Huawei 8X Max avrà Snapdragon 660? I benchmark sembrano confermarlo

I nuovi Honor 8X Max e 8X saranno ufficializzati tra pochissimi giorni. L’azienda cinese, infatti, ha confermato l’evento di presentazione per il prossimo 5 settembre. Nel frattempo, però, continuano ad emergere indiscrezioni di vario tipo che stanno consentendo di tracciare un quadro, seppur generale e molto probabilistico, su quelle che potrebbero essere le principali specifiche tecniche di entrambi i dispositivi. Un dettaglio, in particolare, è sempre stato avvolto nel dubbio, almeno fino a questo momento. Si tratta della tipologia di chipset che Honor ha scelto per questi suoi due dispositivi.

Si sapeva, infatti, che Honor 8X Max e la versione base 8X sarebbero stati alimentati da un processore Snapdragon di Qualcomm. Il dubbio era su quale chipset in particolare fosse ricaduta la scelta di Huawei. Nelle ultime ore sembra essere arrivata una conferma importante in questo senso. Da alcune immagini trapelate in rete, infatti, si potrebbe desumere che ad alimentare i due dispositivi cinesi sarà uno Snapdragon 660. Questo vale con maggiore probabilità proprio per la versione Max. Honor 8X, invece, potrebbe nascondere qualche sorpresa in merito.

Sempre in base alle immagini trapelate, Honor 8X Max dovrebbe avere una memoria RAM pari a 4 GB e un grande schermo da ben 7,12 pollici con una risoluzione massima pari a 2.244 x 1.080 pixel. Rapporti precedenti, poi, avevano suggerito la presenza di una piccola tacca sopra il display. La variante base, invece, dovrebbe avere uno schermo leggermente più piccolo e potrebbe essere questa una delle caratteristiche che differenzieranno i due smartphone tra loro. Sul retro, poi, potrebbero spiccare una doppia fotocamera e uno scanner di impronte digitali. Chiuderebbe il quadro una super batteria con una delle capacità più elevate del momento, 4.900 mAh. Non rimane che attendere le conferme a quanto emerso dato che il lancio è ormai vicinissimo.

fonte

Lia Placido

Magneticamente attratta da tutto ciò che è innovazione senza mezzi termini. Amo il nuovo, la scoperta, l'apparentemente inspiegabile.