Home » Smartphone » OnePlus 7 Pro torturato da Zack, com’è andata? Ecco i test di resistenza
oneplus 7 pro

OnePlus 7 Pro torturato da Zack, com’è andata? Ecco i test di resistenza

di Patrizia Maimone

OnePlus 7 Pro è diventato ufficiale da poche ore ed è già protagonista di una di quelle prove a cui tutti gli smartphone non possono proprio sfuggire. Stiamo parlando del test di resistenza di Zack i cui risultati sono stati prontamente pubblicati in rete sul canale JerryRigEverything. Ricordiamo che il dispositivo rappresenta la variante potenziata di OnePlus 7 da cui differisce sia nel design che nelle caratteristiche generali. Come sarà uscito l’OnePlus 7 Pro da questa prova? Vediamo in sintesi quanto è risultato resistente lo smartphone.

Il test di resistenza di OnePlus 7 Pro si svolge come si è sempre svolto quello di tutti gli altri dispositivi che Zack ha torturato fino a questo momento. Si parte indubbiamente dal test di resistenza ai graffi da cui emergono un paio di dettagli davvero rilevanti. I graffi al display arrivano solo al livello 6 per cui si intravede una resistenza non indifferente. Gli stessi diventano più profondi solo al livello 7, nella media con quanto abbiamo visto in passato con altri smartphone protetti da Gorilla Glass.

Lo scratch test ha riguardato anche il modulo motorizzato della fotocamera che ha raggiunto risultati contrastanti. Se da una parte, infatti, la parte frontale del modulo stesso è in plastica e si è dunque graffiato con una certa facilità, dall’altro la protezione vitrea che protegge il sensore ha fatto sì che lo stesso uscisse immune dal test. Lo scanner per il rilevamento delle impronte digitali non ha mai smesso di funzionare anche quando sottoposto a sollecitazioni importanti. In definitiva, dunque, il dispositivo è promosso a pieni voti.

Anche i risultati raggiunti da OnePlus 7 Pro nel bend test sono molto soddisfacenti. Anche sottoponendo lo smartphone a notevoli piegamenti non si sono verificati danni né sulla parte anteriore né su quella posteriore. E che dire, infine, dei risultati nel test del fuoco? OnePlus 7 Pro si è comportato molto meglio di quanto fanno normalmente i migliori smartphone sul mercato. Se questi, infatti, resistono in media 20 secondi prima di mostrare i primi difetti da scottatura sul display, per il top di gamma di OnePlus sono necessari ben 50 secondi. Test di resistenza, dunque, superato al meglio. Di seguito il video integrale!

Scopri le ultime offerte tecnologia odierne su Amazon.


Non vuoi più perderti le notizie hi-tech? Seguici su Google News cliccando la stellina!

Potrebbe anche interessarti