Home » Software » Coronavirus: anche Facebook e Instagram abbassano la qualità video
facebook

Coronavirus: anche Facebook e Instagram abbassano la qualità video

di Michele Ingelido

Le conseguenze del coronavirus stanno colpendo ogni settore, incluso quello di internet. L’invito dei governi a restare a casa con relative misure adottate per far si che ciò accada al fine di contenere i contagi da COVID-19 ha portato molte più persone ad usufruire costantemente della connessione a internet. Per questo motivo, al fine di evitare la congestione della rete, è diventato necessario da parte dei grandi colossi di internet, tra cui Facebook e Instagram, adottare degli accorgimenti.

Dopo YouTube, Netflix e Amazon Prime Video, anche Facebook e Instagram hanno infatti deciso di ridurre la qualità dei contenuti video ospitati sui propri server. La stessa decisione ha interessato Disney+, che debutterà nel nostro Paese domani. I colossi di Mark Zuckerberg hanno ridotto l’uso della banda larga in Europa riducendo temporaneamente il bit-rate dei video. Quindi, sui due social network e relative app, potreste notare un abbassamento della qualità dei video, specialmente (e non solo) nelle scene scure.

Da precisare che questo provvedimento non riguarda la risoluzione dei video su Facebook e Instagram, che resta invece la stessa. In questo modo, le piattaforme contribuiranno a garantire alle persone la possibilità di rimanere connesse anche durante la crescita della pandemia di coronavirus. Il che è spesso molto importante, visto che in molti sono costretti a studiare da casa o a lavorare in modalità smart working. Specialmente in Italia, dove il Governo per contenere il diffondersi del coronavirus ha imposto la chiusura delle attività ritenute non essenziali e il divieto di spostamento se non per ragioni di necessità.

fonte: CNBC

Scopri le ultime offerte tecnologia odierne su Amazon.


Non vuoi più perderti le notizie hi-tech? Seguici su Google News cliccando la stellina!

Potrebbe anche interessarti