Samsung S7 Edge: presunta esplosione in tasca, ustioni di terzo grado

Un accaduto sta sconvolgendo non poco il pubblico nel mondo degli smartphone, e riguarda una presunta esplosione di Samsung S7 Edge (Galaxy). Ultimamente se ne stanno sentendo tante: alcuni hanno segnalato esplosioni di dispositivi Xiaomi, e lo stesso è accaduto per i Samsung Galaxy Note 7. La casa produttrice coreana numero uno al mondo sul mercato degli smartphone Samsung sta sostituendo le unità della “prima partita” di Note 7 venduta a causa di problemi alla batteria che fomenterebbero esplosioni.

Oggetto dell’accaduto in cui vi parliamo in questo articolo è Samsung S7 Edge. Si tratta del telefono cellulare col prezzo più alto di Samsung su Amazon e nei negozi fisici dopo il Note 7, considerato da molti il miglior smartphone Android sul mercato sin dalla sua uscita ed eccellente in ogni recensione. Ma passiamo all’episodio vero e proprio, a proposito del quale, come potete vedere, sono disponibili anche delle foto. Per quanto riguarda le foto dei danni fisici, le trovate nel link della notizia originale all’ultimo paragrafo, ma ne sconsigliamo la visione ad un pubblico facilmente impressionabile.

Samsung S7 Edge esploso? La presunta dinamica

samsung s7 edge

Gli avvocati di un uomo dell’Ohio, negli Stati Uniti d’America, avrebbe pubblicato sul sito Class Action quella che sembra essere la presunta documentazione di una causa legale avviata contro il colosso coreano. Secondo quanto si sostiene in questa documentazione Samsung S7 Edge, top di gamma della serie Galaxy, sarebbe andato inavvertitamente in autocombustione mentre era nella tasca di quest’uomo di nome Daniel Ramirez. Il tutto sarebbe successo il 30 Maggio mentre l’uomo stava lavorando. A detta di questa documentazione la batteria si sarebbe riscaldata così tanto che lo smartphone sarebbe andato a fuoco ed avrebbe causato una sorta di scioglimento dei pantaloni dell’uomo nella sua gamba.

Questo avrebbe provocato delle ustioni di secondo e terzo grado alla gamba e alla mano destra, risultanti in danni permanenti che lo accompagnerebbero per tutta la vita. Addirittura l’uomo avrebbe subito un intervento chirurgico oltre a trapianti di pelle, e starebbe seguendo una cure e terapie per recuperare questo presunto ingente danno. Questa presunta causa, di cui al seguente link trovate la documentazione, se fosse vera sarebbe la prima che Samsung affronterebbe per problemi di batteria nei suoi terminali. Nessuno ha infatti deciso di citare in giudizio la casa produttrice per le esplosioni del Note 7; mesi fa venne segnalata anche un’esplosione di un Samsung Galaxy S3, ma nemmeno in quel caso vennero presi provvedimenti legali.

Ricordiamo che in America la casa produttrice sta attualmente sostituendo i Samsung Galaxy Note 7 affetti dal problema alla batteria con dei modelli della serie J provvisoriamente. Questo per poi restituire ai clienti un nuovo Note 7 con tanto di bonus in danaro o buoni acquisto. La notizia originale di questa presunta esplosione di Samsung S7 Edge si trova sul sito classaction.com ed è stata riportata su diversi blog di tecnologia internazionali tra cui Phonearena: trovate i link a fine articolo. Ma nonostante ciò non sappiamo se tutto ciò sia vero o si tratti solo di una bufala: ci limitiamo, come i suddetti blog, a riportarla così com’è.

Per restare sempre aggiornati sul mondo della tecnologia, lasciate un Mi Piace alla nostra pagina Facebook.

via1, via2, via3via4via5, via6

Michele Ing

Sono Michele Ingelido, un blogger che lavora nel settore tecnologico da anni. Da perito tecnico mi definisco non solo un incurabile fanatico della tecnologia, ma anche un profondo estimatore di tutto ciò che intelligentemente crea innovazione, specie se in modo anticonformista e controcorrente… Un po’ come il Rock ‘n Roll! E-mail for any request: info@tech4d.it