Google decreta il 2016 anno sicuro per i dispositivi Android

Come ogni anno, Google ha rilasciato il report sulla sicurezza dei dispositivi Android. E’ infatti stato rilasciato proprio in questi giorni il report 2016, in cui l’azienda ha dichiarato che nel corso dell’anno scorso i dispositivi Android correttamente protetti sono stati ben 1,4 miliardi, considerando anche gli smartphone e tablet aggiornati all’ultima versione di Android, Nougat.

Google ha sottolineato che gli utenti del suo enorme ecosistema devono difendersi soprattutto dall’attacco delle cosiddette PHAs, Potentially Harmful Apps, che non sono altro che applicazioni potenzialmente pericolose. Per aumentare la sicurezza del sistema Android Google ha lavorato tanto sul Play Store, grazie a nuovi algoritmi e software, che permettono di analizzare le applicazioni e capire se possono essere dannose o meno per i dispositivi Android degli utenti. Così facendo sarà possibile eliminare dal Play Store tutte le applicazioni dannose e anche avvertire gli utenti che nel frattempo le hanno scaricate.

LG pubblica il bollettino di sicurezza di gennaio 2017

Nel corso del 2016 Google ha quasi raddoppiato i controlli sulla sicurezza dei dispositivi Android, passando dai 450 milioni di controlli giornalieri del 2015 a 750 milioni. Sono inoltre notevolmente diminuite notevolmente le percentuali di applicazioni dannose all’interno del Play Store, che rappresenta il luogo più sicuro di tutto l’ecosistema Android; le applicazioni a cui stare attenti sono solo lo 0,016% del totale. Insomma, se un utente si limita a scaricare applicazioni dal Play Store, evitando store di terze parti, può dormire sonni tranquilli, perchè Google sta lavorando giorno e notte per la sua sicurezza.

Domenico Cervo

Un normale studente di economia di 22 anni che nel tempo libero ama parlare e scrivere di tecnologia.