Asus Zenfone 2 si aggiorna a Marshmallow beta: e gli altri Asus?

Finalmente Asus Zenfone 2 ZE551ML ha ricevuto l’aggiornamento ad Android 6.0 Marshmallow in versione beta. Questo smartphone Android da 5,5 pollici, ottimo in ogni recensione e opinioni, è stato senza dubbio uno dei terminali con il miglior rapporto qualità prezzo dell’ultimo anno. Ciò in quanto è riuscito a fornire caratteristiche da veri e propri smartphone top di gamma, come i 4 GB di memoria RAM, ad un prezzo da fascia media. Questo dispositivo sta ritardando un po’ a ricevere l’update alla nuova versione del sistema operativo del robottino verde.

Asus Zenfone 2 aggiornamento: info

Ma fortunatamente sta pian piano arrivando, e sono arrivate le prime segnalazioni per la versione beta di Android 6.0.1. Purtroppo la versione attuale del firmware di Asus Zenfone 2 aggiornata è disponibile solamente per coloro che hanno aderito al beta testing. Tuttavia l’arrivo di Android 6.0.1 Marshmallow in versione definitiva è previsto per la fine di Giugno. E quindi tra meno di due settimane. Uno dei talloni di Achille di questo terminale, come molti sanno, è l’autonomia della batteria che non è chissà quanto soddisfacente.

Ebbene, dalle segnalazioni dei possessori di Asus Zenfone 2 che hanno ricevuto l’aggiornamento, è emerso che la batteria del dispositivo è rinata. Addirittura c’è chi è riuscito a fare 6 ore di schermo acceso con una singola carica. Su Lollipop invece i risultati erano ben inferiori, con meno di 5 ore. Per quanto riguarda gli altri smartphone Asus, i seguenti sono quelli che riceveranno l’aggiornamento in un futuro non lontano, anche se non si sa ancora quando.

  • Asus PadFone S
  • Asus Zenfone 2 (ZE550ML)
  • Zenfone 2 Deluxe e Special Edition
  • Zenfone 2 Laser
  • Zenfone Selfie

Ricordiamo che tra le novità principali di Android 6.0 Marshmallow c’è la modalità Doze per il risparmio energetico avanzato della batteria. Abbiamo poi un nuovo sistema di autorizzazioni granulare per le app che permette di scegliere ogni singolo permesso in fase di installazione e dopo. E c’è anche Google Now on Tap che permette di effettuare ricerche contestuali in base a ciò che è visualizzato a video.

via

Michele Ing

Sono Michele Ingelido, un blogger che lavora nel settore tecnologico da anni. Da perito tecnico mi definisco non solo un incurabile fanatico della tecnologia, ma anche un profondo estimatore di tutto ciò che intelligentemente crea innovazione, specie se in modo anticonformista e controcorrente… Un po’ come il Rock ‘n Roll! E-mail for any request: info@tech4d.it