Google vuole eliminare le app obsolete e che violano la privacy

Google ha deciso di intervinire effettuando una pulizia di tutto ciò che risulta essere obsoleto, i software oramai abbandonati saranno certamente eliminati insieme a quelle app che violano la privacy degli utenti. Un sistema di controllo volto a garantire maggiore rispetto per le norme sulla privacy garantendo una sicurezza aumentata in termini di violazioni di dati personali e quant’altro.

L’azienda Google,  secondo The Next Web, avrebbe già iniziato ad inviare delle mail agli sviluppatori che hanno app su Google Pay Store che violano i termini sopra indicati, qualora non si provvedesse a rimediare in modo efficace si prevede una possibile penalizzazione o rimozione. Google desidera seguire una metodologia che tuteli la privacy gestendo in modo adeguato i dati sensibili dell’utente e quindi richiedere sempre all’utente l’autorizzazione per accedere a determinati dati.

Qualora Google non dovesse ricevere alcuna risposta a partire dal 15 marzo deciderà cosa farne in riferimento alle regole sulla privacy digitale. Alcune app risultano completamente inutilizzate dagli utenti oramai da anni, quindi non avrebbe neanche un senso continuarle ad avere se non hanno una funzione.  Play Store diventerebbe certamente più sicuro, anche perché una revisione di tutte le app garantisce un controllo e un eliminazione di quanto potrebbe non essere conforme alle norme stabilite.

via

ATTENZIONE! Desideri un prodotto al prezzo più basso del mercato? Corri a scoprire le offerte Amazon di oggi!!!