Home » News » Samsung, il 96% dei Galaxy Note 7 è stato ritirato
Samsung galaxy note 8

Samsung, il 96% dei Galaxy Note 7 è stato ritirato

di Tommaso Sacco

Il 2016 per Samsung è iniziato alla grande con Samsung Galaxy S7 ed S7 Edge, è poi finito nel peggiore dei modi con Galaxy Note 7. Il produttore durante il CES ha aperto la sua conferenza tornandosi a scusare per ciò che è accaduto rassicurando anche i consumatori per i prodotti che sarebbero arrivati in futuro.

Samsung ha ritirato oltre il 96% dei Galaxy Note 7 in circolazione

Inizialmente Samsung ha cercato di ritirate tutti i Galaxy Note 7 limitando di poco la capacità di ricarica portandola all’80%. Questo avrebbe dovuto garantire maggiore sicurezza ai clienti prima della consegna definitiva. Allo stesso tempo però le cose non sono cambiate di molto e Galaxy Note 7 continuava a far registrare casi di esplosioni. A dicembre è stato così annunciato l’ultimo update per il prodotto che avrebbe azzerato la capacità di ricarica dello stesso.

Samsung si è infatti scocciata di mettersi sulla difensiva ed ha deciso di “attaccare”. Disattivare tutti i Galaxy Note 7 rimanenti era praticamente necessario. Ora che il 96% dei dispositivi è rientrato (con un boost eccezionale nell’ultimo mese) le varie compagnie di trasporto pubblico hanno deciso di rimuovere i vari avvisi riguardo la pericolosità di Note 7. Restiamo intanto in attesa delle motivazioni ufficiali dietro queste esplosioni.

via

Scopri le ultime offerte tecnologia odierne su Amazon.


Non vuoi più perderti le notizie hi-tech? Seguici su Google News cliccando la stellina!

Potrebbe anche interessarti