispositivi con un software pulito, veloce e spesso anche aggiornato in modo costante e duraturo.

Indice

Attenzione: se avete pochissimo budget ma volete comunque un dispositivo con sistema operativo puro e ottime prestazioni, vi consigliamo uno dei modelli nella top 5 miglior smartphone Android Go sotto i 100€!

Tabella comparativa

Scorri lateralmente per vedere tutta la top 5.

Google Pixel 4 XLXiaomi Mi A3OnePlus 7T ProNokia 9 PureViewMotorola One Vision
Google Pixel 4 XL 16 cm (6.3') 6 GB 64 GB Nero 3700 mAh Pixel 4 XL, 16 cm (6.3'), 1440 x 3040 Pixel, 6 GB, 64 GB, 16 MP, NeroXiaomi Mi A3 4+64 GreyOnePlus 7T Pro Smartphone Haze Blue | 6.67”/16,9 cm AMOLED Display 90Hz Screen | 8 GB RAM + 256 GB Storage | Triple Camera + Pop-Up Camera | Warp Charge 30Nokia 9 PureView - 6GB RAM/128GB ROM - 2K - Ricarica Wireless QiMotorola One Vision Dual SIM, 128GB, 48MP, Android 9 Pie, Display CinemaVision FHD+ da 6,3”, Bronzo (Bronze Iridescent)
Direttamente da GoogleL'economicoIl più potentePer i fotografiIl midrange
Display: 6,3" P-OLED 1440 x 3040p (Quad HD+)Display: 6,01" Super AMOLED 720 x 1560p (HD+)Display: 6,67" Fluid AMOLED 1440 x 3120p (Quad HD+)Display: 5.99" P-OLED 1440 x 2880p (Quad HD+)Display: 6.3" LTPS IPS LCD 1080 x 2520p (Full HD+)
CPU: Qualcomm Snapdragon 855 octa-core 2,84 GHzCPU: Qualcomm Snapdragon 665 octa-core 2 GHzCPU: Qualcomm Snapdragon 855+ octa-core 2,96 GHzCPU: Qualcomm Snapdragon 845 octa-core 2,8 GHzCPU: Samsung Exynos 9609 octa-core 2.2 GHz
Memorie: 6 GB RAM, 64/128 GBMemorie: 4 GB RAM, 64/128 GB - slot micro SDMemorie: 8 GB RAM, 256 GB - 12 GB RAM, 256 GB - 12 GB RAM, 256 GBMemorie: 6 GB RAM, 128 GBMemorie: 4 GB RAM, 128 GB - slot micro SD
Software: Android 10 stockSoftware: Android 9 Pie, Android OneSoftware: Android 10, Oxygen OSSoftware: Android 9 Pie, Android OneSoftware: Android 9 Pie, Android One
Fotocamera: doppia da 12,2 e 16 MP, f/1.7 e f/2.4
Doppia da 8 MP + TOF f/2.0 frontale
Fotocamera: tripla da 48 + 8 + 2 f/1.8, f/2.2 e f/2.4
32 MP f/2.0 frontale
Fotocamera: tripla da 48, 8 e 16 MP, f/1.6, f/2.2 e f/2.4
16 MP f/2.0 frontale
Fotocamera: quintupla da 12 MP, f/1.8
20 MP frontale
Fotocamera: doppia da 48 + 5 MP f/1.7 e f/2.2
25 MP f/2.0 frontale
Batteria: 3700 mAh con ricarica rapida e wirelessBatteria: 4030 mAh con ricarica rapidaBatteria: 4085 mAh con ricarica rapidaBatteria: 3320 mAh con ricarica rapida e wirelessBatteria: 3500 mAh con ricarica rapida
Caratteristiche aggiuntive: altoparlanti stereo, impermeabilità IP68, 3D radar/Caratteristiche aggiuntive: frequenza di aggiornamento 90 HzCaratteristiche aggiuntive: impermeabilità IP67/

Cos’è Android stock

migliori smartphone android stock

Per Android stock si intende un sistema operativo privo di personalizzazioni da parte delle case produttrici, praticamente identico oppure vicinissimo al sistema operativo del robottino verde nella versione originale rilasciata da Google. Molti produttori includono all’interno del sistema operativo un’interfaccia utente personalizzata, delle applicazioni aggiuntive e tante funzionalità in più per migliorare l’esperienza di utilizzo e non far mancare nulla agli utenti.

Ebbene, su Android stock non c’è nulla di tutto questo, ma solo ciò che è nativamente presente nell’OS. E’ un sistema operativo senza fronzoli, e questo ha dei vantaggi e degli svantaggi. Il mercato degli smartphone è spaccato fra chi implementa sui propri dispositivi interfacce utente personalizzate (come ad esempio Samsung) e chi invece usa appunto Android stock (come Nokia).

Sistema operativo stock o personalizzato? Pro e contro

migliori smartphone android stock

Avere uno smartphone con Android stock ha dei pregi e dei difetti, così come avere un’interfaccia utente altamente personalizzata dai produttori come la MIUI di Xiaomi e la EMUI di Huawei. Gli smartphone che hanno installato Android stock non sono sinonimo di uno scarso supporto software o di negligenza da parte della casa produttrice, anzi. Il vantaggio principale di un’interfaccia personalizzata è la presenza di più funzionalità rispetto ad Android stock, insieme anche ad applicazioni preinstallate studiate su misura per lo smartphone in questione.

Tra queste ad esempio troviamo le opzioni di risparmio energetico avanzate e adattate al dispositivo, ma anche tanto altro. Ciò vuol dire che non sarete obbligati ad installare un’app dal Play Store per fare anche cose abbastanza basilari come ad esempio fare pulizia di file inutili. Più applicazioni si installano, più la memoria e le prestazioni si appesantiscono. Non fraintendiamoci però: Android stock offre comunque le funzionalità base indispensabili al funzionamento, e anche qualcosa di più.

In quanto ai vantaggi di Android stock, tra questi abbiamo delle migliori prestazioni date da un sistema operativo leggero e senza appesantimenti. Tra l’altro per alcuni utenti le applicazioni preinstallate potrebbero risultare troppo invasive, tanto che è stato coniato un termine per quando ciò accade: tali app sono state soprannominate bloatware.

Di solito non è facile disinstallare app preinstallate, oppure è impossibile senza installare custom ROM o ottenere permessi di root con procedure complicate per un neofita, cambiando del tutto il software. Tra gli altri vantaggi di Android stock citiamo il fatto che, almeno quando si parla di varianti del robottino verde stock ufficiali come Android One, ci sono anche aggiornamenti più veloci e duraturi nel tempo, in quanto si tratta di un OS supportato direttamente da Google.

Ma anche gli smartphone Android stock mediamente vengono supportati più velocemente per via della maggior facilità di rilasciare gli update, i quali non devono focalizzarsi su funzionalità aggiuntive. E non dimentichiamoci una cosa molto importante: anche se acquistiamo uno smartphone Android stock, in futuro lo possiamo personalizzare ugualmente installando delle custom ROM o, se siamo poco esperti, dei semplici launcher Android (come Nova Launcher) che si possono scaricare dal Play Store.

Grazie a questi strumenti è possibile sia personalizzare l’interfaccia che aggiungere funzionalità. Non è la stessa cosa dei firmware ufficiali che sono supportati direttamente dal produttore e più adatti ai terminali, ma è comunque un’ottima alternativa! Morale della favola: scegliere Android stock o una custom UI dipende dai vostri gusti, entrambi i software offrono vantaggi e svantaggi.

Android One e Go: gli OS stock più noti

migliori smartphone android stock

I sistemi operativi Android stock ufficiali di Google, oltre alla versione nativa “normale” del robottino verde, sono Android One e Android Go. Entrambi sono supportati direttamente da Google per gli aggiornamenti. Il primo garantisce almeno 2 anni di update (e parliamo sia di update alle versioni major di Android che di sicurezza) e aggiornamenti di sicurezza costanti che minimizzano le vulnerabilità che potrebbero permettere a terzi di impossessarsi dei nostri dati.

E’ un OS molto prestante ed è installato maggiormente su dispositivi di fascia media. Per maggiori informazioni vi rimandiamo alla pagina dedicata ad Android One sul sito ufficiale di Google. Android Go è invece una versione alleggerita del sistema operativo Android stock, pensata per smartphone di fascia bassa che non hanno una componentistica sufficiente a far girare senza intoppi la versione normale. Pensate che questo OS può girare bene anche su smartphone con meno di 1 GB di RAM: parliamo di quantitativi che ora sono considerati obsoleti e non più in commercio.

Oltre all’OS alleggerito, questa versione di Android stock contiene anche le principali app e servizi Google alleggeriti, tra cui Gmail Go e Google Assistant Go (sì, l’assistente virtuale erede di Google Now è incluso). Oltre a migliorare le performance, questo OS occupa anche meno memoria ed è in grado di risparmiare molto il traffico dati. C’è una pagina ufficiale di Google anche per questo OS per ulteriori dettagli. In questa guida però non vi parleremo degli smartphone Android Go perchè non sono fra i migliori con Android stock, ma si tratta solo di terminali ultra low-cost con specifiche di fascia molto bassa.

Migliori smartphone Android One economici

Come vi abbiamo comunicato nell’approfondimento qui sopra, a livello software quelli con Android One sono i migliori smartphone che abbiano al loro interno un sistema operativo Android stock, per via del supporto diretto da parte di Google. Fortunatamente i device con questa variante dell’OS hanno anche prezzi altamente concorrenziali. Prima di mostrarvi i top di gamma con Android stock quindi, ecco a voi i migliori smartphone Android One.

Xiaomi Mi A2 e A2 Lite

smartphone android stock

Se ci sono degli smartphone Android stock economici bilanciati in modo eccezionale, quelli sono Xiaomi Mi A2 e Mi A2 Lite. Successori del Mi A1, questi dispositivi hanno il miglior rapporto qualità prezzo e rappresentano una delle alternative migliori del mercato per chi vuole spendere poco, e non solo tra i dispositivi Android One. Il primo è un po’ più altolocato ed è vicino alla fascia medio-alta con evidenti buone prestazioni e un ottimo reparto fotografico.

E’ equipaggiato col processore Qualcomm Snapdragon 660 che è tutt’altro che scarso ed è uno dei più gettonati nella fascia media. La RAM è da almeno 4 GB e la memoria interna parte da 64 GB. Ha una doppia fotocamera posteriore da 12 e 20 Megapixel con aperture focali f/1.75. Ciò che ha attirato moltissimo la nostra attenzione è il modo in cui scatta le foto con poca luce, veramente notevole se consideriamo che è il punto debole di tutti gli smartphone Android stock e non.

Davvero delle ottime performance con gli scatti, anche se siamo lontanissimi dai top di gamma. E se la cava benissimo anche la fotocamera frontale da 20 MP, anche lei stupenda. Le restanti specifiche, oltre a questi punti forti, sono le tipiche di fascia media: abbiamo un classico display Full HD+ da 5,99 pollici, un design in alluminio ed una batteria con durata nella media da 3010 mAh.

Lo Xiaomi Mi A2 Lite, come anche il suo nome suggerisce, è una versione più economica, ma rispetto al fratello maggiore offre una cosa in più che potrebbe portarvi a preferirlo ad esso, anche se il prezzo non fosse più basso. Stiamo parlando della durata della batteria, che vanta 4000 mAh di capacità ed è davvero impossibile da scaricare in un giorno. Complice è anche il processore Snapdragon 625, meno potente del 660 del Mi A2 ma in compenso estremamente efficiente.

Differiscono le fotocamere, molto più deludenti, ma il design è più interessante perchè la notch diminuisce i bordi. Lo schermo di questo smartphone con Android stock, con 5,84 pollici, è un po’ più piccolo, ma rimane in Full HD+. A differenza del Mi A2 standard, qui c’è uno slot micro SD per espandere la memoria ed è dedicato, quindi può essere usato in simultanea con lo slot dual SIM. Adesso resta a voi fare la vostra scelta tra i due!

Motorola One e One Vision

motorola one

Già, Motorola produce ancora smartphone, per chi non lo sapesse. E il nome di questa serie deriva proprio dal fatto che contiene solo dispositivi con Android One. Il primo lo consigliamo molto per il prezzo e per la qualità della costruzione. E’ un dispositivo davvero molto compatto, leggero ed anche resistente agli schizzi d’acqua. Il merito per la compattezza va al display da soli 5,9 pollici, che permette di utilizzarlo agevolmente anche con una mano.

Lo schermo è solo HD+, ma questa è una scelta dettata dal fatto che Motorola ha voluto garantire un’autonomia eccezionale con questo smartphone Android stock. Nonostante la batteria da soli 3000 mAh che consentono a questo dispositivo di rimanere sottile, anche se viene stressato al massimo riesce a durare tutta la giornata senza problemi.

Essendoci a bordo Android One avrete la rapidità degli aggiornamenti garantita direttamente da Google. Il processore è uno Snapdragon 625 che contribuisce alla spettacolare autonomia e che accompagnato da 4 GB di RAM garantisce una stabilità e una costanza prestazionale sempre all’altezza, anche se non riesce mai a strafare.

La memoria è da 64 GB e si può espandere con micro SD attraverso uno slot che è separato da quello per il dual SIM, per cui si possono utilizzare entrambi contemporaneamente. Discrete le fotocamere, nulla di eccezionale ma più che sufficiente.

motorola one vision

Proprio in ambito fotocamera va a offrire considerevoli miglioramenti il Motorola One Vision, sempre con interfaccia Android stock basata su Android One, ma questa volta con la versione 9.0 Pie preinstallata invece di Oreo. Il retro di questo smartphone Android stock ospita una doppia fotocamera con sensori da 48 e 5 Megapixel di cui il primo è un obiettivo fenomenale.

Ha infatti una luminosa apertura f/1.7 e lo stabilizzatore ottico, riesce a scattare con un dettaglio strabiliante, bilancia benissimo la luce e i colori. Anche con poca luce se la cava egregiamente. Ottimi anche i selfie con il sensore posteriore da 25 Megapixel, per niente male la batteria da 3500 mAh che arriva quasi sempre a fine giornata e supporta la ricarica rapida.

Altri miglioramenti stanno nel design grazie al display punch-hole con foro e scocca in vetro che lo fanno diventare molto più elegante. Il display da 6,3 pollici aumenta la risoluzione arrivando al Full HD+ ed abbiamo anche un formato panoramico 21:9 che lo fa estendere moltissimo in altezza (ottimo per uso multimediale). Infine è potenziato anche il lato hardware con l’efficiente processore Exynos 9609 di fascia medio-alta da 2,2 GHz, una RAM da 4 GB e ben 128 GB di memoria espandibile.

Xiaomi Mi A3

xiaomi mi a3 design

Lo Xiaomi Mi A3 è considerato uno dei best-buy più assoluti di questo 2019. Questo smartphone Android stock ha anch’esso a bordo Android One basato su Pie, e può considerarsi il midrange perfetto. Prestazioni, fotocamere e batteria sono infatti qualcosa di veramente ottimo per la sua fascia di prezzo. E’ equipaggiato con un processore Snapdragon 665 e con 4 GB di RAM, per cui a livello prestazionale non lascia mai a desiderare.

Si tratta di un processore nuovo di fascia media realizzato a 11 nm, con bassi consumi, senza problemi di surriscaldamento e con ottima stabilità. La memoria ammonta a 64 o 128 GB a seconda della variante e si può espandere. I maggiori punti di forza però sono batteria e fotocamera: la prima ha una capienza di 4030 mAh e grazie alla componentistica poco energivora (schermo piccolo con bassa definizione e processore) dura ben 2 giorni anche ad utilizzo intensivo.

Poi abbiamo un’eccellente tripla fotocamera posteriore da 48, 8 e 2 MP con sensore grandangolare, che interpola gli scatti aumentando il dettaglio a dismisura e se non c’è troppa poca luce è difficile da distinguere i suoi scatti da quelli dei dispositivi di fascia alta. Per i selfie ancora meglio, dato che c’è un incredibile sensore da 32 Megapixel.

Xiaomi Mi A3 è uno smartphone Android stock molto compatto grazie al display da soli 6,01 pollici, ed ha anche un design premium formato da una spettacolare scocca in vetro con colori cangianti e un profilo in metallo. Unica pecca è la scarsa risoluzione del display: solo HD+, anche se si tratta di un pannello Super AMOLED con lettore di impronte integrato.

Migliori smartphone Android stock di fascia alta

Nokia 9 PureView

nokia 9 pureview

HMD Global ha lanciato il Nokia 9 PureView per i veri appassionati di fotografia. Si tratta infatti di uno smartphone che vanta ben 5 fotocamere sul retro, uniche nel loro genere. Sono 5 sensori da 12 MP di cui 3 in bianco e nero che si occupano di massimizzare la quantità di luce catturata e 2 a colori. Gli obiettivi lavorano tutti contemporaneamente nel raccogliere le informazioni e realizzano scatti enormi in termini di dimensioni che contengono una mole di informazioni altrettanto gigantesca.

Il tutto risulta non solo in un dettaglio altissimo e colori perfetti, ma anche nella possibilità per i professionisti di modificare gli scatti in modo avanzato, con foto anche in formato RAW non compresso. Si possono anche registrare eccellenti video 4K con HDR. Attenzione però: i tempi di elaborazione di queste foto pazzesche non sono brevi, per cui se non siete dei professionisti forse sono più indicati altri camera phone.

Per il resto questo smartphone Android stock è un vero top di gamma e come quasi tutti i dispositivi Nokia ha Android One preinstallato, quindi è supportato direttamente da Google e riceve velocemente aggiornamenti e patch di sicurezza. Per il resto è un vero top di gamma: è impermeabile con la certificazione IP67 ed ha anche un incredibile display Quad HD da 5,9 pollici di tipo AMOLED che grazie alla tecnologia HDR10 ha colori brillanti e molto realistici.

Abbiamo anche una luminosità incredibilmente alta, ma  le cornici attorno allo schermo non sono sottili. L’hardware si compone del potente processore Snapdragon 845 abbinato a una configurazione di memoria 6/128 GB con velocità impressionante e adattabilità a qualsiasi app o gioco. Sufficiente, anche se non fa miracoli, la batteria da 3320 mAh che però supporta la ricarica wireless.

Scopri la migliore offerta su Amazon cliccando il seguente collegamento:

OnePlus 7T Pro

oneplus 7t pro

Anche se OnePlus 7T Pro non è uno smartphone Android One, ha comunque un’interfaccia utente molto vicina ad Android stock, con un numero limitato di funzionalità aggiuntive e senza personalizzazioni. Ma ha dalla sua un importante punto a favore: è ottimizzata in una maniera strabiliante. Sono pochi gli smartphone al mondo in grado di raggiungere i livelli prestazionali di OnePlus 7T Pro, che è tra i più veloci, stabili e reattivi del mondo, adatti anche all’utilizzo più infuocato.

Il merito è ovviamente anche del super potente processore Snapdragon 855+ a  cui si abbina una RAM fino a ben 12 GB e un supersonico storage di tipo UFS 3.0 che ammonta a 256 GB. Se desiderate la massima velocità dovreste assolutamente sceglierlo.

Per di più ha anche uno dei migliori schermi del mondo: il pannello da 6,67 pollici di questo dispositivo non è solo un AMOLED con dettaglio infinito (grazie alla risoluzione Quad HD+) e una riproduzione cromatica degna dei numeri uno (grazie all’alta copertura DCI-P3 e allo standard HDR10+), ma è anche estremamente fluido grazie alla frequenza di aggiornamento a 90 Hz.

Altri pregi impossibili da non riconoscere a questo smartphone Android stock sono il design innovativo con fotocamera pop-up e un comparto fotografico posteriore dalla resa strepitosa, composto da un sensore da 48 MP f/1.6 che è in grado praticamente di crearla la luce, la stabilizzazione ottica, un sensore grandangolare da 16 MP e un teleobiettivo con zoom ottico 3x. A coronare una scheda tecnica perfetta troviamo altoparlanti stereo e una batteria da 4085 mAh che dura una giornata anche se sotto grande carico.

Vi lasciamo il link per acquistarlo su Amazon:

Google Pixel 3 e 3a (XL)

smartphone android stock

Google ha acquisito gli ingegneri di HTC che sono stati sempre in grado di produrre telefoni spettacolari ed ha realizzato i suoi top di gamma rigorosamente con Android stock che ha deciso di lanciare anche in Italia. Se il software è la vostra preoccupazione più importante o se siete degli sviluppatori di applicazioni, Google Pixel 3 e 3 XL sono i migliori smartphone Android stock che potete acquistare.

Il motivo è semplice: ricevono gli aggiornamenti prima di ogni altro dispositivo, vengono supportati a lungo e sono anche tra i più sicuri in assoluto perchè ricevono prima di tutti le patch di sicurezza. Sono equipaggiati con il top dei processori del 2018: Qualcomm Snapdragon 845, e quindi hanno pochissimi rivali in termini prestazionali, e quei pochi sono al loro stesso livello.

Hanno anche una notevole fotocamera da 12,2 Megapixel sul retro, un obiettivo con OIS che dimostra come per essere tra i migliori camera phone non sia necessario implementare 2, 3 o 4 sensori posteriori. Messa a fuoco fulminea e ottimo dettaglio anche con scarsa luce sono alla base del successo di questa fotocamera. La doppia fotocamera si trova invece frontalmente, con ottica grandangolare, ed anche questa si comporta benissimo scattando selfie impeccabili.  Tra i 2 dispositivi variano le dimensioni generali e quelle della batteria, insieme al display.

Il primo è da 5,5 pollici senza notch, il secondo da 6,3 pollici con notch. Entrambi gli schermi sono OLED, hanno colori vicini alla perfezione con l’HDR e la copertura totale DCI-P3, ma la versione XL ha un pannello più definito grazie alla risoluzione Quad HD+ invece di Full HD+. Le batterie sono rispettivamente da 2915 e 3430 mAh, quindi c’è una significativa differenza anche nelle autonomie (buona nel primo, egregia nel secondo).

google pixel 3a

Insieme a questa line-up consigliamo anche Pixel 3a e 3a XL che altro non sono che le loro versioni economiche. Pur costando molto meno però, hanno lo stesso comparto fotografico posteriore e riescono a scattare foto e a registrare video allo stesso livello. Abbiamo invece un risparmio sui materiali date le scocche in plastica, sui display che sono sempre OLED ma non hanno la stessa capacità di riproduzione del colore, e sul processore che non è più lo Snapdragon 845 ma il chipset di fascia media Snapdragon 670.

Dato Android stock preinstallato però le performance sono comunque molto scattanti, e un discorso analogo vale per gli aggiornamenti. E c’è anche un’altra nota positiva oltre al prezzo: le batterie sono più grandi e ben più durature: hanno una capacità rispettivamente di 3000 e 3700 mAh. Infine i display hanno diagonali di 5,6 e 6 pollici con formato 18:9 e sono circondati da altoparlanti stereo.

Google Pixel 4 XL

google pixel 4

E- risaputo che la serie Pixel di Google contiene gli smartphone Android stock piu’ affidabili in assoluto. Il motivo è abbastanza semplice: sono i dispositivi di Google, ed è Google che sviluppa Android. Il Pixel 4 XL è il nuovo modello di punta della nuova serie del colosso di Mountain View e definirlo un semplice smartphone non lo riteniamo appropriato.

Si tratta infatti di un dispositivo che riesce a sfruttare a pieno tutte le funzionalità dell’intelligenza artificiale per migliorare l’esperienza utente di tutti. Su di esso debuttano le Live Caption, la registrazione della voce che può essere trascritta, e tante altre funzionalità che rappresentano vere e proprie rivoluzioni tecnologiche.

Pixel 4 XL è dotato anche di un radar hardware per il controllo del telefono tramite gesture nell’aria, senza utilizzare il touch. Ha un avanzato riconoscimento facciale tridimensionale per un’autenticazione sicura ed anche un eccellente display OLED HDR con frequenza di aggiornamento a 90 Hz e risoluzione Quad HD+.

Esegue Android 10 già dalla confezione e viene aggiornato piu’ tempestivamente di qualsiasi altro device della sua generazione. Monta un processore Snapdragon 855 ed una doppia fotocamera con OIS e zoom ottico. Ha una modalità notte talmente avanzata che può scattare le “astrofoto“, ossia immortalare la volta celeste. Per concludere ha anche una duratura batteria da 3700 mAh con supporto alla ricarica wireless, e l’impermeabilità IP68.

Altro

Stai valutando anche altri tipi di smartphone o ne stai cercando un secondo per esigenze diverse da quelle che implicano la presenza di Android stock? Allora potrebbe risultarti estremamente utile la nostra guida sui migliori smartphone per rapporto qualità prezzo. Se invece siete dei patiti dei videogiochi, non perdetevi la nostra guida all’acquisto sui migliori smartphone da gaming!

Qualora sia invece la qualità video la vostra priorità più importante, dovreste dare un’occhiata ai migliori smartphone con display AMOLED, mentre se il vostro obiettivo è spendere il meno possibile vi consigliamo il nostro articolo che fa luce su quali sono i migliori smartphone Android economici sotto i 100 euro.

Scopri le ultime offerte tecnologia odierne su Amazon.

Potrebbe anche interessarti