LG G7 ThinQ, il grado di riparabilità è piuttosto basso: colpa del doppio vetro

LG G7 ThinQ è uno di quei dispositivi protagonisti sul mercato. D’altronde, l’arrivo del nuovo telefono della casa di Seul era molto atteso, e le aspettative erano davvero alte. Stando ai primi dati, le vendite procedono molto bene, per la soddisfazione del CEO Jo Seong-jin. Tuttavia, LG G7 ThinQ ha ricevuto anche qualche commento negativo nonostante la sua struttura chiaramente da “top di gamma”.

Stiamo parlando del team di iFixit, la comunità specializzata nello smontare dispositivi per poi ripararli e fornire di conseguenza una valutazione complessiva del prodotto. Ebbene, alcune scelte operate dall’azienda sudcoreana nella costruzione di LG G7 ThinQ hanno fatto sì che il telefono sia caratterizzato da alcune problematiche: un’eventuale riparazione del prodotto risulterebbe piuttosto difficile. La causa di queste criticità, stando al team di iFixit, sarebbe da ricercare nel doppio vetro di rivestimento, che risulterebbe davvero difficile da rimuovere senza provocare dei danni al telefono.

Un’altra difficoltà riguarda la batteria, che è praticamente incollata sulla cover posteriore. Tuttavia è l’unico componente interno di difficile sostituzione: per tutti gli altri il team di iFixit non ha individuato problemi. Nonostante ciò, la comunità ha deciso di assegnare a LG G7 ThinQ un ‘voto’ piuttosto basso in termini di riparabilità: solo 4 su 10.

Roberto Naccarella

Giornalista pubblicista, 32 anni, ho sempre avuto una grande passione: scrivere. Mi piace lo sport, seguo la politica, amo la musica. Diffido di ogni forma di elitarismo. Sono nato il giorno di San Patrizio e mi sento un pò irlandese.