Come riconoscere uno smartphone falso

Dalla prima uscita degli smartphone in poi i prezzi dei cellulari sono aumentati in modo graduale ogni anno di più. Con i nuovi design in metallo e vetro, la potente componentistica hardware e le grande potenzialità sul piano software con i sistemi operativi degli smartphone Android (soprattutto), quelli Apple come iPhone e quelli Windows Phone e Windows 10 Mobile, i telefoni sono diventati sempre più ambiti. Questo vale per i migliori smartphone top di gamma come Samsung Galaxy S6 edge+, iPhone 6s Plus e Microsoft Lumia 950 XL, ma anche per gli smartphone economici e per i migliori smartphone cinesi come Huawei Nexus 6P e Xiaomi Mi4 che ormai hanno anche loro raggiunto livelli alti.

La grande potenza dei dispositivi odierni ha fatto crescere sempre più il fenomeno dello smartphone falso. Sono tantissimi i truffatori che spacciano delle copie di smartphone originali realizzate in Cina per vere, e le vendono nella speranza di guadagnare soldi online e non da gente ignara. Tanto che ormai sono molti coloro che si chiedono ad esempio: come vedere se un Samsung S6 è originale o se è un S6 falso, o un LG G3 falso? E così via.

E’ un fenomeno che trova la sua massima applicazione nel deep web. La parte oscura e nascosta di internet dove si possono trovare tanti criminali veri e propri che vendono lotti di smartphone falsi a truffatori che li comprano per lucrarci il triplo. Ma come le copie dei grandi quadri di Picasso e Van Gogh, è possibile anche per la tecnologia individuare dispositivi falsi. Ad esempio si può fare con una verifica codice IMEI Samsung e altri dispositivi. Ma andando nel dettaglio con spiegazioni complete, vi spieghiamo con questa guida come riconoscere uno smartphone falso. Vi forniamo nell’occasione anche il link ad un’altra guida utile per i problemi con gli smartphone: ecco come installare app Android non compatibili.

Un dispositivo fasullo costa poco

smartphone falso

Tramite questo metodo potreste riconoscere, o almeno riuscire a sospettare, uno smartphone falso ancor prima di acquistarlo. Se lo smartphone è uscito da poco e costa la metà o la terza parte del suo prezzo di mercato ad esempio, è falso. Appena usciti gli smartphone non possono costare poco. Oppure se si tratta di un top di gamma, nessuno regala niente, mettetevelo in testa. Quando un telefono costa troppo poco dovete immediatamente sospettare ed informarvi sull’affidabilità di chi ve lo sta vendendo. Se potete andate a vedere lo smartphone ed utilizzate i prossimi consigli per capire se è falso o meno.

Uno smartphone falso ha anche un IMEI falso

Controllare il codice IMEI è uno dei metodi più immediati per capire subito se si ha di fronte uno smartphone falso. Ci sono principalmente tre modi per controllare il codice IMEI, e ve li esplichiamo di seguito.

  1. Se lo smartphone ha una batteria removibile estraetela, sarà scritto lì sopra.
  2. Se potete accendere lo smartphone andate sul dialer (la tastiera dove si effettuano le telefonate) e digitate la combinazione *#06# per far apparire l’IMEI
  3. Il codice IMEI è scritto anche sulla confezione del dispositivo

Una volta recuperato il codice accedete al seguente link sul sito IMEI info, inserite il codice e verificate se esiste davvero.

Un fake può presentare anomalie nel design

smartphone falso

Sebbene in Cina siano estremamente bravi, non è facile realizzare uno smartphone del tutto identico all’originale, sia per quanto riguarda l’estetica che la qualità costruttiva. State attenti a tutti i dettagli: un logo messo male, un componente spostato, un colore sbiadito e tanto altro potrebbero essere sintomo di uno smartphone falso. Verificate anche la qualità dei materiali: prendete il dispositivo in mano. Se dovrebbe essere in metallo verificate: lo è davvero? O è fatto di plastica camuffata? State ben attenti ai particolari, potrebbero essere un campanello d’allarme inconfutabile.

Uno smartphone non autentico non funziona perfettamente

Spesso nella realizzazione di uno smartphone falso vengono impiegati componenti hardware come processori, schede video e memorie RAM molto meno potenti di quelli che invece dovrebbero esserci, e questo risulta in prestazioni scadenti nel comparto software. Accendete il cellulare e verificate se funziona in modo impeccabile. Inoltre informatevi su tutte le caratteristiche che lo smartphone in questione dovrebbe avere, e verificate se sono veramente a bordo. Guardate se c’è il 4G LTE, se ci sono le applicazioni preinstallate della casa produttrice, se nei videogames lo smartphone regge bene il carico, se non si surriscalda. Scattate delle foto e guardate se la fotocamera è veloce e di qualità, perchè se non lo fosse potreste avere tra le mani uno smartphone falso. Provate poi anche ad ascoltare un po’ di musica per vedere la qualità dello speaker. Verificate il funzionamento di ogni singola caratteristica se potete, e assicuratevi che ognuna sia fedele ad un potenziale smartphone originale.

Uno terminale non originale non si trova da rivenditori autorizzati

Un’ottima scelta per essere sempre sicuri è acquistare lo smartphone il più possibile dai rivenditori autorizzati. Su negozi fisici come Mediaworld, Euronics, Unieuro, Expert e negozi online affidabili come Amazon (con prodotti spediti dallo stesso e-commerce), potete stare sicuri. Oppure potete scegliere di acquistare gli smartphone dai siti ufficiali delle case produttrici: è impossibile che troverete uno smartphone falso sul sito di Google Store, Microsoft Store, Apple Store ed altri.

Un device “tarocco” viene venduto senza garanzia

E’ un dovere del rivenditore fornire al proprio cliente una garanzia valida quando avviene l’acquisto di uno smartphone. Avete tutti i diritti di ottenere una garanzia, quindi pretendetela per stare sicuri al massimo. Se il vostro rivenditore non vuole darvi una garanzia potrebbe starvi probabilmente vendendo uno smartphone falso, e non dovreste assolutamente acquistare nulla.

Michele Ing

Sono Michele Ingelido, un blogger che lavora nel settore tecnologico da anni. Da perito tecnico mi definisco non solo un incurabile fanatico della tecnologia, ma anche un profondo estimatore di tutto ciò che intelligentemente crea innovazione, specie se in modo anticonformista e controcorrente… Un po’ come il Rock ‘n Roll! E-mail for any request: info@tech4d.it