Home » Software » OnePlus 3 e 3T: OxygenOS si aggiorna con l’open beta 4
oxygenos

OnePlus 3 e 3T: OxygenOS si aggiorna con l’open beta 4

di Roberta Betti

OnePlus continua a fornire aggiornamenti software di alto livello ai suoi due smartphone di punta, attualmente OnePlus 3 e 3T, top di gamma particolarmente apprezzati dalla community Android per le performance a livello hardware e le possibilità di modding non indifferenti.

In particolare, l’ultimo update è rivolto a tutti coloro che hanno scelto di iscriversi al programma Open Beta, che offre la possibilità di testare migliorie e nuove funzioni prima che vengano implementate ufficialmente. La quarta Open Beta ci offre un OxygenOS rinnovato dal punto di vista del launcher, ed il tanto atteso supporto alle scorciatoie di Android 7.1.1 Nougat.

Il nuovo OxygenOS in beta si concentra inoltre su un app drawer e un’UI dalle grafiche più intense e leggere per il sistema da visualizzare; mentre i parametri di stabilizzazione elettronica dell’immagine per la fotocamera (EIS) sono stati ulteriormente migliorati, assieme alla gestione della latenza dello schermo touch, un piccolo problema che non è passato inosservato alla community OnePlus fino ad oggi.

OxygenOS Open Beta 4 aggiunge inoltre feature di interesse generale come un’opzione per la status bar che ci permette di scoprire la velocità del nostro network, la modalità Gaming (con funzione “Non disturbare”) e possibilità di attivare o disattivare le notifiche con un solo swipe. Particolare attenzione è posta anche sulla sicurezza, ovvero la cifratura dei file grazie alla nuova Secure Box. L’aggiornamento ci arriverà in modalità OTA, nel caso in cui avessimo già installato sul nostro OnePlus 3/3T una precedente build del progetto Open Beta. In caso contrario, potremo effettuare il flash manualmente, ricordando però che una volta avviate le OTA Open Beta, non riceveremo più le build stabili regolari di OxygenOS OnePlus.

via

Scopri le ultime offerte tecnologia odierne su Amazon.


Non vuoi più perderti le notizie hi-tech? Seguici su Google News cliccando la stellina!

Potrebbe anche interessarti