Home » Recensioni » Recensione Amazfit T-Rex: lo smartwatch corazzato dalle mille risorse
recensione amazfit t-rex

Recensione Amazfit T-Rex: lo smartwatch corazzato dalle mille risorse

di Michele Ingelido

Portata al successo da Xiaomi, Huami è diventata uno dei produttori principali nel settore dei dispositivi indossabili e in particolar modo degli smartwatch. Chi cerca un ottimo wearable per monitorare la propria attività fisica che sia anche un eccellente companion per il proprio smartwatch è praticamente impossibile che non si imbatta anche in un Amazfit. Lo scorso anno Huami ha rilasciato uno smartwatch rugged, rinforzato per le attività più “estreme”: Amazfit T-Rex.

Abbiamo provato lo smartwatch in tutte le sue funzioni e in questa recensione completa di Amazfit T-Rex vi spieghiamo perchè lo riteniamo il miglior smartwatch rugged in assoluto, oltre che uno degli indossabili più interessanti del momento.

Amazfit T-Rex: specifiche tecniche

  • Dimensioni e peso: 47,7 x 47,7 x 13,5 mm / 58 grammi (cinturino incluso)
  • Protezioni: impermeabilità (5 ATM), Corning Gorilla Glass 3
  • Display: 1,3″ AMOLED, 360 x 360 pixel
  • Sensori e connettività: BioTracker PPG (battito cardiaco), GPS, GLONASS, Bluetooth 5.0 / BLE, pin per ricarica magnetica
  • Software: proprietario
  • Modalità sport: 13
  • App: Zepp (ex app Amazfit)
  • Batteria: 390 mAh

Amazfit T-Rex: la recensione completa

Design

Amazfit T-Rex

Venendo all’estetica, Amazfit T-Rex si ispira molto ai G-Shock di Casio. Ciò gli permette di essere trendy e molto attraente nonostante sia un prodotto rugged, e sappiamo benissimo come di solito i dispositivi rugged non siano affatto tra i più belli da guardare. Il dispositivo vanta infatti un’estetica molto stilosa, adatta a parecchi ambiti, naturalmente sportivi perchè un prodotto rugged non può brillare in eleganza.

Sulla corona troviamo scritte incise e praticamente impossibili da usurare, mentre 4 tasti fisici sono posti sui due lati. Questa recensione riguarda la variante di colore Rock Black, ma ce ne sono altre tre in commercio: Gun Grey, Camo Green e Khaki.

Qualità costruttiva

Come anticipato Amazfit T-Rex è uno smartwatch rugged, ossia appositamente corazzato per chi lo desidera più resistente possibile ad urti e altre condizioni avverse. Vien da sè che le aspettative riguardanti la sua qualità costruttiva sono molto alte. E possiamo dirvi che vengono pienamente soddisfatte. Si tratta di un orologio molto resistente, realizzato in robusto policarbonato con 4 viti di metallo incastonate sul fronte.

Amazfit T-Rex

Vanta la certificazione militare MIL-STD-810G, è impermeabile fino a 5 ATM e resiste perfino alle temperature estreme. Amazfit T-Rex può durare un’ora e mezza a una temperatura di -40 °C e può resistere al calore fino a 70 °C. Può inoltre resistere fino a 240 ore a contatto con l’umidità e fino a 96 ore a contatto spruzzi salini. Si tratta pur sempre di plastica, quindi con il tempo i segni di usura saranno inevitabili.

Amazfit T-Rex

Ma per essere conforme a tutte queste certificazioni era il materiale necessario, specialmente per mantenere il prezzo basso. Per il vetro del display è presente la protezione Gorilla Glass 3 di Corning con tanto di rivestimento oleofobico a prova di impronta che abbiamo trovato efficiente (anche se non eccessivamente). Nonostante le sue dimensioni e la sua grandissima robustezza, Amazfit T-Rex è uno smartwatch molto leggero con i suoi soli 58 grammi, si tiene bene al polso e non provoca fastidio o stanchezza.

Il cinturino in silicone è anch’esso curato e soprattutto comodo da indossare, con un pattern puntinato sui passanti che riprende quello dei tasti fisici regalando anche un piacevole feedback tattile. Unico neo è lo spessore dell’orologio, avere 13,5 mm sul polso non è tra le soluzioni più comode, specialmente per dormirci. Tuttavia il peso molto ridotto e il cinturino ergonomico (tra l’altro intercambiabile) riescono a compensare molto bene.

Display

Amazfit T-Rex

Lo schermo di Amazfit T-Rex è davvero sorprendente, e non solo per la sua resistenza e perchè ha una certa oleofobicità, ma anche per la qualità dell’immagine. È un pannello AMOLED da 1,3 pollici con una risoluzione di 360 x 360 pixel che grazie al suo egregio livello di definizione riesce a garantire un’eccelsa nitidezza dell’immagine.

Ha una luminosità molto alta (che è anche adattiva e si regola automaticamente – molto bene tra l’altro – in base alla luce ambientale) ed è visibile anche sotto la luce diretta del Sole. I colori sono molto brillanti, i neri praticamente assoluti e il touch screen è reattivo.

La qualità dei colori e dell’immagine si riflette molto positivamente nella visualizzazione delle watch face, a tal punto che la differenza nell’esperienza di visualizzazione rispetto ad un orologio vero è fin troppo difficile notarla. Il touch screen è molto reattivo, e per giunta non è l’unico metodo per controllare l’interfaccia utente.

Come già accennato ci sono anche 4 tasti fisici, e il bello è che grazie ad essi è possibile accedere alla stragrande maggioranza delle opzioni senza usare il touch. È un dettaglio molto importante se consideriamo che uno smartwatch rugged come Amazfit T-Rex viene scelto da persone che spesso devono utilizzarlo con guanti, mani sporche o bagnate, tutti fattori che rendono il touch screen inutilizzabile.

Vi assicuriamo i tasti fisici sono inoltre molto comodi anche per gli utenti normali: poter spegnere la sveglia senza guardare il display ed essere accecati dallo schermo di primo mattino è una gran bella comodità. Per il display è presente anche una modalità Always On che permette di lasciarlo sempre acceso per mostrare ora e altri elementi.

Sensori e hardware

Amazfit T-Rex si presenta con un ottimo parco sensori. Oltre al sensore di battito cardiaco PPG posizionato su un modulo leggermente sporgente che lo tiene sempre a stretto contatto con la pelle (migliorando così le misurazioni) e al Bluetooth 5.0 che garantisce una stabilità di connessione impeccabile, troviamo anche il GPS (per la precisione un ricevitore A-GPS) per tracciare i percorsi della nostra attività fisica.

A bordo ci sono anche un giroscopio a 3 assi e un sensore geomagnetico. Grande assente è il sensore SpO2 per il monitoraggio della saturazione di ossigeno nel sangue, molto spesso presente su modelli anche meno costosi. Non è presente nemmeno un altimetro, per cui chi volesse misurare l’altitudine dovrà affidarsi ad altri modelli come Amazfit Stratos 3.

Software e app

Come tutti gli smartwatch di Huami, anche Amazfit T-Rex ha un sistema operativo proprietario. L’OS ha tantissime funzionalità smart che permetteranno alla maggior parte degli utenti di fare a meno di sistemi operativi come Wear OS a tutto beneficio dei consumi, tranne coloro che hanno bisogno delle app.

Purtroppo non è possibile parlare al telefono con lo smartwatch, ma si possono gestire e visualizzare le chiamate, i messaggi e le notifiche di tutte le applicazioni dello smartphone. Il display si può risvegliare quando il polso viene alzato, con possibilità di scegliere due livelli di sensibilità (normale e sensibile), entrambi eccellenti.

Inoltre è possibile programmare questa funzionalità per disattivarsi in determinati periodi della giornata (come ad esempio di notte, quando potrebbe dare fastidio). Si può impostare una scorciatoia alla doppia pressione di un tasto fisico e si può bloccare lo schermo.

Tra le funzioni troviamo anche la visualizzazione del meteo (a patto che sia collegato allo smartphone con GPS attivo), la sveglia, i promemoria, la funzione per trovare istantaneamente il telefono, la gestione della musica dello smartphone, il cronometro, la bussola, il conto alla rovescia e l’avviso di sedentarietà. Amazfit T-Rex mostra sul suo schermo il conteggio passi, la distanza percorsa, le calorie bruciate e il progresso raggiunto in base all’obiettivo giornaliero impostato.

Sono presenti anche una funzione torcia e una modalità di risparmio energetico che lascia attive solo le funzioni essenziali. A bordo troviamo un’intelligente modalità non disturbare che si può far attivare automaticamente quando si dorme. La visualizzazione del meteo è molto dettagliata: non ci si ferma solo alla temperatura, ma ci sono anche molte altre statistiche. Si può controllare la musica dello smartphone. Venendo allo sport, sono presenti 13 modalità di monitoraggio dell’attività sportiva e sono le seguenti.

  • Corsa all’aperto
  • Camminata
  • Ciclismo all’aperto
  • Nuoto in piscina
  • Nuoto in acque aperte
  • Tapis roulant
  • Ciclismo al coperto
  • Ellittica
  • Esercizio
  • Arrampicata
  • Trail running
  • Sci
  • Trekking

Le watch face si possono modificare a piacimento. Oltre a quelle preinstallate si possono scegliere le 30 watch face presenti nella companion app, oppure scaricare app di terze parti e provare migliaia di watch face create dagli utenti (incluse quelle degli orologi Casio, ndr).

Zepp app Huami Amazfit

A proposito di app, da non molto ha cambiato il suo nome in Zepp ed è un’applicazione davvero lodevole in tutto, a partire dalle statistiche mostrate fino ai consigli per allenarsi e migliorare. Un grande valore aggiunto che porta gli sportivi a preferirla di gran lunga alla concorrenza. Il punteggio PAI presente nell’app è un indicatore dell’attività fisiologica personale ricavato da un algoritmo che aiuta a comprendere la condizione fisica dell’utente.

Mantenere un valore PAI sopra 100, a detta dell’app, riduce il rischio di malattie cardiovascolari e aumenta l’aspettativa di vita. Un ottimo indicatore per conoscere la qualità della propria attività e monitorarla in modo rapido. Anche il monitoraggio del sonno si presenta con grafici molto chiari che mostrano le varie fasi. Per via di una grande facilità di utilizzo sia dello smartwatch che dell’app, difficilmente avrete bisogno delle istruzioni in confezione.

Performance

Le prestazioni complessive di monitoraggio di Amazfit T-Rex sono alquanto soddisfacenti e ci portano a promuoverlo a pieni voti. Il sensore di battito cardiaco ha le sue pecche, non lo si può nascondere (a volte ci sono alcune anomalie nelle misurazioni), ma è più un problema dei sensori ottici in generale che di questo in particolare.

Il GPS è superlativo, è riuscito a tracciare i percorsi in modo molto preciso disegnandoli sempre correttamente. Anche il monitoraggio del sonno si è rivelato fedele alla realtà, anche se uno strano bug dell’app ha portato a volte il grafico a modificarsi in modo anomalo. Infine, anche i passi vengono contati fedelmente.

Batteria

La batteria da 390 mAh e l’autonomia di Amazfit T-Rex sono qualcosa di sensazionale. Nonostante si tratti di uno smartwatch a tutti gli effetti, ricco di funzioni e con un display da urlo, la sua batteria è in grado di durare ben 20 giorni con una singola carica ad uso normale. Per uso normale si intende circa 150 notifiche al giorno, 30 attivazioni del display, 5 minuti di operazioni a schermo acceso e 30 minuti di monitoraggio della corsa.

L’autonomia aumenta a 66 giorni se si utilizza lo smartwatch in modalità base senza il collegamento con lo smartphone e con sensore di battito cardiaco disattivato. La batteria dura 20 ore se invece si decide di usare il GPS per tracciare l’attività fisica e monitorare il battito cardiaco. La ricarica avviene in circa due ore attraverso un connettore magnetico posizionato sul retro della cassa

Amazfit T-Rex – Conclusione e Prezzo

Il prezzo di listino in Italia di Amazfit T-Rex è di 149,90 euro, ma attualmente è facile trovarlo a molto meno: su Amazon ad esempio si può acquistare a poco più di 100 euro. Definiamo questo dispositivo il miglior smartwatch rugged di ultima generazione ed anche uno dei modelli più interessanti sul mercato.

Per via delle sue precise misurazioni, dell’eccellente display, del software dalle tante risorse e dell’autonomia stellare, ve ne consigliamo indubbiamente l’acquisto. Ci sono alcuni dettagli che andrebbero limati e questo è innegabile, ma su questa fascia di prezzo, per chi ama il genere, ci sono ben pochi prodotti all’altezza. Perchè preferirlo ai modelli con Wear OS? In primis per l’autonomia, dato che i Wear OS per via degli alti consumi del sistema operativo durano un giorno o poco più.

Purtroppo si sente la mancanza del sensore SpO2, ma non a tutti interessa. Può rappresentare una valida alternativa economica a un Apple Watch? Assolutamente sì, anche se non avrete la possibilità di parlare al telefono e scaricarvi sopra delle app controparti di quelle per smartphone. Non solo per gli sportivi, ma anche per chi vuole un prodotto molto duraturo e incredibilmente solido, Amazfit T-Rex è una garanzia.

Amazfit T-Rex
  • 9/10
    Design e qualità costruttiva - 9/10
  • 9/10
    Display - 9/10
  • 8/10
    Sensori e hardware - 8/10
  • 8/10
    Software - 8/10
  • 8.5/10
    Performance - 8.5/10
  • 9/10
    Batteria - 9/10
  • 8/10
    Prezzo - 8/10
8.5/10

Valutazione finale

Lo smartwatch rugged migliore che potreste acquistare al momento e anche uno dei migliori smartwatch al di sotto dei 200 euro. Ha tutte le funzioni che contano davvero, regala un’esperienza utente praticamente priva di lacuna e sprizza qualità da tutti i pori. E come non citare il software versatile e pieno di chicche? Ciononostante il prezzo rimane contenuto. Amazfit T-Rex è davvero un’ottima risorsa su cui contare.


 ✓ PRO
 
  • Qualità costruttiva impeccabile
  • Ottimo display e ben visibile
  • Misurazioni precise
  • GPS
  • Software completo e personalizzabile
  • Prezzo non eccessivo
  • Tasti fisici sostituibili al touch

 

 ✕ CONTRO
 
  • Manca il sensore SpO2

Scopri le ultime offerte tecnologia odierne su Amazon.


Non vuoi più perderti le notizie hi-tech? Seguici su Google News cliccando la stellina!

Potrebbe anche interessarti