Indossabili, settore in netta crescita: comanda Apple, ma Xiaomi e Huawei avanzano

Gli indossabili sono in netta crescita. L’ultima indagine condotta da International Data Corporation (IDC), la prima società mondiale specializzata in ricerche di mercato, evidenzia come il settore del wearable aumenti progressivamente le proprie percentuali. Basti pensare che nell’ultimo trimestre dello scorso anno, stando ai dati forniti dalla ricerca IDC, si è registrato un aumento del 31,4%, grazie ai 59,3 milioni di dispositivi indossabili spediti in tutto il mondo.

Un risultato che fa certamente rumore, specialmente se consideriamo che fino a qualche anno fa il wearable faticava a farsi conoscere e apprezzare tra gli utenti. Uno scenario che oggi è completamente cambiato, grazie soprattutto all’impegno di Apple, che si conferma regina incontrastata del settore. Il colosso di Cupertino ha spedito 16,2 milioni di smartwatch e affini negli ultimi tre mesi del 2018 (con una percentuale del 27,4% dello share di mercato complessivo, ndr), tallonata da Xiaomi che si è fermata a 7,5 milioni di dispositivi spediti ma che ha fatto registrare comunque una crescita del 43,3% rispetto all’anno prima.

dispositivi indossabili

Sebbene Apple e Xiaomi siano saldamente al comando, la crescita più evidente sul mercato dei dispositivi indossabili è quella di Huawei, che ha totalizzato 5,7 milioni di unità spedite nell’ultimo trimestre del 2018, aumentando addirittura del 248,5% rispetto agli ultimi tre mesi dell’anno precedente. In crescita anche Samsung, con un +105,6% rispetto allo stesso periodo del 2017.

Roberto Naccarella

Giornalista pubblicista, 32 anni, ho sempre avuto una grande passione: scrivere. Mi piace lo sport, seguo la politica, amo la musica. Diffido di ogni forma di elitarismo. Sono nato il giorno di San Patrizio e mi sento un pò irlandese.