Microsoft annuncia “MARCO”: il database per ottimizzare gli assistenti vocali

Una vasta raccolta di domande e risposte degli interrogativi più frequenti e comuni: è questa la nuova pensata di casa Microsoft. Questo nuovo “archivio elettronico” è stato denominato “Marco”  e comprende domande e risposte elaborate da esseri umani.

Per Microsoft ovviamente, l’intento principale da raggiungere con questo nuovo sistema è quello di perfezionare le ricerche nel campo dell’intelligenza artificiale, aiutando i sistemi automatici ad afferrare e a capire meglio l’ espressività umana. Dunque, sfruttando quest’ampia raccolta, i più noti assistenti vocali come Siri e Cortana, saranno finalmente in grado di fornire le risposte più adatte agli utenti, evitando di rispedirli ai vari motori di ricerca.

Ma come hanno fatto gli sviluppatori a produrre un database così estremamente preciso e affidabile? Molto semplice. Microsoft ha preso come punto di riferimento il celebre motore di ricerca Bing, selezionando ben 100,000 domande e risposte tra quelle più cliccate e ricercate da utenti reali. Invece, le risposte che Marco provvede a corredare, sono tratte da una serie di siti web, rigorosamente verificate dal punto di vista di accuratezza e affidabilità ed infine sintetizzate da esseri umani. Non c’è che dire, una vera crescita è un bel passo avanti per quanto concerne intelligenza tecnologica e artificiale.

via

Lia Placido

Magneticamente attratta da tutto ciò che è innovazione senza mezzi termini. Amo il nuovo, la scoperta, l'apparentemente inspiegabile.