Home » Gadget » Google Home, arriva il supporto Bluetooth ma è da migliorare
Google Home

Google Home, arriva il supporto Bluetooth ma è da migliorare

di Patrizia Maimone

Nel momento in cui, agli inizi di quest’anno, Google Home è entrato a far parte delle nostre vite, la quotidianità in casa ha davvero subito notevoli cambiamenti. Se avete deciso di acquistarlo, infatti, ve ne sarete subito resi conto. Per chi, invece, ancora non lo sapesse, facciamo un piccolo passo indietro e descriviamo molto brevemente di cosa stiamo parlando. Google Home è un vero e proprio assistente vocale. Lo speaker smart è in grado di ascoltarci e, grazie alla sua intelligenza artificiale, può eseguire in maniera molto semplice ciò che gli si richiede. Ciò significa che riesce a riprodurre un brano musicale, accendere la luce o spegnere il televisore. Insomma, un vero e proprio tutto fare in dimensioni ridottissime.

Google Home

Nel momento in cui “Big G” aveva annunciato il suo nuovo Google Home, si era anche premurato di informare tutti della presenza, sul dispositivo, di un chip Bluetooth che avrebbe permesso agli utilizzatori di poter effettuare la connessione in modalità wireless. Nonostante questo, al momento del debutto, il servizio non era completamente disponibile in maniera completa. Esso, infatti, si limitava a Spotify, Play Music e Pandora. Inotre, mancava la disponibilità per quanto concerne lo streaming audio.

Google Home

Abbiamo utilizzato il tempo al passato perché per fortuna, finalmente, da oggi non è più così. Se possedete Google Home, infatti, potete connetterlo tranquillamente con i vostri dispositivi Bluetooth. Google Home, inoltre, può utilizzarsi con tutte le applicazioni multimediali e non solo con quella ristrettissima cerchia che abbiamo citato. Questo è stato possibile grazie ad un importante aggiornamento testato durante il mese di luglio da alcuni utenti selezionati. Sembra, però, che ci sia un problema da risolvere. Nonostante, infatti, l’associazione Bluetooth di Google Home funzioni perfettamente, si riscontrano nella voce alcuni difetti legati al volume troppo basso e ad una certa percentuale di ritardo. Siamo comunque certi che la problematica verrà risolta al più presto e l’ottimizzazione nell’utilizzo di Google Home garantita per tutti.

Via

Scopri le ultime offerte tecnologia odierne su Amazon.


Non vuoi più perderti le notizie hi-tech? Seguici su Google News cliccando la stellina!

Potrebbe anche interessarti