Home » News » ASUS Zenfone 3 Go sarà al MWC 2017 con Snapdragon 410
asus zenfone 3

ASUS Zenfone 3 Go sarà al MWC 2017 con Snapdragon 410

di Roberta Betti

Asus potrebbe presentare il suo nuovo smartphone Android low-budget ASUS Zenfone 3 Go, ultimo arrivato di una gamma fortunatissima per successo di pubblico, direttamente al Mobile World Congress 2017, che aprirà le sue porte tra meno di una settimana.

ASUS Zenfone 3 Go è il diretto successore dei dispositivi più economici della generazione Zenfone 2, e mostra già dalle anteprime un comparto tecnico in grado di competere con i principali smartphone Android low budget più amati degli ultimi tempi: uno schermo 5 pollici con risoluzione 720p, processore Qualcomm Snapdragon 410, 2 GB di RAM, e due fotocamere rispettivamente da 13 e 5 megapixel.

I primi leak relativi al design di ASUS Zenfone 3 Go ci mostrano uno smartphone dal design convenzionale e ritratto in colori classici (rosa, nero, oro, bianco), tuttavia solido ed ergonomico se consideriamo che il prezzo di lancio sarà sui 160 dollari. Tra i feature di punta su cui ASUS ha scommesso per il nuovo device, c’è sicuramente una ricerca a livello estetico a vantaggio di scatti fotografici, panoramici e selfie. L’immagine promozionale parla infatti di “beautification features” mirati a ripulire l’immagine da imprecisioni e imperfezioni, sostanzialmente permettendo un editing rapido direttamente da smartphone.

ASUS Zenfone 3 Go avrà inoltre a disposizione un flash LED per selfie con luci più calibrate, e speaker intelligenti capaci di diffondere un suono più cristallino, permettendo inoltre la registrazione di audio dal microfono incorporato con maggiore qualità. A pochi giorni dal debutto, il nuovo smartphone ASUS dedicato alla fascia bassa di utenza sembra quindi promettere caratteristiche multimediali fotografiche ed audio particolarmente interessanti: scopriremo presto se si aggiungeranno altre feature di punta.

Via

Scopri le ultime offerte tecnologia odierne su Amazon.


Non vuoi più perderti le notizie hi-tech? Seguici su Google News cliccando la stellina!

Potrebbe anche interessarti