Google presenta Android Things 1.0: il sistema operativo per IoT

Internet delle Cose è il futuro. Tutti i dispositivi tecnologici e gli elettrodomestici diventeranno connessi alla rete, ed è il momento che arrivi un vero e proprio sistema operativo per governarli. Google lo ha appena annunciato: Android Things 1.0, l’OS per i dispositivi IoT. E’ dal 2016 che è in via di sviluppo, e adesso è arrivata finalmente la versione stabile e utilizzabile sui prodotti finiti.

Il nuovo sistema operativo è da ora compatibile con i moduli hardware NXP i.MX8M, Qualcomm SDA212, Qualcomm SDA624 e MediaTek MT8516. La compatibilità è stata riconfermata anche con i moduli che erano già compatibili con la Developer Preview, ossia Raspberry Pi 3 Model B e NXP i.MX7D. Non è più compatibile invece NXP i.MX6UL. Google ha garantito 3 anni di supporto software a lungo termine per i dispositivi IoT con Android Things 1.0, e ciò varrà per ogni versione major.

Il supporto prevederà come minimo i fix ai problemi di stabilità e le patch di sicurezza per chiudere le falle che potrebbero rendere i dispositivi Internet of Things vulnerabili ad attacchi dall’esterno. Dopo i 3 anni, le case produttrici dei prodotti con Android Things 1.0 saranno libere di rilasciare ulteriori aggiornamenti. Google ha annunciato che i primi prodotti con questo OS, tra cui ci saranno smart speaker e smart display, arriveranno entro la fine dell’estate 2018.

via: Google

Michele Ingelido

Sono Michele Ingelido, un blogger che lavora nel settore tecnologico da anni. Da perito tecnico mi definisco non solo un incurabile fanatico della tecnologia, ma anche un profondo estimatore di tutto ciò che intelligentemente crea innovazione, specie se in modo anticonformista e controcorrente… Un po’ come il Rock ‘n Roll! E-mail for any request: info@tech4d.it